Carlo Ruta. La storia cambi passo
Proposta di un manifesto per l’innovazione della conoscenza storica
 
Commenti presenti : 1 In questa pagina : da 1 a 1
   14-09-2020
Caro Carlo Ruta,
la storia puň cambiar passo se accetta l'archeologia del linguaggio nell'insieme dei suoi studi. Nella tua brillante analisi tu hai toccato l'archeologia dei materiali come se fosse l'unica forma di archeologia.
Io sono ancora isolato. In questo Tellusfolio, in Nave Terra, tu puoi trovare 150 articoli di archeologia del linguaggio. E' basata su di un assunto semplice: i nomi degli dči perdurarono millenni; vennero creduti da parlanti lingue diverse come valori sommi, tali da incrociare i nomi di capi e di luoghi nelle parole comuni. Io li ho studiati allo scopo di individuare la fonte delle parole che ne restano ordinate. Per fare un esempio: il dio zumero Nusku con la lampada G compone gnusku, gnosco in latino, 'comincio a distinguere', anche co-gnos-co. Venne mandato dal padre En lil, 'signor vento' nel buio assoluto causato da uno sciopero delle stelle, sole e luna compresi, agli inferi ad annunciare l'evento perchč non perdessero le anime dei venuti meno nel frattempo. Si tratta di ignorare le leggende e fare grande attenzione ai nomi. Cosě la massima dea zumera, la luna, En Zu, 'signora sapienza', era ritenuta creatrice, lu.na.me, col suo potere 'me' dei Zumeri. Smetto per spazio.
Carlo Forin   
 

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276