Domenica , 22 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Valter Vecellio. La situazione: l’incontro Bertone-Bossi. Simonia elettorale
26 Settembre 2009
 

Il Vaticano detta le sue condizioni su testamento biologico, pillola RU 486 e in generale i cosiddetti temi etici; e puntualmente si candidano zelanti esecutori: a Palazzo Madama tra i più attivi il presidente dei senatori del PdL Maurizio Gasparri, che è riuscito a imporre la commissione parlamentare d’inchiesta sulla RU 486; contemporaneamente la Lega di Umberto Bossi, perfetta riedizione degli zuavi di pontificia memoria, corre in Vaticano per “offrire” quello che è un vero e proprio baratto. Bossi e la Lega intendono infatti dimostrare a Silvio Berlusconi che sono in grado di avere un proprio canale autonomo e diretto con il Vaticano; il segretario di Stato Tarciso Bertone ne approfitta per portare avanti la sua strategia: incondizionato appoggio al ministro Maurizio Sacconi e alla sottosegretaria Eugenia Roccella, per riaffermare che nutrizione e idratazione artificiali sono obbligatori, e ottenere il massimo ottenibile da un Berlusconi indebolito e screditato a livello internazionale; contemporaneamente si manda un preciso “segnale”: per il Vaticano l’attuale inquilino di palazzo Chigi non è l’unico interlocutore. Che sappia, il presidente del Consiglio, che nonostante i buoni uffici assicurati da Gianni Letta, le gerarchie possono guardare altrove, e anzi, già lo fanno: la Lega appunto, dimentica dei suoi passati furori, e ora devota sostenitrice delle ragioni clericali; e l’UdC di Pierferdinando Casini, o altre formazioni e gruppi, costituiti o in via di costituzione.

  

La partita che si sta giocando appare chiara: mancano pochi mesi alle elezioni amministrative, in palio molte regioni chiave per i futuri assetti di potere. La Lega si offre per un “patto”: difesa incondizionata degli interessi e dei “desiderata” d’oltretevere; in cambio il consenso e l’appoggio dei vescovi almeno nelle regioni del Nord, quell’appoggio e quel consenso che alle passate elezioni vennero dirottati sul candidato berlusconiano in Sardegna e su Gianni Alemanno a Roma.

 

Un baratto evidente, avvilente e mortificante, di potere sulla pelle del paziente e di tutti noi. Una vera e propria simonia elettorale, e come tale va denunciata.


Valter Vecellio

(da Notizie radicali, 25 settembre 2009)


 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 5 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy