Prodotti e confezioni
Laboratorio Poetico/ Ecco alcune poesie degli artisti di Valtellina
12 Agosto 2021
 



IL LAMENTO DEL POETA

di Stefano Ciapponi

 

Intrisa di sangue ed anima… scende 

[supplichevole una lacrima.

Lei è la sua frequenza emotiva...

Attecchisce nel terreno fertile ed umile

[dell’amore.

Un lamento che si specchia nel suo sepolcro.

 

 

UN PONTE NEL CIELO

di Paola Mara De Maestri

 

Passo dopo passo

-sospesa tra cielo e terra

con lo sguardo appeso a mezz’aria-

avanzo sull’onda del vento

e respiro la montagna.

Un corridoio di finestre

-ragnatela sull’acqua-

accompagna il cammino

da un lembo all’altro.

Sul sentiero

-avvolto in un gomitolo di nebbia-

sfuma l’orizzonte;

tra le mani del temporale

danza la luna.

Allo sfuocare del giorno

-nel grembo dell’estate-

libero emozioni, volano pensieri

sul ponte alle porte del finito.

 

 

E TUTTO SI RISVEGLIA!

di Maria Barcella

 

Chiara è la luna, che dal cielo stellato si rispecchia,nel lago ghiacciato.

Sono solo e infreddolito.

Tra i canneti spogli, mi riparo,solo insetti ho per cibo, le zampette sono fredde, le piume lunghe e strette.

Attendo, il luminar dei giorni, per un giro nei dintorni, al richiamo di mamma mia, che mi ha perso, nella via.

Ticchettii di gocce di lieve pioggerella, mi rasserena per l’arrivo, di una nuova primavera.

Ecco il lago ghiacciato si è trasformato !

E tutto si risveglia...

 

 

ASCOSO NIDO

di Dalida Iemoli

 

Delicato è il suono dell’onda dentro il porticciolo,

la mia voce lo sovrasta.

Ormeggia la barca al molo,

si muove leggera, 

in una danza senza inizio e senza fine. 

Dolce culla per nidificare.

Qui, imprudente, deponi le tue uova.

Tu immobile, fermo, pronto a difendere il tuo nido alla mia vista.

Io inutile e ingombrante, posso solo andarmene. Sento che avverti il pericolo,

non ti posso aiutare, ora devo andare!

Buona fortuna amico mio.

 

 

LA MIA IMMAGINE

di Lucia Mescia

 

Un piccolo frammento di specchio

riflette la mia immagine.

Mi rivedo accanto a lui.

Sì, con nostalgia.

Sento il cuore palpitare

e sento il fruscio del vento

che porta con sé un’ebrezza

e la sua voce,

la sua calda voce.

Mi riguardo

nel frammento dello specchio

accanto, nell’angolo del corridoio,

la mia immagine

cambiata

mi riporta al presente.

Una calda lacrima,

come una dolce carezza,

scende sulla mia guancia.

 

 

La Costiera dei Cech

di Alda Volpi

 

Sono  giardini d’estate

quelli della costiera dei cech... dove il sole non vorrebbe mai andare a dormire.

Quelli dai verdi prati corallini

dove soffia la dolce brezza del vento.

Quelli dove i sogni si rincorrono accarezzando lievemente i battiti del cuore.

Quelli dove i pensieri volano sovrani verso l’infinito sfiorando  il sole  inebriandosi di luce e grandi silenzi.

Quelli dove  gli occhi si riempiono e il cuore  si dilata e freme ebbro di luce e di ricordi.

Quelli dove ai primi colori dell’autunno l’aspro odore dell’uva  inebria  grappoli di case con campanili tra i tetti colorati.

Quelli dove riposano i vecchi presso le soglie,con lo sguardo assorto nel nulla a ripensare un passato sempre più lontano. 

 

 

SGUARDI D’INFINITO

di Luciana Marchetti

 

Guardo il cielo e cerco il tuo sguardo!

Sguardi che si sfiorano

Sguardi che si sfidano

Sguardi profondi che leggono

Pagine di storia in fondo all’anima!

Sguardi che si voltano dall’altra parte per non soffrire più,

per non leggere negli occhi un dolore profondo.

 

Gli occhi cercano riparo all’ombra dell’Infinito

per nascondere il dolore: del distacco, della paura

di non riuscire a vivere appieno la felicità ricevuta…

E Tu ci insegni, ci sveli,

attraverso la Tua Parola,

di guardare l’altro, il Creato e il mondo

con il tuo sguardo d’amore!

 

 

 

È Valtellina (www.evaltellina.com)


TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276