Domenica , 22 Ottobre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Mitteleuropa
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Berlino. Il nuovo volto del Pariser Platz
06 Luglio 2008
 

Quello che da sempre è stato considerato il “salotto buono” di Berlino è finalmente tornato ai suoi antichi splendori. Con l’inaugurazione della nuova Ambasciata Americana, il Pariser Platz [Piazza Parigi] torna a essere, a quasi vent’anni dalla caduta del muro, uno dei luoghi più rappresentativi di una metropoli che, nel giro di due decenni, ha davvero cambiato faccia, come una bella donna che, dopo anni di apatica sciatteria, abbia deciso di rifarsi il trucco e di ricominciare a piacere a se stessa e agli altri. La Piazza Parigi occupa un rettangolo enorme, di ca. un ettaro e mezzo, lungo il cui perimetro sono dislocati edifici di notevole importanza sia sul piano architettonico sia quello della loro destinazione pubblica. Alla piazza si accede attraverso il monumento che è assurto a simbolo della riunificazione tedesca: la Porta di Brandeburgo, con il suo duplice ordine di possenti colonne scanalate, sovrastate da un’imponente quadriga di bronzo.

Proprio dietro la porta, infatti, correva il muro che dal 1961 al 1989 divise la città in due zone sottoposte a due opposte ideologie. Con rammarico dei meno giovani, le nuove generazioni, ovvero i nati nell’ultimo ventennio del secolo scorso, non sanno o non vogliono in media più sapere nulla di quella ferita storica, la cui cicatrice, nonostante la furia edificatoria che – non senza un’evidente ansia di oblio e di recupero – non è ancora (né interiormente né esteriormente) del tutto suturata.

A chi oggi attraversa tranquillamente la Porta di Brandeburgo insieme all’eterno fiume di turisti che senza soluzione di continuità invade la capitale tedesca, è difficile, in effetti, immaginare, a meno che non ne abbia fatta esperienza diretta, che subito dietro le colonne stavano di guardia sulle loro torrette i militari della ex DDR, attenti a impedire che i cittadini della Berlino comunista tentassero clandestinamente di trasferirsi nella zona occidentale. Di questi molteplici tentativi di fuga – a volte anche molto fantasiosi e non di rado pagati con la fucilazione –, rende testimonianza il documentatissimo Museo del Muro sito presso l’allora Check Point Charlie, il punto in cui – previo controllo spasmodico e capillare – ai cittadini dell’Ovest (tedeschi o stranieri che fossero) veniva consentito, a ben precise condizioni, il passaggio all’Est.

Oggi invece attraverso la stessa Porta si entra di nuovo in Pariser Platz, ossia in una sorta di palcoscenico sovradimensionale e polifunzionale, dove la Berlino del 2000 allestisce il nuovo spettacolo di sé, alternando l’uso di quello spazio gigantesco per gli scopi più diversi, che vanno dalle visite di politici e diplomatici ai concerti rock. Fra i molti edifici interessanti che s’affacciano sulla piazza, oltre alle Ambasciate di Francia e Regno Unito, meritano menzione l’avveniristica Akademie der Künste [Accademia delle Arti] e lo storico Hotel Adlon, restituito alla sua originale solennità, uno degli alberghi più prestigiosi ed eleganti della capitale, dove già agli inizi del Novecento, amava scendere la migliore società internazionale.

 

Gabriella Rovagnati

 

 

Qui per una passeggiata virtuale su questa piazza


 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.4%
Non so.
 1.2%
Non sono d'accordo.
 36.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy