Diario di bordo
Rai-Consulta. Pannella al 9 giorno di sciopero della sete 
6 giorno di occupazione di San Macuto e 520 parlamentari firmano la lettera per chiedere la convocazione ad oltranza del Parlamento
13 Ottobre 2008
 

Per chiedere che il Parlamento ottemperi ai suoi obblighi costituzionali, Marco Pannella è giunto al nono giorno di sciopero della sete e della fame. Domenica sera, malgrado l'invito al massimo riposo fattogli sabato del collegio medico guidato dal Professor Claudio Santini, Pannella ha partecipato per un'ora e mezzo alla consueta trasmissione col direttore di Radio Radicale Massimo Bordin, nel corso della quale ha confermato che in attesa degli ultimi sviluppi avrebbe continuato lo sciopero della sete.

 

Sesta notte passata nel corridoio principale del secondo piano di San Macuto da parte di sei degli eletti radicali nelle liste del PD: Rita Bernardini (56) già segretaria di Radicali italiani, adesso in commissione giustizia alla Camera al non giorno di sciopero della fame; Elisabetta Zamparutti (44) tesoriera di Nessuno Tocchi Caino e già tesoriera di Radicali Italiani, membro della commissione ambiente di Montecitorio; Maria Antonietta Farina Coscioni (38), co-Presidente dell'Associazione che porta il nome del marito Luca, in commissione affari sociali; Maurizio Turco (48) Presidente vicario del senato del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito, membro della I Commissione e della Giunta per le autorizzazioni a procedere; Matteo Mecacci (33) co-vicepresidente del senato del PRN in commissione esteri della Camera e membro della delegazione OSCE; Marco Perduca (41) in commissione esteri al Senato, vicepresidente del senato del Partito e tesoriere dell'Unrepresented Nations and Peoples Organization.

I sei radicali passano le loro notti accampati vicino all'unica finestra del lungo corridoio chi sul divano, chi su poltrone chi per terra in uno dove non possono essere mai spente tutte le luci per motivi di sicurezza e dove la sveglia dell'impresa delle pulizie arriva alle 6 del mattino.

 

Cinquecentoventi Parlamentari hanno firmato la lettera per chiedere la convocazione ad oltranza del Parlamento per l’elezione del Giudice della Consulta e per l’insediamento della Commissione di Vigilanza Rai.

 

 

Fonte: Radicali.it


TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276