Giovedì , 03 Dicembre 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Lisistrata
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Lidia Menapace. Se non ora, quando?
20 Maggio 2011
 

Se non ora, quando? Adesso!”: mi sembra molto strano che nei variegati e un po' superficiali commenti che seguono lo tsunami delle amministrative, non si sia mai nemmeno nominato quell'avvertimento così significativo, che è stato ed è il movimento nato il 23 febbraio (e continua): eppure mostrava già alcuni dei caratteri del citato sommovimento. Il fenomeno è ancora da leggere e analizzare adeguatamente: ma non si potrà partire nelle riflessioni, ripetendo la solita e insopportabile e ingiusta parzialità per la quale ciò che appartiene alla cultura patriarcale tiene la scena e qualsiasi altro soggetto (persino quello maggioritario delle donne) viene subito marginalizzato e cancellato. Altri segnali si erano accumulati e non li abbiamo colti, dallo sciopero della Fiom alle “trattative” Fiat, ecc. ecc.

Ma tra gli avvertimenti pochi hanno avuto la limpidezza e la determinazione della grande manifestazione su tutte le piazze, promossa appunto da “Se non ora, quando?”. Tra l'altro essa mostra una insofferenza, un disgusto, una rabbia diffusa su temi che ancora sono presenti e irrisolti nei luoghi del potere e agitano la società: non approvazione del testamento biologico, delle unioni di fatto, della legge contro l'omofobia: nella cultura femminista data dal 13 febbraio un forte e diffuso accento laico, una insofferenza verso la sottomissione della politica in Italia al Vaticano, e l'adeguamento della Cei (non tutta). Nonché lo scandalo per lo sconcio patto tra Chiesa e morale sessuale berlusconiana. La contraddizione non è chiusa, ma naturalmente le violenze verbali di Bossi tengono i titoli dei giornali, mentre l'annunciato voto contrario della ministra Carfagna sulla legge contro l'omofobia, manomessa dalla maggioranza non viene quasi citato. Nemmeno da noi. Avrei voluto dare un contributo di analisi ai grandi eventi che stanno maturando e che almeno per noi della Federazione della Sinistra smentiscono uno dei dogmi correnti e cioè che senza presenza in TV (per noi addirittura una inespugnabile censura) non si sopravvive: invece possiamo farcela.

 

Non ho finora detto nulla su tutto ciò, perché mi mancano i dati elementari di informazione: quante sono le elettrici, quanti gli elettori; quante le candidate e quanti i candidati; e quante le elette e quanti gli eletti, quante le astensioniste, quanti gli astensionisti. Certo, rispetto a un patriarcato becero, violento e prepotente posso anche adattarmi a un patriarcato soft, magari addirittura gentile, ma non posso dichiararmi soddisfatta. Dato che noi donne siamo più numerose degli uomini, vorrei sapere se l'astensionismo sia più diffuso tra le donne, e perché. Vorrei che il patriarcato se ne occupasse almeno per il proprio interesse e nel contempo si degnasse di fornire dati sui comportamenti delle elettrici, non dimenticando che conquistare il voto delle elettrici è un compito generale.

Né che il predominio politico maschile, non contenuto da norme, si chiama sopraffazione di genere e se persone che si definiscono di Sinistra o addirittura comunisti non avvertano la contraddizione cocente, anche di etica politica, in cui si trovano.

 

Chiedo almeno che -dopo i ballottaggi- si pretenda formalmente che i dati vengano forniti disaggregati per appartenenza di genere, cosa che un tempo si faceva: perché non più?

 

Lidia Menapace


 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy