OblÚ cubano
Garrincha. La fattoria di Fidel
05 Aprile 2011
 

La vignetta di Garrincha colpisce come sempre nel segno.

 

Cubano: – Come cubano ho diritto a entrare e uscire nel mio paese, o no?

Fidel: – Che grazioso il modo in cui dice “nel mio paese”...

Raul: – Yes

Verme: – Questa fattoria è di Fidel!

 

Il disegnatore vuol stigmatizzare il fatto che il potere non si pone neppure il problema, non affronta il tema della mancanza di libertà, ma finge di non sentire le legittime rimostranze. Da notare la figura del verme - un componente dei CDR, della Sicurezza di Stato, un comunista - che pensa solo a gridare slogan.

In questa situazione, comunque, la cosa che lascia più sgomenti è la totale assenza di proteste da parte dei cubani. Tutto il mondo si ribella ai soprusi e alle ingiustizie. A Cuba, invece, si sopporta senza reagire da oltre 50 anni. Come mai?

Non ho una risposta valida...

 

Gordiano Lupi


TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276