Mercoledì , 18 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Breve analisi economico-politica del 2009 di Raúl Castro
Secondo il nuovo giornale telematico “Diario De Cuba” l’economia è in crisi e i diritti umani vengono sempre più ignorati
 
Commenti presenti : 3 In questa pagina : da 1 a 3
   13-12-2009
http://www.youtube.com/watch?v=L0mztIF8wxE
Gli studenti cubani chiedono cibo degno di questo nome e libertà!
Lupi   
 
   13-12-2009
In mancanza di aperture, di una quantità maggiore di cibo nel piatto, di cambiamenti strutturali e di una società più flessibile, il governo di Raúl Castro pare aver scelto il castigo come formula per mantenersi al potere. Non mostra risultati concreti della sua gestione, ma fa risuonare gli ossidati strumenti della coercizione e le vecchie tecniche del castigo. Negli ultimi mesi il governo non si sbilancia più con promesse e neppure espone piani per date imprecisate. Piuttosto ha messo mano alla cintura e non proprio per stringerla con un gesto di austerità e di risparmio, ma per usarla come fanno i padri autoritari, sulla pelle di propri figli.
Yoani Sanchez   
 
   12-12-2009
il diario de cuba ha lenti che riescono a vedere solo alcuni dati e non altri.Importare il 36% in meno non è un fatto negativo, ma positivo, se a questo taglio fa seguito un aumento delle produzioni nazionali.
Con la distribuzione di 1 milione di ettari di terre a 100 mila famiglie contadine, entro il 31 dicembre di quest'anno, il governo cubano sta portando avanti una nuova riforma agraria, che si concluderà allorchè saranno distribuiti complessivamente 1 milione e 700 mila ettari di terra.
A gennaio 2010 saranno in produzione almeno 600 mila ettari di terra a ridosso delle città cubane, che apporteranno svariate migliaia di tonnellate di alimenti in piu'.Con la riduzione dei comedores obreros nell'arco di un anno i salari di 3.5 milioni di lavoratori cubani aumenteranno di 375 pesos al mese, il che significa il raddoppio del salario medio cubano,ad oggi insufficiente.
La riduzione,poi, del consumo di elettricità nei luoghi pubblici di lavoro è una misura necessaria, se si vuole vendere sul mercato internazionale il petrolio risparmiato, per far fronte sia alla riduzione delle esportazioni sia ai fondi in dollari delle imprese straniere, congelati.
Ad oggi infine soltanto la patata e i piselli sono usciti dalla libreta, per essere venduti dalle stesse tiendas a prezzi aumentati.
nino   
 
| 1 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy