Venerdì , 10 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Prezzi. Task force del Governo... che paura per i commercianti! 
Ma... le tasse e le liberalizzazioni?
24 Luglio 2008
 

Il ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, dopo essersi incontrato con la filiera del commercio e della grande distribuzione, si è così espresso: «Avvieremo una task force che possa mettere ordine nella filiera. E da subito, per tranquillizzare i cittadini e i consumatori, con l'osservatorio dei prezzi, avvalendosi anche del lavoro sul territorio di camere di commercio e prefetture, ci sara' un impegno anche massiccio della Guardia di finanza per controllare che nessuno pensi di fare il furbo in un momento difficile per l'economia italiana».

Chissà come staranno tremando di paura quei commercianti e quegli intermediari ai vali livelli che abitualmente fanno i furbi, secondo l'accezione di furbizia che il nostro ministro utilizza... cioè -non considerando ovviamente chi viola le leggi- sembra che sarebbe furbo chi fa pagare il proprio lavoro quanto lui medesimo ritiene opportuno. E quindi, quale sarebbe la funzione di questa task force, visto che c'è già la polizia annonaria dei Comuni, la polizia provinciale. la guardia di finanza, i carabinieri, la polizia, la polizia forestale, etc per pizzicare chi viola le leggi? Boh!!

Dopo l'istituzione di Mister Prezzi (altro monumento inutile aggiunto a ciò che già c'era), abbiamo l'impressione che sia solo un goffo tentativo per mostrare muscoli e nascondere ciò che invece dovrebbe essere fatto perché i prezzi si abbassino da soli (e non per l'intervento della task force di “babbo Stato”) e che invece non viene fatto... anzi.

Dov'è la defiscalizzazione dei carburanti? Dov'è la liberalizzazione degli orari e delle licenze commerciali (vera e non solo su leggi nazionali che tutti i Comuni fanno poi come vogliono)? Dov'è la cacciata del capitale pubblico dalle società di gestione di servizi come quello elettrico, del gas, idrico, del trasporto pubblico locale e nazionale? Perché regalare milioni di euro alla putrefatta Alitalia e prepararsi a pagare salate multe per questo all'Ue? Ci fermiamo qui. L'elenco sarebbe ancora molto lungo e facciamo notare al ministro e ai suoi commensali dei vari inutili tavoli che si apprestano ad imbandire (per osservare e trattare... dicono loro), che noi, come qualunque italiano medio, abbiamo occhi per vedere, sufficiente intelligenza per capire: solo il mercato e le sue semplici e precise regole possono far calare i prezzi, mentre le minacce e i musi duri fanno solo divenire più furbi e più delinquenti quelli che già lo sono, oltre a stimolare altri a divenirlo.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy