Sabato , 07 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. Koen Vanmechelen, The Worth of Life
22 Novembre 2019
 

Può la sequenza del DNA di una gallina trasformarsi in opera d'arte? La risposta è affermativa se ad occuparsene è Koen Vanmechelen. Eccentrico, ma mai con una logica fine a sé stessa, eclettico ed inclusivo, di solida cultura rinascimentale, è il limburghese (prima che fiammingo) Vanmechelen. Limburghesi erano anche Brugel, Bosch e Rubens (oltre che Beuys), e ciò significherà pur qualcosa. Alcuni qualificherebbero come postmoderna l'opera del 54enne Koen, ma è un aggettivo, questo, che dice tutto e dice niente. In fondo siamo tutti postmoderni. Piuttosto nel variegato e multiforme operare di KV si può ben scorgere il seme creativo di tanti e tali celeberrimi antenati. Forse neo-barocco gli si attaglierebbe maggiormente, e non è certo un'accezione negativa, denotando al contrario una eccezionale attenzione anche al particolare minuto senza perdersi in banali orpelli e inutili decorativismi.

The Worth of Life 1982-2019” è la mostra promossa dalla Fondazione Teatro dell'architettura, con la collaborazione dell'Accademia di architettura dell'Università della Svizzera Italiana, in quel di Mendrisio e visitabile sino al 2 febbraio 2020 nella “Città dei Trasparenti” (informarsi anche di quest'ultima meraviglia storico-sociale-artistica...). Oltre sessanta opere, fra sculture, dipinti, neon, fotografie e installazioni all'esterno e nei tre piani del Teatro dell'architettura Mendrisio, porteranno i visitatori dentro l'immaginario di un artista (anche performer e videoartista, nonché attivista dei diritti umani) quanto mai originale e di vastissimo spessore filosofico.

Come detto, le sue sperimentazioni e mescolanze fra arte e scienza si nutrono di un ricchissimo humus culturale, una sorta di cerniera fra mondi e tempi. Sculture in ricombinazione, teste da medusa, ritratti di galline e uova, incubatrici e mani gigantesche staccate dal corpo e distese sul pavimento, tassidermie, action painting... Il progetto artistico di Vanmechelen è spiazzante, ma non inquietante, foriero di riflessioni... “in un percorso lungo quasi quarant'anni, l'artista ha affiancato progetti di ibridazione di animali o vegetali alla contaminazione delle arti figurative, dei materiali e degli strumenti espressivi, facendo della proliferazione formale nella complessità concettuale la cifra di una poetica tanto singolare quanto inconfondibile. La sua arte è al tempo stesso espressione di un'estetica della meraviglia e di un'etica fondata sul valore della vita […] fino alla creazione di un formidabile parco della biodiversità chiamato LABIOMISTA dove, tra grande architettura e paesaggio, coabitano installazioni, opere e volatili delle specie più diverse”. E ancora... “l'immaginario di Vanmechelen, che ruota intorno alla figura della gallina quale simbolo incarnato dell'evoluzione bioculturale, si nutre di reiterazioni iconografiche e di accumulazioni semantiche, di metafore e di metamorfosi, di teatralità e di allegorie, per dare origine ad un universo visuale proteiforme e irregolare, come una perla scaramazza […] la sollecitazione dell'intelletto è in primo luogo effetto del coinvolgimento estetico e del fascino viscerale che la trasfigurazione di forme naturali in immagini chimeriche esercita sullo sguardo”.

Vanmechelen è un artista ammirevole e oltremodo stimolante: poliedrico, in possesso di una visione ardita, fra re-invenzione della Natura, compenetrazione di scienza e poesia e un'affascinante maniera di realismo fantastico.

 

Alberto Figliolia

 

 

Koen Vanmechelen. The Worth of Life 1982-2019, a cura di Didi Bozzini. Fino al 2 febbraio 2020. Teatro dell'architettura Mendrisio, via Turconi 25, Mendrisio (CH).

Orari: mar, mer, ven, sab, dom 12-18; gio 14-20.

Info: tel. +41 586665867, e-mail info@tam@usi.ch.

Ingresso: intero CHF/Euro 10, ridotto CHF/Euro 7; gratuito per i minori di anni 18.

Catalogo a cura di Didi Bozzini, Mendrisio Academy Press/Silvana Editoriale (27 x 27 cm, 144 pagine, cartonato, 100 illustrazioni in b/n e colore, edizione bilingue ita/eng, prezzo in mostra 30 CHF/Euro, prezzo in libreria 40 CHF/Euro).


Foto allegate

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy