Pedro Corzo. Che Guevara, missionario di violenza
Prosegue l'attenzione delle Edizioni Spirali per Cuba
 
Commenti presenti : 1 In questa pagina : da 1 a 1
   23-01-2010
Sto leggendo questo libro. Ci sono cose condivisibili e altre eccessive. Si rischia di fare lo stesso errore di coloro che "santificano" il Che. Stiamo parlando di un uomo con luci e ombre, come tutti gli uomini. Non era un demone e non era un santo. Ho letto con interesse l'obiettivo giudizio di Huber Matos, che condivido. Altri raconti sono eccessivi. Si tratta di un libro di interviste, gi di per s limitato. Ritengo che il libro IL MIO NOME E' CHE GUEVARA di Alejandro Torreguitart Ruiz (Il Foglio/Acar Edizioni) sia migliore e soprattutto pi obiettivo nel tratteggiare pregi e difetti del Che, senza partire da tesi precostituite.
Gordiano Lupi   
 

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276