Lunedì , 18 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Piero Cappelli: Classe dirigente nazionale e locale
16 Aprile 2008
 

(La meritocrazia non esiste nelle scalate ai vertici sociali). Molti si domandano perché tanti casi di cattiva funzionalità dei servizi pubblici ed anche tanti scandali più o meno giganteschi che investono questo nostro Paese. E poi veniamo a vedere che ‘dietro’ a questi ci sono affari privati personali, o di clan o anche di lobby. Ma lo scavare ‘dentro’ a questi cunicoli sotterranei non permette quasi mai di ‘derattizzare’ completamente la ‘tana’, lasciando sempre come qualcosa o qualcuno che rimane come ‘seme’ della cricca o familiare o del gruppo fraudolento. Sì, perché di questo si tratta. Di qualcosa di ‘fraudolento’ di portar via ciò che non mi compete. E tutto questo per dire che in questi ultimi anni – dopo le BR e dopo la P2 – si sono scoperte congreghe di varia natura fraudolenta tale da farci risalire ad una ‘genitorialità’ sociale a monte che li accomuna, ma che in realtà non ne fa direttamente parte, semmai è proprio nell’apriori, cioè nel manico – come si può dire volgarmente – che c’è il difetto. Parlo di come questa nostra Italia ha costruito e costruisce la classe dirigente a livello nazionale e locale, pubblico e privato. Come permette l’afflusso alla selezione e come seleziona i ‘candidati’ alla direzione di questa nostra Nazione, di queste nostre città. Noi stiamo parlando non solo del contesto verticistico, ma anche della base. Prendiamo alcuni ambiti più sintomatici del mondo in generale e in particolare. Scuola: come si può ‘gareggiare’ per raggiunge l’obiettivo di docente universitario titolare di cattedra. Politica: come si può emergere in un partito fino a diventare segretario cittadino, provinciale, regionale e nazionale. Banche: come si fa a raggiungere certi livelli di direttore generale, amministratore delegato, oppure come si può – oggi come oggi – essere assunti in una banca. Informazione: come si fa ad ‘entrare’ in un giornale e come si può essere assunti e poi scalare fino a caporedattore fino a direttore. Economia: come si fa a far carriera in campo industriale, che ne so, avere incarichi di settore nell’industria, nel commercio, nell’artigianato. Chi seleziona chi? 

 

Vediamo più da vicino. E scopriamo che la priorità è molto demandata alla buona volontà di chi deve decidere. E se il tal professore agevola la bella studentessa indipendentemente dalla ‘testa’ o il giovane ben raccomandato o ben affamiliato, chi denuncia, chi fa qualcosa? (vedi il ‘troiaio’ delle selezioni ad alcune facoltà di medicina…) Quasi nessuno. Chi pretende di avere uno spazio nel partito solo perché è una persona intelligente? Forse molti, ma non sono accolti. Spesso chiamano solo dei ‘fidi’ guerrieri al proprio fianco che vengono ripagati con l’incarico elettivo e quindi la scalata è iniziata. Banca mia, bella banca… avvicendamenti ai vertici ce ne sono stati e tutti sono frutti di ‘scalate’ di ordine politico-economico con un orientamento politico dove poter trovare stampelle nel percorso… e poi oggi da quale porta si ‘entra’ in banca? Siamo sempre lì: conoscenze dirette con personaggi del vertice creditizio o politico che flirta con la banca e può proporre candidature sia come ‘allievo’ sia come manager. Perché, invece, coloro che sono parte del mondo industriale come fanno ad emergere nell’assemblea della camera di commercio locale, nella confindustria, se non fa parte di una cordata pilotata da un capo-cordata che è potente per prestigio aziendale, per collegamenti politici, per appartenenza ad una lobby o associazione più o meno occulta… come del resto vale per coloro che operano in campo sanitario sia che si parli delle asl o degli ospedali: direttori generali non arrivano lì perché hanno gli ‘occhi belli’ o perché sono bravi e basta. Ma anche perché sono ‘raccomandati’ da qualcuno che per quel l’assessore ‘conta’ e ‘conta’ bene: il partito di riferimento, uno scambio di piaceri, una relazione personale d’interessi reali. Ma quando avete mai visto fare un concorso serio di selezione dove la voce più importante e forte è il merito e dove anche il metodo garantisce l’imparzialità? Quasi da nessuna parte. E allora se le cose stanno più o meno così nei luoghi in cui si rigenera la classe dirigente del Paese e questi sono i metodi senza dei veri e grandi meriti si capisce bene come sia difficile costruire una società all’insegna della correttezza sociale. Poi ci si meraviglia dei vari scandali finanziari, dei vari inciuci politico-economici, delle varie connivenze d’interessi che vengono scoperti oramai quando i vari amici di merende hanno già ben bene spolpato la coscia del pollo e hanno sistemato altrove le ricchezze defraudate all’ignaro (o complice…!?) Stato o simili almeno nella sostanza fisica… ecco perché numerosi nostri concittadini decidono di andare oltre confine per avere una competizione prettamente professionale e lasciare il Bel Paese ai suoi intrallazzi a vari livelli e di varia competenza, mentre in almeno quattro regioni del nostro sud dominano le mafie, le camorre, le a ndrangheta, le sacre corone e così via. Senza parlare delle infiltrazioni nazionali ed internazionali perché i topi vanno dove c’è il formaggio…

 

Non vorremmo essere pessimisti, ma lo specchio quotidiano di questa nostra società italiana è sempre a portata di mano. Tempo fa arrestarono un editore, che è un palazzinaro – come dicono a Roma – per un buco di circa 300 miliardi di vecchie lire. E se ne sono accorti ora dopo avergli fatto fare il ‘buco’ nel formaggio e esserselo portato via e chissà dove… Noi crediamo che solo con il passare delle generazioni – almeno si spera – si potrà avere un nuovo Paese ed anche grazie, forse, con lo sviluppo di un’Europa che non sia solo l’Europa dell’Euro.

 

Piero Cappelli


Articoli correlati

  Piero Cappelli: Quando la Vita va avanti... dopo la morte del commissario Calabresi.
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Sinistra postconciliare e Chiesa Corpo Mistico"
  Piero Cappelli: Nel ‘Vietnam’ afghano i morti valgono più di quelli in terra italiana?
  Piero Cappelli: Sulle elezioni, sulla sinistra da ripensare
  Piero Cappelli: Vi segnalo da Alba Magica: Rivolte per la crisi. Islanda e Svizzera.
  Piero Cappelli: La coscienza dell’occidente e le chiese nel XXI secolo post-cristiano
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Due lettere sul Vaticano II e l’attuale papato"
  Piero Cappelli: Come salvare questo mondo?
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: Chiesa per i giusti o per i peccatori? Due lettere.
  Piero Cappelli: Ciao Gianni! AdDio… caro Amico e Padre spirituale
  Piero Cappelli: Atei alla riscossa, Chiesa in difesa. Ma dove siamo?
  Piero Cappelli: Sacco & Vanzetti. Uccisi due volte, ieri e oggi.
  Piero Cappelli: Dopo 45 anni dal Concilio vaticano II ormai dimenticato...
  Piero Cappelli: Piove? No... Ma è lo stesso. Governo ladro.
  Piero Cappelli: La casta Ecclesiasticae, lo "scisma silenzioso" nella Chiesa
  Piero Cappelli: La Chiesa del futuro.
  Piero Cappelli: Ritornando dopo aver scritto un libro sulla Chiesa-casta
  Piero Cappelli: Poveri unitevi, anzi ribellatevi! Ma come?
  Carlo Forin: Recuperar la pausa per tornar cittadini. Primarie e PD
  Cristina Cappellini. Di sole non ce n'è mai abbastanza
  Piero Cappelli: Essere genitori ed essere figli: Quando ce ne accorgiamo? Letture per gli studenti
  Piero Cappelli al Festival di Internazionale a Ferrara (1): ottimo risultato! Ma…
  Piero Cappelli: Come intendo "I Care... communication"
  Piero Cappelli : L’opinione pubblica e la Chiesa
  Piero Cappelli – “Lo scisma silenzioso” (citato da Vito Mancuso su Repubblica) e il dialogo con il mondo del dissenso critico
  Piero Cappelli: Scuola di Barbiana. Il metodo di scrittura collettiva.
  Piero Cappelli: Lamentarsi non basta più. Lavoriamo per noi... per ciascuno di noi!
  Piero Cappelli: Una cultura del turismo in Italia
  Piero Cappelli: Chiesa e linguaggio
  Piero Cappelli: Come costruire il dopo-Veltroni, per battere il dopo-Berlusconi?
  Velletri. 2° Incontro Orchestrale Europeo Giovani Chitarristi
  Piero Cappelli: oltre la morte: l’eternità ci appartiene
  Piero Cappelli: La restaurazione della liturgia di Pio V. Messa in latino.
  Piero Cappelli: Lo scandalo dello scandalo: le nostre armi nel mondo
  Piero Cappelli: Lettera aperta al Papa-teologo Benedetto XVI
  Piero Cappelli: D’Alema e Veltroni battuti a Firenze. È l’inizio di una nuova politica?
  Piero Cappelli: Birmania, i monaci fulcro storico della liberazione.
  Piero Cappelli: Persona Umana & Culture
  Piero Cappelli: È la fine di un mondo ‘capitalista’?
  Piero Cappelli: Don Milani e il cattocomunismo
  Piero Cappelli – Dal Che’ al Cia’: come si evolve il kult...
  Piero Cappelli – Internazionale a Ferrara (2). Economia e Conflitti nel mondo
  Piero Cappelli
  Don Oreste Benzi: Devozione e Rivoluzione
  Piero Cappelli - Anteprima: “Lo scisma silenzioso” tradotto in portoghese, in Brasile
  Piero Cappelli: Crisi. Dal capitalismo alle armi, da Bankitalia a Goldman Sachs
  Piero Cappelli: Napolitano & Spinelli
  Piero Cappelli – Il fallimento della morale: Cicciolina + Marrazzo + Berlusconi...
  Milva Maria Cappellini. “L'ultima sposa di Palmira” di Giuseppe Lupo
  Piero Cappelli: Morale Privata & Affari Pubblici
  Piero Cappelli: La mancanza di un'alternativa. Elezioni 2008
  Piero Cappelli: “Cosa ne penserebbe oggi Don Milani?” Lettera aperta a Walter Veltroni
  Piero Cappelli. Dopodomani, che futuro avremo noi italiani?
  Piero Cappelli: Pedofilia, Chiesa e censura. Perché?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy