Sabato , 20 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spinus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Contro la caccia. Manifestazione nazionale a Torino il 17 settembre 
Per promuovere il referendum regionale della primavera 2012
27 Agosto 2011
 

Corteo da Porta Susa

(Piazza 18 Dicembre)

ore 15:30 a piazza Vittorio Veneto

 

 

Perché il 17 settembre? Perché il giorno successivo apre la stagione venatoria 2011/2012 e centinaia di migliaia di animali saranno fucilati da sedicenti “amanti della natura” in nome di futili o false argomentazioni come “divertimento, gola, necessità di selezione, sport”. Con il corteo ribadiamo il nostro “SÌ DECISO” a fermare questo massacro.

Perché a Torino? Perché in Piemonte nel 2012, dopo 25 anni dalla raccolta delle firme e 25 anni di ostruzionismo della Regione vinto solo da una pronuncia della Corte di Appello, si terrà un REFERENDUM REGIONALE CONTRO LA CACCIA che non ha precedenti.

Nel 1987 vennero raccolte 60.000 firme in calce alla proposta di referendum che chiedeva:

a) Divieto di caccia per 25 specie selvatiche (17 uccelli e 8 mammiferi)

b) Abolizione delle deroghe di carniere per le aziende private di caccia

c) Abolizione delle deroghe al divieto di caccia su terreno innevato

d) Divieto di caccia la domenica.

Nel 1987 (come oggi) avremmo tutti voluto abolire completamente la caccia. Purtroppo un referendum regionale non può abolire un'attività prevista da una legge dello Stato. Ma, oggi come ieri, ribadiamo che in caso di successo di questo referendum l'attività venatoria in Piemonte verrebbe drasticamente ridotta, togliendo ai cacciatori loro la possibilità di uccidere ben 25 specie di animali, di uccidere quanti animali vogliono in aziende private, sulla neve e nella sacrosanta domenica. In sintesi togliendo ai cacciatori una grandissima parte del loro “sano divertimento”, salvaguardando maggiormente la biodiversità e, soprattutto, lasciando la “loro” vita a un grandissimo numero di animali selvatici, animali NON umani che, come noi, dal punto di vista morale non “appartengono” ad altri che a se stessi checché un'arbitraria legge “umana” li qualifichi come “patrimonio indisponibile dello Stato”, cedibile in base a concessione.

Parlare di esseri senzienti in termini di merce ci fa orrore, ma “oggi” possiamo combattere solo con le armi (chi ha detto armi?) giuridiche di cui disponiamo. Questo referendum è indubbiamente uno strumento con cui può essere inferto alla caccia piemontese un colpo mortale, riducendo i cacciatori a tal minimo numero da perdere ogni potere in sede istituzionale. Quel potere che ha bloccato il referendum per ben venticinque anni.

Le amministrazioni regionali di tutti i colori e di tutti gli schieramenti hanno in questi anni illecitamente impedito il voto popolare costringendo il Comitato Promotore ad una estenuante battaglia legale durata quasi un quarto di secolo.

Ora la Corte d'Appello di Torino ha dato il via libera al referendum piemontese che si svolgerà nella primavera del 2012. Ciò significa che le stesse richieste referendarie piemontesi potrebbero essere proposte IN TUTTE LE REGIONI. Per raggiungere l'obiettivo però bisogna ottenere il quorum con la vostra affluenza alle urne e la vittoria dei quesiti con il vostro “SÌ”.

 

Per gli animali e per il primo referendum “straccia-caccia”
TUTTI A TORINO IL 17 SETTEMBRE 2011
affinché quella che si apre il 18 settembre sia l'ultima stagione venatoria

Contatti: Adesioni di gruppi e associazioni alla manifestazione devono essere inviate a info@abolizionecaccia.it

Aggiornamenti e quesiti in real time su Facebook alla pagina della Manifestazione nazionale contro la caccia

 

(Comunicato della LAC, Lega Abolizione Caccia)

 

Per informazioni e adesioni:

michele.mottini@cheapnet.it

 

LEAL Sezione di Sondrio

(da 'l Gazetin, luglio-agosto 2011)

 

ABBÓNATI AL GAZETIN!


Articoli correlati

  Sen. Poretti. Milleproroghe: No a deroghe a favore dei cacciatori per ammazzare più animali
  Caccia. Presentato rapporto associazione vittime, stagione 2010/2011. Una strage
  Lezioni di caccia a scuola: Caso di Rocchetta Vara solo la punta di un iceberg?
  Caccia. Assurdo esame Ddl oggi in Senato
  Milano. Impallinata la caccia in deroga!
  Contro la caccia e per il rispetto della proprietà privata
  Caccia. Contro l'accesso ai fondi privati per i cacciatori
  Roma. Martedì 3 febbraio, ore 14 conferenza stampa al Senato dell'Associazione Vittime della caccia, con Poretti, Perduca e Mellano
  Vincenzo Donvito. E siamo nel 2016 non nel 1816!!
  Donatella Poretti e Alessandro Rosasco. Lezione di caccia a scuola?
  Caccia. Consegnate al Senato 14mila firme per abolizione
  Centro Ricerche per la Pace Viterbo. Proposte. Una campagna contro il commercio delle armi
  Caccia. L'Italia non può più ignorare la sentenza della Corte Europea
  Caccia. 23 morti e 47 feriti in tre mesi non sono una notizia?
  Caccia. Rosasco a Veneziano: “La soluzione equilibrata esiste già. È la piena applicazione della legge 157/92”
  Anna Maria Ori / Primarosa Pia. Abolizione caccia e spam
  AVC: Nella più totale indifferenza delle istituzioni...
  Vittime della Caccia - stagione 2010-2011
  Stagione venatoria. Le vittime della caccia, morti e feriti non solo animali
  Caccia e accesso ai fondi privati
  Michele Usuelli. Caccia in deroga in Lombardia
  Riapertura caccia: 3 morti e 3 feriti, riprende a scorrere il sangue di animali e umani
  Neve e gelo: centinaia di migliaia di animali selvatici sono morti
  Elisabetta Zamparutti. Caccia: prima vittoria contro deregulation. Serve mobilitazione
  Caccia. Piena soddisfazione per l’impugnazione del calendario venatorio ligure
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.6%
NO
 24.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy