Mercoledì , 25 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Luca Vitali. Che fine ha fatto lo “status-mont”?
13 Marzo 2012
 

I lettori più attenti alle problematiche istituzionali della provincia di Sondrio non si saranno certo dimenticati che, prima che la petizione per il “salvataggio della Provincia” monopolizzasse il dibattito, nell’ottobre scorso grande attenzione era stata riservata al dibattito sul “riconoscimento dello status di territorio montano”. Nell’allegato B della deliberazione del Consiglio provinciale di Sondrio n. 54 del 19 ottobre 2011 (proposta del presidente Sertori sul riconoscimento dello status di territorio interamente montano della provincia di Sondrio) si delibera «di invitare i Comuni della provincia di Sondrio ad approvare, nei loro rispettivi consigli, il medesimo testo della presente deliberazione e successivamente a trasmetterlo all’amministrazione provinciale di Sondrio…».

 

Sembra che, a quasi 5 mesi di distanza, il risultato di questo iter non sia stato pubblicizzato da chi di dovere sulla stampa locale. Come mai? Sarebbe interessante e corretto che la Provincia informasse sui risultati sinora ottenuti. Comune per Comune, quanti Consigli comunali hanno messo questo argomento all’ordine del giorno e quanti lo hanno approvato? La delibera parla giustamente di consigli comunali (organi collegiali rappresentativi di un dato Comune) e non di prese di posizione di sindaci o di giunte. Quindi atti scritti e pubblici, che possono e devono essere rintracciati sull’Albo Pretorio online di ogni Comune. Ebbene: facendo una ricerca sull’Albo Pretorio non mi sembra di aver visto molte deliberazioni dei Consigli comunali che trattassero e che approvassero tale documento.

 

Da qui nasce la mia curiosità di cittadino di conoscere i dati reali. Ora toccherebbe all’ente Provincia fare la sua parte, rispondendo pubblicamente alla mia domanda, che penso non possa interferire con il senso e i risultati della campagna di raccolta firme in atto. Anche perché se verrà “salvata la Provincia” l’obiettivo successivo, da parte di chi amministra attualmente l’ente Provincia di Sondrio, dovrebbe essere il riconoscimento del suo status di territorio interamente montano. O mi sbaglio?

 

Luca Vitali, semplice cittadino


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy