Mercoledì , 28 Settembre 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Martina Simonini. Caro Babbo Natale/ C’era una volta...
12 Dicembre 2010
 

Caro Babbo Natale,

 

c’era una volta la tradizione di scriverti non solo per chiederti regali ma anche per fare buoni propositi o chiedere il tuo autorevole intervento per raddrizzare le cose… Ora scrivere lettere è un po’ démodé.

Quest’anno per Natale sembra che grandi e piccini desiderino i gadget hitech targati Apple, oscillando tra iPhone, iPod e iPad.

Io mi accontento del mio vecchio Black Berry, ma intanto, anch’io ho da chiederti un intervento sulle mele… Ma dobbiamo proprio mangiarle avvelenate?

 

C’era una volta lo Stato. Dice Michele Accomasso:

«…C’era una volta lo Stato democratico… Lo Stato ai tempi della globalizzazione è uno stato sempre più succube dei poteri economici più forti i cui cittadini sono ridotti al ruolo di consumatori sempre meno solidali e costretti a trovare soluzioni individuali a problemi creati socialmente… C’era una volta lo Stato democratico che svolgeva un ruolo di mediazione tra gli interessi contrapposti e cercava di tutelare le componenti più deboli della società. Controllava la ricchezza che si produceva sul proprio territorio: faceva le leggi in modo autonomo e le amministrava, batteva moneta e riscuoteva le tasse…»

Non vorrei un superStato… mi accontenterei di uno Stato normale!

 

C’erano una volta i luoghi d’incontro, dove la comunicazione era fatta di voce, di sentimenti, ma anche dei sensi: l’udito, il tatto, l’olfatto… Ora ci sono i “non luoghi” o i “luoghi virtuali”… belli e pieni di persone, ma non rischieremo l’isolamento? Ora persino per pagare ci dicono che si può fare da soli… Casse self service, sotto l’occhio vigile di una telecamera… Aumentano le cose che facciamo in solitudine… Aumenta la fretta, aumenta il cinismo. Puoi fare qualcosa? Puoi rallentare il ritmo?

 

C’erano una volta i regali di Natale, dove il senso era essenzialmente “Mi sono ricordato di te” e non importava che tipo di regalo fosse. Ora se non sono griffati rischi di fare figuracce.

Se da una parte sembrano in aumento i “consumatori critici” soprattutto per il cibo ma non solo: il consumo critico riguarda il territorio, il risparmio (finanza etica), i servizi quali trasporti e telecomunicazioni, dall’altra facciamo fatica a rinunciare a delle cose in favore di altre… per la moda, per apparire.

Quest’anno voglio fare regali facendo cose che mi fanno star bene e pazienza se il regalo non sarà gradito come quello dell’anno scorso: ai miei famigliari regalerò una donazione fatta a loro nome a 'l Gazetin, che ne ha bisogno. Alla nonna, che forse non capirebbe, il caffè equosolidale…

 

Buon Natale!

 

Martina Simonini

(da 'l Gazetin, dicembre 2010)


 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 65.4%
NO
 34.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy