Martedì , 21 Maggio 2024
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Sport e Montagna > L'universo a spicchi
 
  precedente
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Annuncio di un campionato scoppiettante 
Inaugurata la stagione agonistica 2013-14 del grande basket
16 Ottobre 2013
 

“Dobbiamo sempre provare a cambiare, a rinnovarci, cercare di ringiovanirci: altrimenti diventiamo solo più duri”. Citando Goethe Anna Cremascoli, la presidentessa della Pallacanestro Cantù, inaugura la stagione agonistica 2013-14. E, non paga, la Cremascoli ha chiamato in causa anche tale Michael Jordan che, se non ha composto pagine letterarie, ha tuttavia scritto un'altra epopea. Sul parquet: anche qui, a suo modo, poesia. Diceva dunque MJ, così come riportato dalla prima guida dirigenziale dei canturini... “Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra che si vincono i campionati”. Tutto ciò si attaglia alla perfezione alla realtà della Pallacanestro Cantù: piccola città, neanche capoluogo di provincia, ma passione immensa e immensa gloria (scudetti e coppe a testimoniarlo). Un passato non ritorto su sé stesso e da sempre una grande attenzione al futuro. Lungimiranza, intelligenza, visione. Dalle parti di Cantù per reggere la sfida con la contemporaneità (e con la crisi che miete risorse) si sta pensando anche all'azionariato popolare. L'idea è stata lanciata, circola, potrebbe realizzarsi. Sarebbe una formidabile novità per il basket nostrano. Di più, dirompente e rivoluzionaria, un po' come la Pallacanestro Cantù ha sempre saputo proporsi ed essere. Tradizione e innovazione sanno ben convivere sui colli di Brianza.

Detto ciò, parliamo del massimo torneo. E buona la prima... Avversario al Pianella Pistoia, che parte bene, riuscendo a tenere il naso avanti, più o meno, sino all'11-14, dopodiché Leunen e soci hanno preso il sopravvento. Certo non si è mai creata una voragine paurosa fra le due équipes, nonostante, a un certo punto, il +19 canturino, ma Pistoia ha sempre reagito con orgoglio. Ma l'orgoglio non poteva bastare contro la compattezza e la solidità del team del figliol prodigo Stefano Sacripanti, propheta in patria di ritorno dopo le esperienze altrove (Pesaro e Caserta) e fresco oro europeo come coach dell'Under 21 azzurra.

Joe Ragland, 24 anni, 182 cm, ha spaccato la partita con una micidiale raffica da 3 (6/8) e 25 punti + 7 assist e 6 rimbalzi. Molto sostanziosa anche la prova di Michael Jenkins, guardia di rara eleganza: 19 punti e tanto stile e una schiacciata a una mano di maestosa bellezza a conclusione di un vertiginoso contropiede partito da una stoppata del pivot tascabile Adrian Uter (oddio, tascabile per modo di dire... due soli metri, ma tanta tanta stazza: 8 rimbalzi per lui + 2 stoppate).

Dalla parte dei toscani quattro americani in doppia cifra e poco altro: buone le prove di Brad Wanamaker (20 punti) e Kyle Gibson (19), morbida la mano del centro JaJuan Johnson e fantastica la pettinatura afro di Ed Daniel (la mente andava a Julius Erving...), non se ne vedeva una così dagli anni Settanta. Daniel peraltro è un eccellente atleta. Nei pistoiesi, rientrati in A dopo lungo tempo, 11' e 8 punti anche per Giacomo Jack Galanda, 38 anni e non sentirli... il tre volte campione d'Italia e argento olimpico di Atene tiene ancora botta.

Per completare il quadro della prima giornata da segnalare l'inopinata sconfitta di Milano in quel di Brindisi. Forse un virus s'aggira nella metropoli e impedisce all'EA7 Emporio Armani di raccogliere quanto gli investimenti effettuati imporrebbero (è dal '96 che i meneghini non vincono alcunché). Però Luca Banchi, trasmigrato dalla panchina senese a quella all'ombra della Madonnina, ci sa fare. Un passo falso probabilmente rimediabile. Però domenica sera c'è il posticipo con Varese. Non proprio una gara facile...

Roma ha sbancato Montegranaro, i campioni in carica di Siena hanno regolato Cremona con un buon margine, Varese ha fatto sua la posta contro Reggio Emilia, Pesaro ha espugnato il campo di Avellino, Caserta ne ha dati 19 a Venezia e Bologna ha vinto benissimo contro Sassari.

Il campionato, buon per noi, si annuncia scoppiettante.

 

Pallacanestro Cantù – Giorgio Tesi Group Pistoia 87-77

Pallacanestro Cantù: Abass 3, Jones 7, Uter 9, Rullo, Leunen 7, Jenkins 19, Cesana ne, Ragland 25, Aradori 15, Cusin ne, Gentile 2. All. Sacripanti.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Daniel 14, Meini, Galanda 8, Wanamaker 20, Washington 4, Cortese, Evotti ne, Bozzetto ne, Gibson 19, Johnson 12. All. Moretti.

 

Alberto Figliolia


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.3%
NO
 26.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy