Prodotti e confezioni
Poesia d'autore/ Federico García Lorca. La ballata dell’acqua del mare
09 Giugno 2016
 

Il mare

sorride in lontananza.

denti di spuma,

labbra di cielo.

 

Cosa vendi, giovane torbida,

con i seni al vento?”

 

Signore, vendo

l’acqua dei mari.”

 

Cosa porti, giovane bruno,

misto al tuo sangue?”

 

Signore, porto

l’acqua dei mari.”

 

Da dove vengono, madre,

queste lacrime salmastre?”

 

Signore, vengono

dall’acqua dei mari.”

 

E dove nasce, cuore,

questa tua grave amarezza?”


È così amara

l’acqua dei mari.”


Il mare

sorride in lontananza.

denti di spuma,

labbra di cielo.

 

 

Trad. Claudio Rendina


TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276