Sabato , 25 Giugno 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Roberto Biscardini. Formigoni ha sempre lisciato il pelo ad Alitalia
Dietro il disastro anche la responsabilità della Regione Lombardia
 
Commenti presenti : 9 In questa pagina : da 1 a 9
   13-09-2007
Ryanair non perde occasione per confermare la sua qualità di "Pirate Airline", come le sue consorelle sono defintie negli USA.
La stampa ha annunciato a grandi titoli "Un miliardo di dollari da Ryanair per Malpensa".
A parte il fatto che l'euro è la valuta in uso, va detto a chiare lettere che ci riferisce alla cifra che il vettore dichiara di voler spendere per entrare in Malpensa.
Subito i responsabili (?) della cosa pubblica lombarda e milanese si recheranno a Dublino per in incontro "spartano" al fine di valutare l'offerta del vettore!
Mi chiedo se il biglietto per la loro gita turistica verrà pagato con danaro pubblico.
Ma quale offerta?
NON C'E' ALCUNA OFFERTA: C'E' UNA VERGOGNOSA RICHIESTA DI DANARO PUBBLICO.
Regalare infatti le strutture costruite con pubblico danaro ad un vettore che viene a prendere passeggeri e soldi in Italia e che per di più chiede in cambio danaro pubblico e sotto forma di sconto (cosa pubblicamente dichiarata) e sotto forma di contributo diretto come purtroppo previsto dalla UE altro non è se non una richiesta di danaro pubblico.
E Ryanair, senza danaro pubblico, non si muove in nessun aeroporto.



didacus   
 
   04-09-2007
Intervengo anche io sulle querelle Malpensa. Ho letto che Ryan Air si candida ad avere il ruolo diCompagnia di riferimento: La cosa si commenta da sola!!! Ryan Air pretende un indennizzo dagli scali e dalla regione per aprire i suoi collegamenti. Cioe' puo' avere tali tariffe perche' sono le regioni e gli Enti di gestione aeroportuale a pagare!! Che vi credete che fanno beneficienza?? Anche Blue Panorama vorrebbe subentrare sui collegamenti di Lungo raggio: leggo pero' che dispone di pochissimi aerei. Sarebbe questo l'hub del futuro?? Formigoni e la SEA sono i responsabili dell'addio di Alitalia: come suo principale cliente la SEA e la Regione dovevano cambiare strategia da tempo. Vivo a Verona ma leggo che Fiumicino mettera' a disposizione di Alitalia tutto cio' che Malpensa non ha dato in questi anni: ci sono 2 grandi alberghi in aeroporto, sara' allestito un terminal per il vettore che ha piu' voli (come in tutta Europa). Che volete??? Ognuno cura i suoi interessi. Malpensa lo ha dimenticato di fare...
Floriana   
 
   04-09-2007
Dott Biscardini, mi sembra che Lei tiri il sasso e poi nasconda la mano... Non replica? O la sorprende il fatto che nessuno sia d'accordo con Lei?? Nessun commento, ripeto nessun commento ricalca quanto da Lei scritto. Non si chiede perche'? La saluto cordialmente e Le auguro buon lavoro.
Flavio   
 
   03-09-2007
Dott Biscardini, la Sua conoscenza del mercato del Trasporto Aereo e' uguale alla mia conoscenza della Fisica Nucleare: NULLA!!! Lei dice che Formigoni dovrebbe aprire le porte alle grandi Compagnie straniere: guardi che queste porte sono aperte dal 1998!! Sono le Compagnie straniere che giustamente, non sono mai venute a Malpensa. L'aeroporto e' mal collegato. Mal funzionante. Privo di infrastrutture, alberghi, metro... Ci transito per lavoro diverse volte a settimana. Lei mi sembra di no. Mi dica quanti Bancomat ci sono nell'area con la lettera A?? Glielo dico io: NESSUNO. E infatti i grandi vettori rimangono a Linate. Portano i loro passeggeri a Monaco, Francoforte, Parigi, Londra. Mi creda: ero a Malpensa 5 giorni fa, verso le 10,30: sui piazzali solo aerei Alitalia!!! Ma le altre Compagnie dove stanno??? Non ci vengono!! Non sono pazze. Malpensa ha un solo futuro e mi duole dirlo vivendo a Milano: chiudere Linate. Un cordiale saluto
Stefano   
 
   03-09-2007
Concordo pienamente con quanto detto nei commemti che ho appena letto: Formigoni si ricorda di Malpensa solo quando gli fa comodo!!!! Anche gli stessi imprenditori, gli Industriali che continuano a scegliere Linate per partire da Milano andando a riempire i voli Business di British Airways, Lufthansa e Air France DI CHE SI LAMENTANO??? Inutile lisciare il pelo ad una Compagnia che essi stessi hanno BOICOTTATO!! Il terzo satellite doveva essere pronto nel 2001!!!! Lessi qualche tempo fa che Alitalia avrebbe avuto un Terminal per se: MA DOVE??? Ho un amico che lavora nello scalo di Malpensa e mi dice che i mezzi per lo sghiacciamento degli aerei in caso di neve sono ROTTI, INUTILLIZZABILI E INSUFFICIENTI!!! Come fare concorrenza ai grandi hub del Nord Europa??? La soluzione poi di creare una porta aperta per Compagnie straniere e' un BLUFF!!!! SVEGLIA!! Formigoni mente, sapendo di mentire!! I collegamenti aerei sono regolati da accordi internazionali: una Compagnia americana NON puo' operare su voli interni nel nostro Paese e NEMMENO lo farebbe mai: avete mai pensato quanto gli costerebbe??? per non parlare di Compagnie mediorientali!!! La creazione di una Compagnia del Nord potrebbe esere una buona idea, una soluzione: MA QUANTO COSTA???? E dove li prenderebbe i soldi Formigoni??? Li toglierebbe al bilancio della Sanita', della Scuola?? A QUALE??? Per far contenti chi poi??? I SOLITI AMICI!!!!!
Roberto Treviso   
 
   03-09-2007
Flavio Como ha ragione. Aggiungo alla lista degli aeroporti anche tutti i restanti del nord da Torino a Genova e poi Bologna e Verona nonché Treviso e Venezia che tutti offorno servizi diretti verso i grandi HUB stranieri.
Da quelle zone e regioni, ricche è vero, non c'è un solo passeggero che utilizzi MXP.
La vera verità è che non c'è mercato outgoing per un HUB in nord Italia semplicemente perché quel mercato, per motivi locali spesso di tipo politico, è già stato consegnato nelle mani dei vettori stranieri.
Non c'è poi mercato incoming perché da MXP non vai da nessuna parte.
Ci sarebbe una magnifica occasione per farne un hub Cargo (e il piano AZ prevede un incremento di questa funzione) ma sembra che questa opportunità, che interessa fortemente tutte le Aziende del Nord che eviterebbero di gettare soldi dalla finestra per far partire le loro merci da ZRH o da MUC, dopo averle scorazzate via gomma intasando tutte le strade del nord, con vettori stranieri, non interessi assolutamente il Sig. Formigoni & C.
Infine, e molto a proposito, vorrei ricordare che l'uomo SEA ai tempi di Malpensa era un certo Bonomi, che l'uomo AZ, Malpensa operativa, era un certo Bonomi, che l'uomo Sea di oggi è un certo Bonomi.


didacus   
 
   03-09-2007
Concordo pienamente con quanto detto da Flavio!!!! Formigoni dovrebbe vergognarsi!!!! Se come lui dice la Regione Lombardia ha ampia autorita' sugli aeroporti regionali, tanto che vuole togliere ad Alitalia diversi slot, allora caro Governatore lei si doveva dimettere quando lo scalo fu paralizzato da una spolverata di neve 3 anni fa!!!!!! Pensi a cose piu' serie invece di guardare nei bilanci d' altre societa'. Me ne frego delle scelte di Alitalia se la sera mia figlia non puo' circolare da sola per strada, se non c'e' alcun controllo delle tariffe dei trasporti urbani e della loro qualita', se diverse strade di Milano sono ai livelli del terzo mondo, se la Sanita' della mia regione fa acqua da tutte le parti!! Formigoni e la Moratti curano gli interessi di lobby ristrette, interessate ad avere un collegamento aereo per i loro business!! Comincino a curare gli interessi dei cittadini comuni, della gente che l'aereo non sa neanche cosa sia perche' non puo' permetterselo....
Giuliano   
 
   02-09-2007
Fino ad oggi molte compagnie aeree si sono rifiutate di fare scalo a Malpensa, gradirei sapere qual'è la molla che le spingerebbe oggi ad atterrare a Malpensa?
roberto   
 
   02-09-2007
Il sig. Biscardini ha ragione quando dice che Formigoni ha tante colpe...Solo che sbaglia nello stabilire quali....In una regione in cui, tratto dal Corriere della Sera di 3 giorni fa, in via Brera tra 6 (dico SEI!!!) Enti competenti non si riesce ad averla pulita offrendo uno specchio della citta' vergognoso; un uomo disabile, avendo l'ascensore rotto del suo appartamento comunale, non riesce ad uscire da 2 mesi!!; si scopre che per allestire uno stand al meetingo di CL a Rimini la Regione Lombardia spende 125.000 Euro per addobbi floreali e pulizia!!! mi sembra giusto che il Governatore e il Sindaco Moratti pensino ad una societa' il cui operato spetta giudicarlo esclusivamente all'azionista di controllo e all'assemblea dei soci!! Ma avete mai sentito Prato, o Cimoli o gli ex Presidenti di Alitalia criticare il fatiscente sistema di trasporti urbani di Milano, o la vergognosa assistenza sanitaria della Lombardia, la microcriminalita' che regna ovunque o gli sprechi nel bilancio Regionale????? Formigoni e Moratti pensino a questo!! E' come se il mio giardino di casa fosse pieno di immondizia e io andassi a criticare le foglie che galleggiano sulla piscina del mio vicino!!!!!Ma vi rendete conto???? Leggo poi che Formigoni e' pronto ad aprire gli scali di Milano ai concorrenti di Alitalia. Benissimo!! E' un suo diritto!! Ma per equita', per SPIRITO DI GIUSTIZIA, egli dovra' fornire alle altre Compagnie aeree tutto cio' che HA DATO e che NON HA DATO ad Alitalia!!!! Vale a dire, l'albergo aeroportuale che Formigoni promise 5 anni fa NON deve essere completato oggi!!! Non sarebbe giusto farlo ora che Alitalia va via!! Troppo comodo!! I dipendenti che rubavano nelle valigie ora devono continuare a farlo nei bagagli dei clienti di altre Compagnie!!!! O solo in quelle di Alitalia??? Con 2 (dico DUE!!) cm di neve si dovra' garantire la PARALISI di Malpensa, come 3 Natale fa, quando io e un gruppo di amici ci vedemmo rovinate le vacanze dalla TOTALE INEFFICIENZA dello scalo varesino!!!! Ora che Alitalia va via, improvvisamente ci si ricorda che un aeroporto per funzionare deve avere tutte quelle infrastrutture che fino ad oggi ad Alitalia SONO STATE NEGATE!! E credetemi, NON sono ne' un tifoso, ne' un azionista di Alitalia, che anzi critico tantissimo. Dov'era Formigoni quando per far crescere Malpensa, si doveva tagliare qualcosa a Linate??? Dov'era Moratti quando per far decollare lo scalo varesino NESSUNO, dico NESSUNO mosse un dito contro l'Unione Europea che boicotto' la sua apertura??? Dove erano quando gli abitanti di Case Nuove buttavano giu' da soli le tegole delle loro case imputando agli aerei la colpa??? Beh ora NON avranno piu' questi problemi: IL PARCO DEL TICINO E' SALVO!!!!!O fate finta di NON ricordare???? Come sio fa, dico come si fa a permettere ad un aeroporto di crescere se gli si toglie la possibilita' di farlo aprendo rotte e scali a pochi km di distanza??? Ditemelo voi!!!! Bergamo, Linate sottraggono clientela a Malpensa!! Perche' partire da Malpensa quando lo stesso volo ce l'ho con le low cost a Bergamo o tramite Linate che dista 8 km dal centro?? Poi vi arrabbiate con chi abbandona lo scalo??? formigoni e' il Governatore della regione Lombardia e la sig Moratti e' il Sindaco di Milano!! Pensino ai loro compiti istituzionali invece di guardare in casa di Societa' che sono libere di fare le loro scelte e di fallire anche!!!! E a certo pseudo giornalisti ricordo che sarebbe professionalmente corretto ricordare TUTTI gli aspetti di una vicenda: non qualcosa per prendere qualche applauso o qualche cenno di approvazione!!!
flavio como   
 
| 1 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy