Lunedì , 19 Agosto 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Dialogo Tf
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gianfranco Cordì. Il fattore “T”
29 Giugno 2014
 

Il Vinavil. Il fattore “T”, necessario e sufficiente per far sì che questo New Realism (da adesso in poi N.R.) conclami il proprio peso specifico nel mondo è esattamente Jürgen Habermas (foto). Il filosofo tedesco, in quanto Vinavil della comunicazione (oltre che della distinzione tra fatti e valori) si presenta come una specie di attaccante o attaccatutto. Perché? Intanto Habermas attacca l’Unione Europea e attacca “tutto” lo steccato all’interno del quale fatti e valori erano stati recintati. Perché? In quanto Vinavil: Habermas incolla i fatti (e pochissime interpretazioni). Poche interpretazioni sono adesso consentite dopo l’uscita del volume Bentornata Realtà (Einaudi, 2012). Massimo Recalcati ha infatti affermato che ogni interpretazione è quasi un luogo comune, un isola che non c’è: un utopia de-realizzata; un ipotesi non verificata. Qualcosa come l’Ircocervo rispetto al Sarchiapone abbastanza simile al Blitiri nei confronti dello Yeti. Bentornata Realtà è solamente un libro di studio, un manuale. Non siamo di fronte ad un volume che cambia la storia della filosofia: ma ad un contributo che però la definisce e la blocca. Le fa cambiare strada: dal Postmodernismo (da adesso in poi P.M.) all’N.R. – oppure meglio ancora: dall’analisi centrata sulle interpretazioni consentite a quella inopinatamente calibrata e fatta ruotare sull’inemendabile. Ma il Vinavil ha fatto ripubblicare Fatti e Valori (sempre con Feltrinelli). La Casa Editrice milanese, dunque, ha fornito il collante. Rispetto ai fatti – con il Vinavil – si è col-legata qualche interpretazione. Consentita dalla sfera dei cinque sensi.

Dunque N.R. a questo punto vuol dire: Maurizio Ferraris più alcuni contributi importanti. Ma se i fatti non sono che inemendabile non-interpretazione e se i valori attengono all’etica, non rimane che sviscerare il rapporto tra la filosofia morale e l’ontologia. «T». Questo fattore è sempre Jürgen Habermas, naturalmente. Che dunque diventa non più Vinavil (cioè colla che tiene assieme i fatti inemendabili e qualche interpretazione consentita dalla sfera dei cinque sensi) ma anche il legame tra fatti e valori e quindi tra realtà e persona. In definitiva: Maurizio Ferraris ha di fronte due strade davanti a sé: o globalizzare ancora di più la realtà oppure occuparsi di Michel Foucault. Perché Foucault è stato appena pubblicato dalla Feltrinelli. E quindi costituisce, in termini biopolitici: la continuazione esatta del discorso interrotto (la dialettica fatto-interpretazione) dall’avvento del virtuale e quindi della decostruzione dell’universo sensibile. Insomma questo N.R. si trova di fronte, adesso, alla sfida tra Habermas e Recalcati.

 

Gianfranco Cordì



Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy