Giovedì , 18 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Stefania Lo Iacono e Massimo Maugeri. La coda di pesce che inseguiva l’amore
19 Dicembre 2010
 

Stefania Lo Iacono e Massimo Maugeri

La coda di pesce che inseguiva l’amore

Sampognaro & Pupi Editori Associati, pagg. 64, € 12

 

Simona Lo Iacono è un magistrato in prestito alla letteratura, non è la sola e non è la più famosa, ma se la cava egregiamente con questa prova di narrativa poetica che la vede insieme al noto blogger letterario Massimo Maugeri. I due autori non sono esordienti. Si vede dalla maestria con cui lavorano sulla parola, inventando uno stile forbito ed elegante ricco di ammiccamenti dialettali, sempre uniforme al punto di non far capire quando la scrittura cambia mano. La coda di pesce che inseguiva l’amore ricorda la narrativa verista di Giovanni Verga per la grande attenzione al mondo dei pescatori e delle tonnare siciliane, ma al tempo stesso fa tornare alla memoria Il vecchio e il mare di Hemingway con una storia percorsa al contrario. Elementi di narrativa fantastica che giungono inattesi e che restano in superficie per gran parte della storia contribuiscono a rendere singolare questa prova letteraria. Il libro è impreziosito da molte descrizioni di ambienti marini e da una caccia al pesce descritta nei minimi particolari sino all’eccidio finale. La tensione narrativa è sempre presente e il lettore non abbandona il racconto sino alla sorpresa che si legge negli occhi degli esterrefatti pescatori.

Non vado oltre per non far perdere il gusto della lettura a chi vuol percorrere questa avventura di mare, un vero e proprio viaggio nella Sicilia delle tonnare bruciata dal sole e percossa dai venti di scirocco. Un appunto critico devo farlo a un’edizione molto spartana e troppo costosa, perché l’editore vende a 12 euro un libro di sole 64 pagine, stampato in digitale e con copertina in cartoncino. Il contenuto è ottimo, soprattutto per un modo di raccontare elegante, intriso di ricercatezza formale che va controtendenza e che andrebbe incentivato per contrastare la narrativa facile e di pronto consumo. Resta il fatto che non è facile vendere narrativa di autori non famosi a simili prezzi.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.8%
NO
 35.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy