Lunedì , 27 Maggio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vincenzo Donvito. Lotta cambiamenti climatici 
Non fare come quelli di prima, individuare e combattere gli avversari
Immagine dalla manifestazione del 15/03/2019 a Morbegno (foto fb Andrea Ruggeri)
Immagine dalla manifestazione del 15/03/2019 a Morbegno (foto fb Andrea Ruggeri) 
15 Marzo 2019
 

Firenze – Non si è mai arrestata nel mondo, anche se in Italia ha avuto (e continua ad avere) una notevole battuta d’arresto. È la mobilitazione ecologista, oggi alle cronache per essere quella contro i cambiamenti climatici. Bene. Anzi: benissimo! Vedremo…

La questione è talmente importante che riusciamo anche a digerire le banalità che diffonde la ragazzina svedese assurta a simbolo, anche perchè siamo consapevoli che quasi tutte sono dovute all’esasperata amplificazione dei media per amore/ rispetto/ devozione ai piccoli esseri umani.

Le uniche cose che ci sentiamo di aggiungere alla marea di informazione in materia, sono due e di materia solo politica, di strategia politica:

- non fare come quelli che sono stati ambientalisti in passato (con l’esclusione di quelli ante-litteram, ché sono stati dei veri pionieri da rispettare e prendere come esempio. Ad esempio: club di Roma, e tutto il mondo che ha gravitato su leader come Alex Langer e Marco Pannella). Ambientalisti che da contestatori dello sfascio ne sono diventati protagonisti, pur mantenendo una sembianza da macchietta a giustificare l’inazione in materia. L’elenco è lungo: associazioni specifiche, partiti politici, sindacati, personaggi più o meno leader, etc.

- non fidarsi, individuandoli come avversari, di tutti coloro (quelli indicati sopra) che “se la menano e se la cantano” con l’ambientalismo, sottomettendolo alle più truci e opportunistiche politiche industriali, urbane, commerciali e lavorative. Amministratori, tecnici e politici che sicuramente oggi sfileranno in corteo e/o dichiareranno il loro impegno e la loro disponibilità. Passati e attuali governi inclusi.

Le nostre osservazioni si articolano in un mondo che è stato in grado di mandare gli umani sulla Luna ma che non è stato ancora in grado di arginare la miseria e la fame, a partire dalla rimozione dei principali motivi che le causano, mancanza di giustizia e libertà. Un mondo che continua ad ammazzare, invece di accogliere, chi fugge da guerre e disperazioni. Un mondo che continua a privilegiare, solo per motivi economici fini a se stessi, il “carbone” alle energie alternative; con conseguente arricchimento dei principali fornitori di “carbone”, incalliti paladini di dittature istituzionali ed umane.

E quindi? Se non ci si può fidare del sindaco, del governatore, del ministro, del politico, del sindacalista, del vicino di casa che inquina col suo riscaldamento o il suo veicolo o che non fa la raccolta differenziata o che se ne frega, pur di prendersi la paga, se fa un lavoro che ammazza l’ambiente (complice in genere sindacati e politici)… che si fa?

Premessa: non è facile. Ma non è impossibile. Intanto occorre non mescolarsi con questi ambientalisti opportunisti. Poi occorre diventare forti per conto proprio senza farsi coinvolgere dalle sirene degli ambientalisti oggi al potere. E di conseguenza si può sperare di riuscire a condizionarli nelle loro scelte, fino a farli sentire traballanti sui loro scranni di potere. Certo, domani non si risolve. Ma basta – ripetiamo – non prendere il pessimo esempio degli ambientalisti del passato che oggi sono al potere.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.0%
NO
 26.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy