Mercoledì , 17 Luglio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
In libreria/ Giuseppina Rando. Il cuore segreto delle cose 
Nota a margine de “L'attenzione” di Angelo Andreotti
13 Giugno 2019
 

Dopo Il nascosto dell’opera. Frammenti sull’eticità dell’arte, opera in prosa poetica, densa di riflessioni estetico/filosofiche con dilatazioni dell’orizzonte da visivo e descrittivo a meditativo, Angelo Andreotti, nella silloge L’attenzione, sembra ri-percorrerne in versi alcune orme ponendo in risalto, con felicissimo esito, la propria capacità di raffigurazione dell’essere, in bilico tra il proprio io e il mondo, tra sentire e pensare, oscurità e luce.

Significativa la prima parte della raccolta, “Una soglia di senso”, dove il poeta invita il lettore a cercare… la parola che cade, smarrendosi nell’oscuro, e chiamandola// arriverà portando in sé il profumo/ di un mondo che della cosa fu il senso.

Figure d’ombra ritmano così lo snodarsi delle liriche volte a confessare il te stesso indolente/ o il tuo grido interiore… quell’angoscia/ per la notte o quella luce che scivola in grembo della terra/ in sé si nasconde in sé appare… ossimoro che dà valenza al dramma dell’esistenza umana.

Sono versi, questi di Andreotti, che mostrano l’incessante processo percettivo-riflessivo e il serrato “pensiero poetante” che rincorre se stesso ed una realtà piena di smarrimenti (Perduta l’ombra tutto è lontananza…), dissimulazione, incompiutezza.

Una speculare istanza emozionale s’insinua nel pensiero (La belva) ed è ciò che più ci spaventa …resa in versi secchi e rigorosi,… è la belva impaurita/ che ci urla dagli specchi/ guardandoci con gli occhi in fuga da se stessi.

Ma prima del pensiero agiscono i sensi: senti tacere la morteQui il rumore è il tuo rantolo… e… i nostri passi non camminano… diaframma tra il sé e l’universo.

Il fluire della realtà, a livello percettivo, è avvertito come un rebus di difficile comprensione: …Cerca il ventre accogliente dei campi/ che fa della terra una ciottola/ ma non per te, che sottrai la tua mano/ chiudendola a pugno/ verso i passi affamati del vento.

La notte, il buio, la luce (Oltre il buio) sono metafore della coscienza poetica di Angelo Andreotti che, mentre cerca il nelle cose (…cammini sul filo del buio/ esitando davanti alle cose…) scopre che il mondo esiste proprio attraverso l’Attenzione per tutto ciò che ci circonda. A supporto di tale convinzione l’autore riporta, nell’ultima pagina del libro, un pensiero di Simone Weil: “L’attenzione è la forma più rara e più pura della generosità. A pochissimi spiriti è dato scoprire che le cose e gli esseri esistono…”

Vestita così del proprio demiurgo, la parola ha diritto di essere pronunciata e di varcare la porta, sigillata. È questa la visone del mondo dell’Autore nonché il messaggio veicolato dal libro.

È un riconoscimento della sapienza poetica basata sull’intuizione, ossia quella facoltà che consente agli uomini di scandagliare il cuore segreto delle cose attraverso una luce, certamente più potente della conoscenza razionale. L’immaginazione dilata gli orizzonti, spalanca le porte alla speranza, ai sogni, all’utopia. Utopia intesa come meta che, sia pure irrealizzabile nella sua pienezza, ha la funzione di stimolare gli uomini a muoversi nella sua direzione per individuare i percorsi necessari a varcare quella porta, a prima vista, sigillata.

 

Giuseppina Rando

 

 

Angelo Andreotti, L’attenzione

Prefazione di Antonio Prete

Puntoacapo, 2019, pp. 92, € 12,00


Articoli correlati

  Spot/ Ferrara: Duccio Demetrio per “I Poeti dei poeti”
  Vetrina/ Angelo Andreotti & Patrizia Garofalo. Pantografia marina
  Angelo Andreotti. Le viol
  In libreria/ Patrizia Garofalo. “Dell’ombra la luce” di Angelo Andreotti
  Vetrina/ Angelo Andreotti. Dimmi di te
  Istituzioni/ Accademia del Silenzio. 'Scuola estiva' ad Anghiari, fine agosto
  In libreria/ Angelo Andreotti. “Geometria della Rosa” di Giuseppina Rando
  Angelo Andreotti. Il guardante e il guardato
  In libreria/ Angelo Andreotti. A tempo e luogo
  Angelo Andreotti. POLAROID (1999)/ Pudore
  Spot/ “I Poeti dei poeti” per I lunedì a casa di Ariosto
  Angelo Andreotti. Il silenzio e le parole
  Angelo Andreotti. A tempo e luogo
  Macerata, 1° aprile. “Il Guardante e il Guardato” di Angelo Andreotti
  Spot/ Ferrara: Marco Munaro per “I Poeti dei poeti”
  Recanati Art Festival à la culture
  In libreria/ Giuseppina Rando. “Custode di dune” di Lucia Boni
  Annagloria Del Piano. Il guardante e il guardato di Angelo Andreotti
  In libreria/ Patrizia Garofalo. “A tempo e luogo” di Angelo Andreotti
  Ferrara. Il silenzio dei violini alla Biblioteca Comunale Ariostea
  Daniele Serafini. Là, dove l’orizzonte accade
  In libreria/ Angelo Andreotti. Porto Palos
  In libreria/ Angelo Andreotti. Dell'ombra la luce
  In libreria/ Giuseppina Rando. “Dell’ombra la luce” di Angelo Andreotti
  Spot/ A Ferrara, Monica Pavani per “I Poeti dei poeti”
  In libreria/ Giuseppe Ferrara su “A tempo e luogo” di Angelo Andreotti
  Patrizia Garofalo. Note a margine del convegno di ecologia narrativa di Anghiari
  Angelo Andreotti. Chi ha paura del giallo, del rosso e del blu
  “Il guardante e il guardato”
  Anticipazioni: Flavio Ermini. L’appello silenzioso dell’essere
  Ferrara. Angelo Andreotti: Di due pubblicazioni, una a fianco dell'altra
  Invito letterario: Angelo Andreotti. Il Guardante e il Guardato
  In libreria/ Patrizia Garofalo. “Nel verso della vita” di Angelo Andreotti
  Ferrara: Un invito, “A tempo e luogo”
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.4%
NO
 24.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy