Mercoledì , 20 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Martina Simonini. Obbedienza civile 
Per reagire all'illegalità delle bollette e ad amministratori 'distratti'
05 Aprile 2014
 

Sulle riforme costituzionali la penso come Rodotà e Zagrebelsky e chi ha affermato che non tutte le generazioni hanno il fisico per affrontarle…

Ieri, quattro aprile 2014 è andato in scena uno degli ultimi (forse l’ultimo) consiglio provinciale tra critiche a Delrio, contestazioni, polemiche e striscioni.

Questo clima ha fatto sì che l’argomento principe all’ordine del giorno sia passato un po’ in secondo piano. Eppure si tratta di un argomento rilevantissimo: s’è approvato il Piano d’Ambito per la gestione del Servizio Idrico Integrato e quindi anche il piano tariffario.

Ho provato in tutti i modi a riportare l’attenzione sull’argomento, anche con la presentazione di una mozione, ma il consiglio provinciale m’è sembrato refrattario a volerne discutere. A parte l’intervento dell’assessore competente (Severino De Stefani) contrario alla mozione, nessun altro intervento. I residenti nei 78 comuni della provincia di Sondrio sappiano che dal 2014 pagheranno 0,99 € per metro cubo d’acqua consumata. Nessuna discussione sul non rispetto del referendum, nessuna discussione sul fatto che altre province abbiano contestato le delibere dell’Autorità dell’Energia e del Gas competente per la definizione del metodo tariffario. Su la mano, giù la mano: il piano è stato approvato a larghissima maggioranza.

A nulla è valso il mio richiamo alla profonda ingiustizia prevista nel piano per cui l’acqua viene trattata come un’utenza qualsiasi; se non la paghi te la taglio e se vuoi puoi rifornirti alle fontane pubbliche. Una cosa da medio-evo.

A costo di tediarvi, vi riporto cosa proponevo nella mozione respinta:

«Il Consiglio provinciale…. (omissis)

Impegna il presidente e la giunta provinciale:

1. a perseguire il principio di interdizione al profitto sui sistemi idrici ed igienico sanitari;

2. a sostenere tale principio in sede di conferenza dei sindaci, chiedendo l’eliminazione dai piani tariffari delle voci di remunerazione dei capitali investiti, comunque essi vengano espressi;

3. a non prevaricare il Consiglio provinciale rispetto alle linee guida e di indirizzo a cui l’Azienda deve attenersi nell’esercizio delle sue funzioni;

4. ad informare la cittadinanza, attivando le forme di partecipazione delle associazioni dei consumatori;

5. a segnalare all’AEEG che la deliberazione n. 643/2013 rappresenta, in alcuni suoi aspetti, una grave lesione dell’ordinamento democratico che va decisamente respinta;

6. a far introdurre nel regolamento del servizio (punto 3.9 dell’allegato alla delib. del Consiglio provinciale n. 34/2013) norme rispettose dell’art. 1460 del Codice Civile giacché la sospensione della fornitura del servizio non può ritenersi rimedio proporzionato al mancato pagamento di fatture recapitate all’utente, introducendo invece il concetto della riduzione del servizio nei limiti sufficienti a garantire gli usi essenziali».

Venti consiglieri presenti e votanti: un solo voto favorevole oltre al mio; due astenuti, sedici contrari. La mozione è respinta.

Lascio a voi ogni considerazione in merito…

Dal canto mio credo che occorrerà considerare seriamente di attivarsi, come succede in altre province, per l’autoriduzione delle bollette. Digitando in internet “autoriduzione delle bollette acqua” troverete ampia casistica di quella che viene definita “obbedienza civile”.

 

Martina Simonini

(per 'l Gazetin, aprile 2014)


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy