Prodotti e confezioni
Pesia d’autore/ Tadeus Różewicz. “Der Tod ist ein Meister aus Deutschland”
Foto di Tiziana Realini, 21/01/2018
Foto di Tiziana Realini, 21/01/2018 
21 Gennaio 2018
 

in memoria di Paul Celan

 

A che serve il poeta in tempi miseri?

gli dei hanno abbandonato il mondo

vi hanno lasciato i poeti

ma la fonte

ha bevuto la bocca

ci ha tolto la parola

 

viaggiamo e abitiamo

per strada

ora qua ora là

 

Ancel l’Ebreo

errante aveva camminato a lungo

dalla Bucovina a Parigi

lungo la strada raccoglieva le erbe

corrispondenti ai nomi Heidekraut

Erika Arnika

metteva le parole a dormire

le metteva al buio

 

in der Hutte

Celan incontrò

Martin Heidegger

entrò

in una radura del bosco

rimase sotto le stelle

uscì dalla notte

Der Tod ist ein Meister

aus Deutschland

rimase tra luce e l’ombra

con una manciata di erbe e di fiori

 

ma le acque della Senna scorrevano

sotto i ponti di pietra

la bella Sconosciuta

aspettava con un sorriso ineffabile

 

Maschera mortuaria

 

e lui maturava

cadeva nel grembo aperto

del fiume

della morte dell’oblio

 

nel mondo

dal quale gli dei se ne sono andati

l’ha colpito la poesia viva

e lui li ha seguiti

 

quale domanda

il poeta pose al filosofo

quale pietra

filosofale

c’è lungo la strada

che porta alla casa nel bosco

 

der Tod

ist ein Meister

aus Deutschland

 

Nel tempo che è giunto

dopo tempi miseri

 

dopo che gli dei se ne sono andati

se ne vanno i poeti

 

So che morirò tutto

e da qui scaturisce

questa piccola consolazione

 

che dà la forza

di durare oltre la poesia

 

 

Trad. Barbara Adamska Verdiani


TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276