Domenica , 16 Giugno 2024
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Leonardo Antonio Mesa Suero. La voglia di essere cubano
Nota storica sulla leggenda dei “12 che bastarono per la rivoluzione”
 
Commenti presenti : 19 In questa pagina : da 1 a 10
   19-08-2012
Anna

dici "Caro Massimo mi fai morire dal ridere. Le vostre previsioni sono eccezionali, non ne avete azzeccata una che sia una"

Io non faccio previsioni. Le mie sono opinioni, constatazioni, a volte supposizioni. E non ricado nella categoria del "voi".
Io sono solo Massimo.


poi continui: "All'inizio dicevate che il popolo era contro Fidel e si sarebbe ribellato, e su questo assioma avete organizzato l'invasione della Bahia de Cochinos. Tutti sappiamo com'è andata a finire..."

E che c'entriamo noi con la CIA? Non essere ridicola, va troppo caldo per ridere.
Ma hai mai pensato che in realtà Castro non ha mai lasciato una vera scelta al popolo cubano se proseguire sulla strada del socialismo o provare altre strade?
Perché non fanno oggi una libera votazione, controllata da organismi terzi?
Tutto il popolo vuole democrazia.
La militarizzazione dell'Isola non è contro gli USA.
Ti rendi conto che per lo strapotere militare degli USA... Cuba non è altro che un piccolo scoglio nel mare?
No... la militarizzazione di Cuba è CONTRO il popolo di Cuba.
E' lo strumento di quello che tu credi il consenso al regime.



continui: "Poi avete detto: Cuba è un satellite dell'URSS, adesso che l'Unione Sovietica è caduta, cadrà anche Cuba. Tutti sappiamo com'è andata a finire..."

Cuba e il castrismo sono finiti.
Il loro fallimento è totale. Tu pensi davvero che senza la presenza dei 2 Tiranni il popolo di Cuba accetti ancora un regime archeologico e dittatoriale come questo?
Sei anche simpatica... ma sei una ingenua.


continui: "Poi avete detto: Fidel ha un tumore, non supererà il 2007! Tutti sappiamo com'è andata a finire... "

Io non auguro la morte di nessuno. Non ci riesco proprio.
Tu invece che mi hai detto amare la giustizia da Paredon... Al muro! credo riesca a farlo.


e finisci in stile con la tua sottile intelligenza: "Continuate con le vostre previsioni: noi continueremo a ridere e voi a mangiarvi il fegato ! ahahahhaha"

Perché ridi? parliamo del dramma cubano e ridi?


Se non urta la tua sensibilità o il bisogno della tua privacy... posso sapere quanti anni hai Anna?



Massimo Campo   
 
   19-08-2012
Come sempre leonardo, i suoi scritti trasudano passione, sono esenti da basse insinuazioni, da polemiche , da linguaggio astioso. Che io sia di altra posizione non toglie il piacere di scorrere le sue parole , la sua appartenenza sensibile e storica alla sua causa. E questo le fa onore.la saluto caramente.
patrizia garofalo   
 
   19-08-2012
Leonardo

Non credo alla violenza.
Io spero ancora in un passaggio di Cuba verso la democrazia... Come si dice in Europa... con una rivoluzione di velluto. Ossia senza violenza.

Ma temo non sarà facile. Il castrismo e le sue prigioni sono gli strumenti di un regime violento e meschino.
E la gente non dimentica.

Spero solo che i generali cubani con con gli USA stanno già parlando... Siano stati scelti bene. E che aspirino davvero ad una Cuba democratica.

Per il resto io non urleró mai Paredon! Neanche per i castristi.
Urlerò solo Cuba Libre!

Libera finalmente e democratica.
Massimo Campo   
 
   18-08-2012
Caro Massimo mi fai morire dal ridere. Le vostre previsioni sono eccezionali, non ne avete azzeccata una che sia una.

All'inizio dicevate che il popolo era contro Fidel e si sarebbe ribellato, e su questo assioma avete organizzato l'invasione della Bahia de Cochinos. Tutti sappiamo com'è andata a finire...

Poi avete detto: Cuba è un satellite dell'URSS, adesso che l'Unione Sovietica è caduta, cadrà anche Cuba. Tutti sappiamo com'è andata a finire...

Poi avete detto: Fidel ha un tumore, non supererà il 2007! Tutti sappiamo com'è andata a finire...

Continuate con le vostre previsioni: noi continueremo a ridere e voi a mangiarvi il fegato ! ahahahhaha
Anna   
 
   18-08-2012
Massimo a proposito del tuo vademecum. Cero che hai detto “alleggerito”: era troppo. E come quello che dopo pestare a sangue a un altro, straparli le membra, schiacciarle la testa e trafilarli il cuore dissi: «temo» che lui abbia esagerato, «spero» sia ancora vivo.

Leonardo Mesa   
 
   18-08-2012
Nino

Dici "Nonostante ciò, a cuba il potere sarà detenuto dal partito comunista cubano e non dai generali, i quali dovranno dire signorsì a ciò che il partito deciderà."

I psrtito comunista cubano... Senza il potere totale dei Castro... Diverrà un campo di battaglia.

Non aver dato spazio di rilievo a uomini di rilievo a causa del loro egoismo di potere... Farà crollare il regime che si basa sui castro. Quando i castro non ci saranno.

Spero in cubani saggi che parlino subito di democrazia ed apertura.
Quello sarebbe l'unico modo per fermare i generali
Massimo Campo   
 
   18-08-2012
Leonardo

Mi citi "Massimo e il suo vademecum di “democratico”:
«Gli Usa non accetteranno mai 11 milioni di persone... in preda alla confusione.... a tanta breve distanza». No ha senso «dialogare con le istituzioni di un regime dittatoriale» ma sì «dialogare con i generali più forti» e per riuscire nella «reintroduzione degli interessi USA» in Cuba. Mantenere la stabilità in Cuba «con le buone e con le cattive»"

Eh no. Questo non l'iter democratico che SPERO
É quello che TEMO.

Per colpa dell'egoismo maniacale dei tiranno Castro, morti loro 2 o solo 1... Scatterà la lotta al potere... E quando scatta la lotta al potere in uno stato privo di fondamenti democratici solidi...
I generali dicono la loro.

Ecco l'eredità del mostro castrense a due teste
 
Massimo Campo   
 
   18-08-2012
Anna

Parlo di interessi geopolitici.
Non di banane zucchero e tabacco.

Interessi geopolitici.
PEr fortuna da un punto di vista militare e strategico Cuba é meno utile del passato.
Ma questa è una cosa positiva per il futuro del paese.

Non darmi del disinformato, su molto lo saró, quando affermo che i Castro NON hanno voluto far nascere personalità politiche di grande rivilevo.
Perché è sotto gli occhi di tutti che 2 uomini vecchissimi dominano il paese da piú di mezzo secolo. Tiranni egoisti.

Possibile che Cuba non abbia espresso gente giovane che potesse arrivare ai vertici?

Questa sarà l'eredita dei Castro.

Massimo Campo   
 
   18-08-2012
un generale che faccia gli interessi usa è certamente meglio visto da questo paese di un partito comunista.
Nonostante ciò, a cuba il potere sarà detenuto dal partito comunista cubano e non dai generali, i quali dovranno dire signorsì a ciò che il partito deciderà.

nino   
 
   18-08-2012
Massimo e il suo vademecum di “democratico”:
«Gli Usa non accetteranno mai 11 milioni di persone... in preda alla confusione.... a tanta breve distanza». No ha senso «dialogare con le istituzioni di un regime dittatoriale» ma sì «dialogare con i generali più forti» e per riuscire nella «reintroduzione degli interessi USA» in Cuba. Mantenere la stabilità in Cuba «con le buone e con le cattive».

Leonardo Mesa   
 
| 1 | 2 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 69.0%
NO
 31.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy