Lunedì , 19 Novembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Paola Mara De Maestri incontra Hilary Spiteri, artista maltese
14 Aprile 2014
 

Ho avuto il piacere di conoscere Hilary Spiteri (www.hilaryspiteri.com), importante artista di Malta, grazie a Patrick Sammut poeta e vice-presidente della Maltese Poets Association con il quale sono in contatto da diversi anni ed ho stretto una bella amicizia. Dopo aver visionato diversi lavori di Ilary posso dire di apprezzare molto l’originalità delle sue opere e quindi ho pensato di proporgli un’intervista per saperne di più sulle sue attività e sulle sue aspirazioni.

 

Come è iniziata la tua carriera artistica?

Ho sempre avuto a cuore tutto ciò che riguarda l'arte, specialmente le arti visive, la storia dell'arte, la musica e la fotografia. Per molti anni ho studiato nelle scuole statali dove ho avuto la mia formazione artistica da alcuni dei migliori esponenti dell'arte a Malta, tra cui Charles Cassar, Cesare Attard, Isabelle Borg, Joseph Paul Cassar e Lino Borg. Sono un uomo molto sensibile per le cose che accadono intorno e che diventano di conseguenza presenti nel mio lavoro artistico. Attualmente insegno Arte e Storia dell'Arte presso il Collegio De La Salle a Malta.

Quali sono le tecniche che utilizzi maggiormente per le tue opere?

Durante i miei primi anni, ho sperimentato con l’utilizzo del colore per interpretare le diverse forme naturali. Nonostante abbia esplorato diverse tecniche, non ho una preferenza. La mia creatività si esprime in tanti modi.

Attualmente sto utilizzando molto la pittura ad olio. Anche se sono considerati un mezzo abbastanza tradizionale, i colori ad olio mi affascinano per la ricchezza di colore che offre questo materiale. Mi piace anche l’acquerello in quanto facilita la mia espressività.

Quali sono le tue fonti di ispirazione?

Considero i miei lavori come una riflessione intima dei miei sentimenti, pensieri e ricordi. La maggior parte dei miei lavori sono di natura figurativa. La mia ispirazione deriva da un'istanza o un oggetto col quale m’imbatto per caso. I soggetti variano da un lavoro all’altro, ma la mia ispirazione rimane la stessa. Le principali fonti di ispirazione sono derivate da specie marine, che per me rappresentano un'altra dimensione, molto vicina al nostro stato primordiale. D'altra parte, semplici oggetti trovati in giro possono costituire un argomento valido e possono essere sfruttati e trasformati in un lavoro creativo.

Di quali collaborazioni ti avvali?

Nel corso degli anni ho collaborato in diverse occasioni con un buon numero di artisti provenienti da diversi settori artistici. Il mio lavoro si trova in un buon numero di pubblicazioni di poesia e prosa che ho collaborato con il mio amico e collega Patrick Sammut. Insieme abbiamo realizzato tre libri; Miraggi Lasalljani, Uneasy Rituals e Sponde Amanti. Al momento stiamo lavorando anche su una quarta pubblicazione che uscirà entro la fine dell'anno.

Oltre a questo, ho anche collaborato con la poetessa maltese Therese Pace in due pubblicazioni: Naqraw u Nirrimaw, una serie di libri destinati ai giovani; e la copertina del libro della recente raccolta di poesia di Pace, Meta Tkellimni Hi.

Recentemente ho anche prodotto delle copertine per alcuni libri scolastici.

Dal punto di vista pittorico ho completato un trittico che è oggi appeso in un centro di dottrina cristiana nel villaggio di Ħal Qormi, che rappresenta un'interpretazione figurativa ed emblematica delle virtù cristiane.

Partecipi a mostre o altre manifestazioni?

Negli ultimi anni ho partecipato a varie mostre collettive che sono state organizzate a Malta. Ci sono state alcune occasioni in cui le mie opere d'arte fotografica e pittorica hanno ricevuto menzioni d'onore. I miei lavori sono pubblicati anche in un buon numero di libri e su copertine di libri di poesia e di prosa e anche libri per i bambini.

Lo scorso gennaio ho avuto l'opportunità di andare a Londra per partecipare a una conferenza sul rapporto tra Arte e Fotografia nel corso di un convegno internazionale. Insieme ad altri colleghi ho rappresentato Malta. È stata un'esperienza estatica incontrare un buon numero di professionisti nel campo della fotografia e dell'arte e condividere la mia conoscenza e la ricerca sull'argomento.

A quali opere sei più legato?

Le opere che mi riflettono di più come artista sono principalmente gli studi che faccio ogni giorno per evolvere e elaborare i miei pezzi finiti. Ci sono altre opere che conservo nella mia collezione personale perché rappresentano una fase particolare della mia carriera artistica.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Attualmente sto mettendo a posto e organizzando il mio nuovo studio e questo mi tiene abbastanza occupato. Al momento sto anche lavorando per organizzare una mostra personale che in parte esporrà alcune delle mie opere retrospettive, ma conterrà anche nuove opere che non sono mai state esposte prima.

 

 

 

Hilary Spiteri. Nato nel 1982 a Malta, ha nutrito il suo amore per l'arte fin da una tenera età. Infatti, nel 1990, all’età di otto anni, ha vinto il primo premio al Malta National Annual Art Competition. Dal 1993 al 1998 frequenta il Liceo Mikiel Anton Vassalli. Dopo aver conseguito i suoi studi liceali al Junior College dell'Università di Malta, Spiteri ha ottenuto la maturità in Arte e Religione nel 2000. Durante questo periodo ha evoluto la sua espressione artistica basata sulla forma e sul colore. Nel 2000 si iscrive al Bachelor of Arts, un corso di laurea in Arte presso l'Università di Malta, laureandosi nel 2003. Allo stesso tempo, ha seguito corsi incentrati sul disegno, tecniche dell'affresco, del nudo e tecniche di stampa presso l'Università di Malta. Nel 2008, Spiteri ha ottenuto un Masters in Arte, con specializzazione in Pedagogia Artistica, il movimento neoclassico e le accademie d'arte del 19° secolo in Europa. Durante tutto il corso del suo Masters Spiteri ha anche condotto una ricerca all'estero, soprattutto a Roma.

Nel 2011, Spiteri ha contribuito alla scena della Storia dell'Arte attraverso il suo primo libro, Academic Artistic Trainging in Early British Malta (Allied Publications). Inoltre, ha sviluppato l'arte della fotografia come mezzo di espressione e di realizzazione artistica.

Le sue opere si trovano in collezioni private a Malta e all'estero e ha prodotto le illustrazioni per varie opere letterarie e pubblicazioni di natura didattica.

Spiteri è attualmente capo del Dipartimento dell’Arte al Collegio De La Salle, Sixth Form, e dà lezioni in Arte, Storia dell'Arte e Systems of Knowledge.


Articoli correlati

  Spot/ Serata di musica, arte e poesia a Regoledo
  In libreria/ Annagloria Del Piano. “Con gli occhi del cuore” di Paola Mara De Maestri
  Vetrina/ Paola Mara De Maestri. Donna
  In libreria/ Paola Mara De Maestri. Con gli occhi del cuore
  In libreria/ Con gli occhi del cuore
  Vetrina/ Paola Mara De Maestri con Hilary Spiteri. Per l'8 marzo del 2017
  Serata all'Istituto Italiano di Cultura di Malta
  Iniziative/ Poeti e pittori valtellinesi protagonisti a “Malta capitale europea della cultura 2018”
  Vetrina/ Patrick Sammut. Capello
  Vetrina/ Natale è tellus. 2
  Paola Mara De Maestri, Patrick Sammut. Alla Valletta Alberto Figliolia e Çlirim Muҫa, ospiti dei “Poeti Maltesi”
  Vetrina/ Patrick Sammut. Appuntamento notturno
  Vetrina/ Patrick Sammut. Giorno della memoria
  Vetrina/ Patrick Sammut. Selezione di poesie in italiano
  Vetrina/ Patrick Sammut. Tra poco anch’io trasloco...
  Traona. Parlando di poesia sulle Terrazze di Valtellina
  Vetrina/ Maifrè, Spreafico, De Maestri, Sammut. Auguri per il Natale del 2010
  Vetrina/ Natale Tf maltese
  In libreria/ Patrick Sammut. Beyond oltre lil hinn
  Vetrina/ Patrick Sammut. Buon Natale a voi poeti del mondo
  Alberto Figliolia. Sponde amanti di Mario Attard e Patrick Sammut
  Paola Mara De Maestri. Ospite a Malta dall’Associazione Poeti Maltesi
  Poesie d'estate/ Patrick Sammut, Savina Martinucci, Ezio Maifrè
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.4%
NO
 26.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy