Martedì , 25 Giugno 2024
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Volti dall’Impero. Mostra di pittura di Bruno Magoni a Trieste
19 Agosto 2011
 

Volti dall’Impero

Mostra di pittura di Bruno Magoni

Grand Hotel Duchi D’Aosta Vis a Vis

Trieste - Piazza dello Squero Vecchio, 1

20 agosto - 10 settembre 2011

 

 

Bruno Magoni è nato a Morbegno (So) nel 1940. Al termine degli studi liceali ha frequentato l'Accademia Navale di Livorno per poi intraprendere la carriera di ufficiale di Stato Maggiore. Ha navigato in tutti i mari del mondo ed ha partecipato come velista a regate oceaniche e a concorsi nazionali e mondiali. Negli anni Settanta, comandato a Roma, frequenta l'Accademia di Belle Arti e quando nel 1986 lascia il servizio si ritira con la famiglia a Pisa per dedicarsi totalmente alla pittura, partecipando a rassegne e mostre in tutta Italia; nel 1999 espone alla Central Art Gallery di New York, città dove ritorna per diverse personali: nel 2010 qui presenta la mostra A tribute to Rome.

 

Dal 20 agosto al 10 settembre 2011 Magoni espone presso il Grand Hotel Duchi D'Aosta a Trieste una serie di opere frutto della più recente produzione: seguendo un'originale prassi artistica, l'artista raffigura sulla iuta, fibra tessile eccezionalmente resistente all'usura del tempo, volti di imperatori, come Adriano e Costantino, matrone e ragazze romane; iuta dei sacchi del grano e del caffè datati al XIX e al XX secolo, la sua arte cattura e sigilla tra i segni del tempo l'effigie dell'Antico Impero.

La colonna su cui poggia la raffigurazione è il disegno: un tratto nero, preciso e fermo, conferisce austerità ai volti mentre la precisione con cui l'artista definisce ombre e passaggi chiaroscurali dona spessore alle figure, i cui occhi riflettono una lontananza propria di chi è assorto in un'intima riflessione. La iuta viene immediatamente riconosciuta dall'osservatore come un tessuto di uso comune; essa pare rappresentare i beni materiali e, in un'accezione larga del termine, la vita che è destinata a consumarsi. Ma alla finitezza umana sopravvive la forza della mente: essa pare animare i volti disegnati dall'artista, in ognuno dei quali dimora un'interiorità.

Bruno Magoni è fautore di una pittura della meditazione; nata dall'interiorità essa pone al centro dello spazio figurativo l'uomo, il valore del silenzio e dell'ascolto.

 

Alberto Bonacina


Foto allegate

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 69.1%
NO
 30.9%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy