OblÚ cubano
La morte di Oswaldo PayŠ Ť stata un delitto di Stato?
(foto
(foto 'Diario de Cuba') 
01 Marzo 2013
 
   Ángel Carromero ha detto a Rosa María Payá che la morte di suo padre – Oswaldo Payá Sardiñas – non è stata provocata da un semplice incidente stradale. Questo riferisce la figlia del noto oppositore cubano durante una conferenza stampa che ha avuto luogo a Madrid, nella sede della Fundación Hispano Cubana.
   Il Movimiento Cristiano Liberación, gruppo fondato da Payá, ha divulgato il seguente comunicato, che si può leggere nella sua pagina Facebook:
   «Rosa María Payá ha confermato di aver incontrato Angel Carromero e di aver avuto assicurazione che la morte di Oswaldo Payá non fu provocata da un incidente, ma da un veicolo che urtò deliberatamente il mezzo a bordo del quale viaggiava suo padre. Più tardi divulgheremo maggiori informazioni».
   Tale ricostruzione sarebbe in sintonia con i messaggi di testo scritti da Ariong Moding (il politico svedese che viaggiava con loro) subito dopo l'incidente, dove si faceva riferimento a un'auto che li avrebbe spinti fuori strada. La figlia di Payá ha chiesto ancora una volta un'indagine internazionale sulla morte del padre e dell'attivista Harold Cepero, affinché venga dimostrato un “probabile delitto di Stato”.
   Nonostante tutto resta ancora la sentenza di un Tribunale cubano: «L'incidente stradale nel quale sono morti Payá e Cepero è stato causato dalla condotta di guida imprudente di Carromero»".
   La verità, con tutta probabilità, non la conosceremo mai.
 
Gordiano Lupi

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276