Giovedì , 02 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Paola Forlani. Arte al femminile 
Helen Cammock e Maria Osman alla Collezione Maramotti
04 Novembre 2019
 

A Reggio Emilia, alla Collezione Maramotti, si sono aperte due personali al femminile ponendo, così, l’accento sulla profondità della ricerca delle donne, che sempre più conquista un pieno riconoscimento. Le protagoniste di questo riconoscimento, configurate come mostre indipendenti, aperte entrambe fino al 13 febbraio, appartengono a diverse generazioni ma provengono entrambe dalla scena anglosassone.

 

Helen Cammock (1970) è la vincitrice della settima edizione del Max Mara Art Prize for Women, organizzato in collaborazione con la Withechapel Gallery di Londra, dove l’artista britannica ha presentato il suo progetto prima di riproporlo in Italia. Nel suo lavoro utilizza abitualmente diversi media, tra i quali ha uno spazio peculiare la musica, che si integra all’immagine e ne accentua il tono emotivo.

Che può fare?”, il progetto presentato ora, costituito da film, una serie di incisioni, un fregio stampato e un libro d’artista, fa seguito all’esperienza di una residenza di sei mesi tra Bologna, Firenze, Venezia, Roma, Palermo e Reggio Emilia.

Partendo dall’idea del lamento, individuato come sonorità intima, legata alla condizione esistenziale delle donne nella storia, l’artista ha intrecciato racconti di perdita e resilenza con composizioni musicali barocche di autrici italiane, per riportare all’attenzione voci femminili nascoste, raccolte attraverso secoli e in diversi contesti.

 

La ricerca di Mona Osman (1992), nata a Budapest e attualmente attiva a Bristol, si concentra, invece, su una pittura densamente cromatica, che gremisce dipinti concepiti per entrare in dialogo l’uno con l’altro, attraverso le misteriose figure, oniriche ed espressioniste, che ripetutamente vi compaiono.

Un immaginario oscuro e fitto di segni, con riferimenti a diversi stili del passato, rimescolati in una poetica personale e felicemente bizzarra. Se a un primo sguardo si può pensare a certe espressioni dell’Art Brut, a un’osservazione attenta si scopre la maestria compositiva, il controllo delle proporzioni e dei rapporti tra i personaggi. Toni espressionisti percorrono i dipinti come spunti da un passato spettrale. Così come spettrali sono i soggetti. Ispirati a esperienze personali, rielaborati in complesse scene allegoriche anche se non narrative, questi personaggi deformi eppure a loro modo aggraziati sono sospesi tra immobilità e azione. Impurità e doppiezza, ambiguità e mistero ma anche tenerezza diventano spunti liberatori, onirici ma anche consapevoli della realtà. Si tratta, come dice l’artista, di raffigurare una contemporanea “torre di Babele”, di “costruire un sé ideale”, per tentativi e approssimazione, per cercare una verità universale che si sveli attraverso il riconoscimento di elementi evocativi di una concezione spirituale, potenzialmente ma difficilmente condivisa. La Torre di Babele, emblema della superbia e dell’incomunicabilità umana, è per lei espressione di quell’Absolute Self, che perseguiamo e ci tiene prigionieri.

 

M.P.F.


Foto allegate

Articoli correlati

  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 6
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 7
  Maria Paola Forlani. Una rivoluzione silenziosa
  Maria Paola Forlani. Paula Rego
  Maria Paola Forlani. Paula Modersohn-Becker (1876-1907)
  Maria Paola Forlani. Jenny Saville
  Maria Paola Forlani. Zehra Doğan, lettere dal carcere (Arte al femminile 8)
  Leonora Carrington. Surrealismo al femminile
  Trisha Baga. The Eye, the eye and the ear
  Maria Paola Forlani. Séraphine de Senlis
  Maria Paola Forlani. Divine Avanguardie
  Kiki Smith. Hearing you with my eyes
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 2
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 5
  Maria Paola Forlani. Ottilie Wilhemine Roederstein
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 4
  Lee Krasner. Living Colors. (Arte al femminile 9)
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 3
  Maria Paola Forlani. Kay Sage
  Paula Modersohn-Becker
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy