Sabato , 02 Luglio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alice Ravera. Senza testa si vive?
Ph. Emanuela Galli
Ph. Emanuela Galli 
23 Febbraio 2022
 

Sabato 5 febbraio in un cortile vicino alla più bella Piazza di Italia, e non troppo lontano anche da un negozio gioiello di fiori, ha preso forma, o forse l’ha persa! la performance ’SENZA TESTA SI VIVE?’ di Barbarah Katia Guglielmana. 

L’artista ideatrice di @aforismana, disegni parlanti, ama realizzare messaggi telegrafici su temi sociali, osservati da angolazioni diverse, spesso inaspettate come questa dalla parte di una forbice e di teste che letteralmente cadevano a terra.

Una pianta ed un fiore in cartone grezzo sono stati tagliati e recisi, ad indicare l’interruzione della comunicazione tra corpo e testa, lo sciupio della bellezza, il taglio tra le pulsioni e l’organizzazione mentale, a rappresentare in un flash la violenza del gesto delle liti condominiali.

Una pianta ed un fiore tagliati con forza dalla stessa Guglielmana sono opere create a partire da cartoni riciclati, colorati in 4 tinte base: il verde, il rosso, il marrone e l’azzurro, in esse disegnato l’immancabile omettino, l’Aforismana, linea che richiama il Cavandoli e il Giacometti, e parola che richiama i grandi pensatori.

In questo tempo fatto di mesi, giorni, due anni ormai, di una vita domestica fattasi necessariamente più frequente si evidenzia l’aumento delle discussioni tra i condomini, che sfociano anche in aggressioni fisiche, senza differenza di contesto, e rispetto per le persone. La Guglielmana -anche come medico, osservando l’aumento di tali discussioni, ha voluto porre attenzione all’esasperazione di un conflitto che può sfiorire nella perdita della testa, per entrambi i contraenti, e ha voluto con SENZA TESTA SI VIVE? indicare il dialogo civile, che dovrebbe contraddistinguere l’essere umano dall’istinto di prevaricazione.

 

Alice Ravera


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.1%
NO
 24.9%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy