Domenica , 05 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marisa Cecchetti. “Sul crinale dell’utopia” di Francesco Belluomini
20 Ottobre 2013
 

Francesco Belluomini

Sul crinale dell’utopia

Giuliano Ladolfi Editore, 2013, pp. 264, € 20,00

 

Due destini che finiscono per intrecciarsi, quelli dei protagonisti del romanzo di Francesco Belluomini, Sul crinale dell’utopia, pur geograficamente così lontani. Il primo, Eugenio Del Sarto, nato e cresciuto in Versilia all’inizio del XX secolo, si entusiasma e pone le speranze sue e del Paese nelle ideologie di sinistra, diventando il fondatore della sezione viareggina del PCI, pronto a rischiare il suo posto di lavoro di dipendente delle Ferrovie dello Stato e la sicurezza stessa della famiglia in nome del suo credo politico. L’altro, Fiodor Leviskilyj, transcaucasico coinvolto nella rivoluzione bolscevica contro la sua volontà e al di là di una sua scelta personale, vive la tragedia della rivoluzione e della guerra civile col suo carico di morti, la distruzione di villaggi, l’espropriazione delle terre e la miseria. Lo seguiamo nel suo incredibile lunghissimo viaggio di ritorno verso la casa di famiglia, in divisa militare, durante una licenza che non basta nemmeno per arrivare sul posto, pertanto diventato disertore per il mancato rientro. I due si incontreranno nel gulag di Severo Vostocnyj, sul mar Caspio, dove Del Sarto è stato internato come oppositore politico, in quanto, arrivato in URSS come giornalista, con il carico della sua ammirazione e delle aspettative nei confronti della rivoluzione, osa sottolineare ciò che non funziona.

Francesco Belluomini porta avanti in parallelo le due storie, la prima reale – Eugenio Del Sarto corrisponde ad un personaggio viareggino realmente esistito – la seconda frutto di immaginazione per quanto riguarda il protagonista e la sua famiglia, ma inserita in una documentazione storica minuziosamente ricostruita. Infatti Sul crinale dell’utopia si legge come un libro di storia, in quanto analizza la situazione italiana, ma anche europea ed internazionale, a cominciare dall’inizio del XX secolo, inserendo l’odissea dei due personaggi nello scorrere degli avvenimenti.

Belluomini lascia il lettore a riflettere sulla natura delle utopie, che talora alimentano fanatismi che escludono l’uso della ragione e del buon senso. In modo oggettivo ne registra i limiti e le falle, ma non tralascia di riconoscere, attraverso la storia dei suoi personaggi, gli elementi di giustezza di certi progetti sociali e politici. Profondo tuttavia rimane lo iato che divide un pensiero politico forte, rivoluzionario, dalla sua realizzazione concreta, nel rispetto della dignità e dei diritti di tutti.

Il registro linguistico è quello dello storico, che espone i fatti, li mette in relazione e non si concede momenti di debolezza, nemmeno quando ci sono di mezzo i legami familiari. E i due protagonisti, le loro famiglie e tutti coloro che gravitano loro intorno finiscono per confondersi con i personaggi storici.

 

Marisa Cecchetti


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy