Chiuso per sciopero. La protesta dei blogger per la condanna di Carlo Ruta
 
Commenti presenti : 2 In questa pagina : da 1 a 2
   15-09-2008
Concordo sull'azione coordinata di sciopero. ServirÓ a rompere il silenzio assordante di cui parlava ieri il professore di Storia Contemporanea di Trieste, di padre calabrese, che ha celebrato la Resistenza in Cansiglio. Non ne ha parlato come storia finita, ma come storia che stiamo vivendo. Si accorgeranno solo gli utenti del web? E sarÓ giÓ qualche milione di Italiani!
SarÓ un ahi! che potrebbe venir registrato anche dalla carta stampata, ovvero la superficie di ghiaccio sulla quale l'informazione scivola in silenzio, senza disturbare i piedi di chi comanda e senza toccare gli orecchi di chi subisce.
Il giudice siciliano non Ŕ scemo, chŔ a ca' nisciuno Ŕ fesso, ed Ŕ pronto a leggere se tira aria buona per vessare o se non Ŕ aria.
Carlo   
 
   14-09-2008
Tellusfolio accosta la sua testata a questa battaglia per la libertÓ e invita i blog di poesia che dimorano stabilmente su questo giornale (in "Scrittiure & Web")e gli autori che collaborano e si scambiano con Tellusfolio e che hanno siti e blog personali a ri-lanciare comunicati e notizie legate contro la condanna di carlo Ruta che intacca la libertÓ d'espressione e di navigazione.

Claudio Di Scalzo
Claudio Di Scalzo   
 

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276