Martedì , 05 Luglio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
La mimosa dell'UDI per la libertà femminile. Il 7 e 8 marzo a Modena
07 Marzo 2008
 

8 marzo 2008. La mimosa dell'Udi per la difesa della libertà femminile, minata dalla precarietà, e per una nuova emancipazione della donna. In occasione della Giornata internazionale della donna e nell'anno in cui ricorre il centenario del sacrificio di 129 operaie che per rivendicare migliori condizioni lavorative occuparono la loro fabbrica a Chicago, l'8 marzo del 1908, e vi trovarono la morte a causa di un incendio, l'Udi rinnova il suo impegno per la promozione del pensiero, delle parole e delle azioni delle donne.

Maternità, autodeterminazione, scelta libera e responsabile, precarietà delle donne nella vita e nel lavoro, applicazione e difesa della legge 194. Sono questi i temi sui quali si incentra l'8 marzo 2008 dell'Udi che scende nelle piazze per rilanciare il dialogo con la città, rendere visibile la propria attività e raccogliere sostegno per le proprie iniziative.

L'8 marzo è per l'Udi il simbolo della lotta per la piena attuazione dei diritti di cittadinanza delle donne, con l'assunzione del principio che nelle istituzioni e in tutti i luoghi dove si decide, si cominci davvero a vedere una parità (50 e 50) di presenza tra i sessi e un'alternanza dell'assunzione di cariche e responsabilità a tutti i livelli.

Si apre quindi l'attività dei Centri di iniziativa “Ovunque si decide” per l'avvio di vertenze locali in ogni città e in ogni ambito sulla rappresentanza paritaria: amministrazioni pubbliche, fondazioni, enti, università, ordini professionali, sindacati e organizzazioni imprenditoriali, partiti, luoghi di lavoro, scuola, ospedali, banche.

L'8 marzo è per l'Udi riaffermare l'autodeterminazione delle donne e la scelta libera e responsabile: nei rapporti con l'altro sesso, sul lavoro, nel sociale, in politica e soprattutto rispetto al loro corpo fertile. Sull'incalzare degli attacchi alla legge 194, l'Udi ha avviato una discussione pubblica con la creazione di un gruppo nazionale di intervento, riflessione e formazione, di cui Laura Piretti dell'Udi di Modena è coordinatrice. In città su questi temi si è registrata una forte mobilitazione che ha coinvolto centinaia di donne e uomini attorno alle iniziative promosse dall'Udi: un incontro di riflessione collettiva e un presidio in Piazza Grande. Molte voci si sono levate per una piena applicazione della legge 194, affinché sia spezzata la catena di intimidazioni che vanno dagli ostacoli all'uso della RU486 - la pillola del giorno dopo -, ai tentativi di introdurre i dissuasori nei consultori e nelle cliniche. È stata chiaramente espressa, inoltre, la necessità e l'intenzione di riportare la partecipazione diretta delle donne nei consultori e nelle cliniche.

L'8 marzo è per l'Udi nuova emancipazione e libertà femminile, soprattutto per le giovani donne e per le donne nate altrove che vivono nel nostro Paese.

L'Udi di Modena a partire dai contenuti della piattaforma nazionale dell'Udi “Generare oggi fra precarietà e futuro”, ha aperto nei mesi scorsi un confronto locale con i soggetti, istituzionali e non, protagonisti delle scelte politiche, economiche e culturali della nostra città per la definizione di un nuovo welfare. Tra le future iniziative vi è l'organizzazione di un convegno nazionale che si svolgerà nei prossimi mesi nella nostra regione per l'apertura di vertenze locali ai vari livelli.

Per tutto questo, l'8 marzo, l'Udi distribuisce la mimosa nelle piazze e nelle case di molti comuni della provincia, come autofinanziamento della propria attività.

 

Programma delle iniziative:

- Venerdì 7 marzo 2008 dalle 8:30 alle 18:30, a Modena, in Piazza Mazzini e nella Galleria I Gelsi, via Vignolese 835.

- Sabato 8 marzo 2008 dalle ore 7:30 alle 18:30 a Modena, in Piazza Mazzini, in via Emilia sotto al portico presso Max Mara e sotto al Portico del Collegio (di fronte alla Posta), e nella Galleria I Gelsi, via Vignolese, 835.

 

Tra le iniziative di autofinanziamento dell'associazione modenese è in programma per sabato 12 aprile 2008, alle ore 20, la “Festa di primavera” con cena e spettacolo. L'iniziativa si terrà a S. Vito (Modena) presso la sala Arci “Rinascita” in via Medicine, 1. Le prenotazioni si raccolgono nei giorni precedenti alla sede Udi di Modena (tel. 059366012, fax. 059374710, e-mail: udimodena@libero.it).

Per tutto l'anno presso la sede Udi di Modena è in funzione il mercatino dei prodotti biologici e miele.

È aperta, infine, la campagna di tesseramento Udi 2008. La tessera di socia può essere richiesta presso la sede Udi di Modena entro e non oltre il mese di giugno 2008.

 

Udi - Unione Donne in Italia di Modena

(da Notizie minime della nonviolenza in cammino, 7 marzo 2008)

 

 

Per contatti:

Tel. 059366012 - Fax 059374710

E-mail: udimodena@libero.it


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy