Martedì , 09 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Carcere/bambini: calendarizzare subito disegno di legge
24 Ottobre 2008
 

Il disegno di legge n. 1129, di cui sono prima firmataria e che abbiamo presentato durante una conferenza stampa al Senato, nasce dalla volontà di porre fine ad una situazione che va avanti ormai da troppo tempo, e che molti governi si portano appresso: quella che vede alcuni bambini vivere dietro le mura di un carcere. Bambini innocenti, la cui unica colpa è di essere figli di donne detenute. Il disegno di legge intende istituire case famiglia protette dove le donne detenute possano scontare la pena e vivere assieme ai figli minori anziché stare negli istituti penitenziari.

Siamo intervenuti per completare quanto avviato dalla legge Finocchiaro n. 40 del 2001, che prevedeva misure alternative per le madri detenute. Nel tempo questa legge si è dimostrata inapplicabile per alcune detenute madri, soprattutto per quelle recidive, nonché per quelle in custodia cautelare e infine per quelle che hanno pene lunghe da scontare. Per queste madri, ma soprattutto per i loro figli, abbiamo previsto l’introduzione nell’ordinamento penitenziario di un nuovo modo che ne regoli la detenzione secondo un approccio più “umano”, che prenda maggiormente in considerazione le esigenze particolari che il corretto sviluppo psico-fisico di questi bambini richiede.

È una misura sicuramente urgente, visto lo stallo sistematico cui sono andate incontro, nelle legislature precedenti, simili proposte, ora non si può più temporeggiare ma occorre una rapida calendarizzazione perché arrivi nel minor tempo possibile la sua attuazione.

Il disegno di legge è appoggiato dal sottosegretario alla Giustizia Elisabetta Alberti Casellati che in conferenza ha parlato di impegno forte del Ministero e del Governo, che concordano come sia “intollerabile che un bambino resti in carcere” e che si tratta di “una discriminazione intollerabile”.

Il progetto, redatto in collaborazione con l’associazione Il Detenuto Ignoto, è stato salutato stamattina (23/10/08, ndr) anche dall’ex sottosegretario alla Giustizia Luigi Manconi e dall’On. Rita Bernardini (Radicali - PD) che ha ribadito la necessità di corsie preferenziali per l’approvazione del disegno data l’urgenza della materia.

Firmatari della proposta anche i senatori Adriana Poli Bortone, Emma Bonino, Marco Perduca, Franca Chiaromonte, Leopoldo Di Girolamo, Rita Ghedini, Tamara Blazina, Maria Pia Garavaglia, Enrico Musso, Manuela Granaiola, Vincenzo Vita, Giovanni Legnini, Mauro Del Vecchio, Salvatore Cuffaro.

 

Donatella Poretti

 

 

Qui il testo del Ddl


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy