Il mortaio
99 Mostra del Bitto. Sinergia tra enti, istituzioni e associazioni la formula del successo
18 Settembre 2006
 

 

«Il contributo di enti, istituzioni, consorzi di tutela e realtà aziendali è fondamentale per il costante miglioramento della Mostra del Bitto, che intende consolidarsi quale evento fieristico più rappresentativo del territorio provinciale con ambiziosi obiettivi di crescita in vista dell’importante traguardo del centenario». Nell’ultima riunione del Comitato organizzatore della 99ª Mostra del Bitto il presidente, Silvano Passamonti, ha così sottolineato l’unità di intenti che lega i principali attori della manifestazione che esalta le produzioni tipiche e l’artigianato tipico di Valtellina e Valchiavenna, premiata lo scorso anno da oltre 50.000 visitatori, il 70% dei quali provenienti da fuori provincia.

La kermesse, che andrà in scena al polo fieristico provinciale di Morbegno dal 12 al 15 ottobre prossimo, oltre a godere del patrocinio della Regione Lombardia, vedrà l’importante contributo dell’Amministrazione provinciale di Sondrio, che sarà presente in Fiera con uno stand istituzionale e con le “Isole sensoriali”. Il progetto, realizzato dall’Assessorato provinciale all’Agricoltura in collaborazione con il Gal Valtellina Leader, offrirà ai visitatori un viaggio nelle produzioni tipiche locali attraverso i cinque sensi, nella magica combinazione di profumi, colori, musica e sapori.

In una fiera che vuole crescere nella valorizzazione di tutte le risorse del territorio un ruolo di primo piano avrà la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Sondrio, presente con uno stand che illustrerà i servizi, le iniziative e i progetti dell’ente camerale, dalle strutture partecipate, la “Strada dei Vini e dei Sapori” e il Consorzio Valtellina Export, alla promozione del Marchio Valtellina. A dominare la centrale Piazza dei sapori sarà uno scenografico schermo ad acqua che, grazie al contributo del Bim di Sondrio, racconterà per immagini la terra di Valtellina, dalla risorsa acqua alle bellezze naturalistiche, regalando suggestivi giochi di luce e colori. Tutti i comprensori della provincia si affacceranno idealmente sulla piazza attraverso la perfetta riproduzione di antichi borghi e panoramiche vedute, per presentare la ricca offerta dei cinque mandamenti turistici anche attraverso gli spazi informativi coordinati dal Consorzio turistico provinciale.

La conoscenza delle eccellenze enogastronomiche locali avrà come interlocutori privilegiati i Consorzi e le Associazioni che tutelano i prodotti tipici della filiera agroalimentare di Valtellina e Valchiavenna, dai formaggi ai vini, dalla bresaola al miele, dalle mele ai pizzoccheri, con una ricca programmazione di lavorazioni e degustazioni. Il viaggio nel gusto proseguirà nella Piazza dei sapori con le preparazioni in diretta curate da abili chef e dagli studenti del Centro di Formazione Professionale di Sondrio, che delizieranno i palati con le pietanze che hanno scritto la storia della tradizione culinaria locale, mentre Ersaf, Ente regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, riproporrà le fortunate “Officine del gusto”, con la degustazione di specialità enogastronomiche lombarde.

In un ampio spazio nell’area soppalco, in collaborazione con l’Unione artigiani di Sondrio, tradizione e innovazione si intrecceranno nelle lavorazioni in diretta, per scoprire gli antichi mestieri e le creazioni dell’artigianato artistico. L’Associazione provinciale allevatori, nel Centro zootecnico provinciale e nell’area verde esterna, curerà le giornate zootecniche, la Mostra provinciale del giovane bestiame e la grande asta della razza bruna, per la tradizionale vetrina sul mondo dell’allevamento.

Negli stand istituzionali che affiancheranno gli spazi commerciali è inoltre confermata la presenza della Comunità montana Valtellina di Morbegno, che presenterà il Programma di Iniziativa Comunitaria Interreg IIIA Italia-Svizzera 2000/2006, progetto “Rustici insubrici”, della Fondazione di Studi superiori Fojanini di Sondrio, del Comune di Morbegno, che ospiterà una rappresentanza di Llanberis, località gallese gemellata con la città del Bitto, delle aree protette della provincia, Parco delle Orobie Valtellinesi, Parco Nazionale dello Stelvio e Riserva Naturale del Pian di Spagna, oltre alla Fondazione ProVinea e allUnione provinciale Pesca.

A fare da cornice all’evento saranno spettacoli equestri e musicali, folclore e animazione, oltre a momenti di conoscenza e confronto con mostre e convegni.

Per venerdì 13 ottobre alle ore 10, nella Sala conferenze del Centro zootecnico provinciale, Irealp, Istituto di Ricerca per l'Ecologia e l'Economia Applicate alle Aree Alpine, su incarico della Regione Lombardia ha promosso un convegno sul tema “La trasformazione del bosco e gli interventi compensativi. Nuove opportunità per il miglioramento e la valorizzazione del bosco. Un confronto fra Lombardia, Regioni italiane e Canton Ticino”.

 

Ketty Bianchini

Ufficio stampa Eventi Valtellinesi Srl

99ª Mostra del Bitto

Morbegno, 12-15 Ottobre 2006

Polo Fieristico Provinciale
MORBEGNO (SO) – Via Passerini, 7/8

Orari apertura: giov. 18-22/ ven. e sab. 9-23/ dom. 9-22

www.mostradelbitto.it


TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276