Domenica , 24 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Piero Cappelli – “Lo scisma silenzioso” (citato da Vito Mancuso su Repubblica) e il dialogo con il mondo del dissenso critico
Gabrielli Editori, Euro 15,00
Gabrielli Editori, Euro 15,00 
24 Novembre 2009
 

L’articolo di Piero Cappelli capita a proposito. Mentre sono costretto a intervenire oggi su Tf, nel mio ruolo di Direttore, per ricordare che se Tf ospita ogni voce-scrittura in modo liberale, libertario e cristiano, è opportuno che la politica su queste pagine non si riduca a specchio ripetitivo e infranto in frammenti sempre più minuscoli di quanto avviene sulla stampa o in TV, scambiando il giornale per un contenitore neutro dove singoli, associazioni, partiti, movimenti possono pubblicare cosa vogliono e quando vogliono,… scopro con piacere che il mio auspicio - rivolto a Diario di Bordo e a chi vi collabora - che maturino forme originali di scrittura, di dibattito, di intreccio carta-web, trova in Piero Cappelli, curatore di I care…Communications, la sua valente realizzazione. Cappelli ha riversato in Tf, su mio invito, la sua trentennale attività di cattolico del dissenso e di giornalista, di studioso della Chiesa e dei linguaggi in essa operanti, ha diffuso l'Annuario TELLUS, ha operato linkaggi del giornale, ha dialogato su Tf con Baget-Bozzo, (produttivo scambio Destra-Sinistra) e sul giornale stesso ha fatto crescere la sua riflessione poi riversatasi nel libro, edito di recente, “Lo scisma silenzioso-Dalla casta clericale alla profezia della fede", citato da Vito Mancuso su “Repubblica”. Questa è la prassi che propongo, nel mio ruolo di Direttore di TELLUSfolio, a chi collabora o cura sezioni nel giornale stesso. E questo modo di procedere avrà, sempre più, da me, sostegno, fino a modellare il giornale intorno a tali scritture. Ottenendo che il mezzo tecnologico nuovo proponga anche linguaggi nuovi

Claudio Di Scalzo discalzo@alice.it 

      

Piero Cappelli e lo Scisma silenzioso nel dibattito sulla Chiesa di oggi 

    

“Se i cattolici disobbediscono alla Chiesa e al Papa” (Repubblica — 21 novembre 2009, pag.44, sezione CULTURA). Scrive il teologo Vito Mancuso: “Dieci anni fa Pietro Prini pubblicò un libro che fece scalpore: Lo scisma sommerso (Garzanti). Oggi Riccardo Chiaberge, direttore del supplemento domenicale del Sole 24 Ore, ripropone il medesimo sostantivo ma senza aggettivi: Lo scisma. Cattolici senza papa (Longanesi). In effetti il Codice di diritto canonico qualifica lo scisma proprio così, come «rifiuto della sottomissione al Sommo Pontefice», e lo sanziona con la scomunica latae sententiae. Ma cosa sta succedendo perché uno dei più profondi filosofi cattolici quale fu Prini e uno dei più acuti giornalisti qual è Chiaberge giungano a usare un termine tanto impegnativo? Né sono i soli, si veda anche Piero Cappelli, Lo scisma silenzioso (Gabrielli) e Per un cristianesimo adulto, 28 interviste a cattolici poco obbedienti a cura di Giorgio Pilastro (Abiblio) [...]”.

E’ così che “lo Scisma silenzioso” sta prendendo piano piano interesse più allargato, perché se fosse per i cari confratelli nella fede cristiano-cattolica questo libro sarebbe morto prima ancora di nascere. Eppure nemmeno i più conservatori che oggi siedono sulle poltrone papali e vescovili di questa nostra chiesa italiana e vaticana sanno che – paradosso della sorte – quel titolo gli è stato dato da un grande teologo conservatore come don Gianni Baget Bozzo, morto lo scorso maggio improvvisamente, mio carissimo amico al di là delle sue idee teologiche e politiche. Infatti la tecnica adottata dai curiali è quella dell’indifferenza, del lasciare che muoia da solo. Un tempo stromabazzavano a destra e a manca recensioni negativissime, ma poi scoprirono che era il modo migliore per far vendere i libri alla concorrenza. Ora, invece, adottano il silenzio stampa e così addio. 

Il termine ‘scisma’ non parte da Prini dieci anni fa, ma dal sottoscritto che nel 1996 quando scrissi su la rivista “Il Tetto” di Napoli alcuni articoli proprio sullo scisma silenzioso presente nella Chiesa cattolica che già allora rilevavo minare la collegialità e soprattutto la comunione ecclesiale, ieri; oggi ancora molto di più. Di fatto i volumi sullo scisma intestino alla Chiesa cattolica sono aumentati e l’argomento salta sempre più spesso nei dibattiti religiosi e culturali.

Per cui Benedetto XVI può anche raccogliere e convocare gli artisti tra le mura del Vaticano come ha fatto alcuni giorni fa, ma purtroppo con questo non ripara le invettive e le condanne pronunciate sul mondo dissoluto e epicureo del presente e non sana con un incontro regale il divario tra chiesa istituzionale e mondo della cultura. Anche lo stesso mons. Ravasi, che ha preparato l’iniziativa e l’ha spiegata sia in un’intervista a Gabriella Caramore durante la trasmissione radiofonica “Uomini e profeti” di sabato 21 novembre e la scorsa domenica sulle pagine culturali de IlSole24Ore, ha pronunciato parole di entusiasmo che poi non sono risultate avere consistenza pratica nel contesto successivo alla serata. La ricorrenza di quando Paolo VI (1964) inaugurò e poi Giovanni Paolo II (1999) ripercorse con una lettera agli artisti, non è sufficiente per giustificare l’iniziativa che invece spinge molto sul pedale dell’immagine, ma non della sostanza. Inoltre l’altra sera in Vaticano c’è stata una tale confusione che ha reso molti dei partecipanti (260) smarriti, per lo più italiani. In genere i Tg e diversi giornali non hanno approfondito l’evento, sempre per quel falso rispetto reverenziale tutto italiano verso i sacri palazzi. Le testimonianze dirette di chi vi ha preso parte lo dicono molto chiaramente e noi le abbiamo sentite raccontare in prima persona specie nella visita alla Cappella Sistina.

Chiudo con una domanda che rivolgo a papa Benedetto XVI e a mons. Ravasi: perché non organizzate una bella iniziativa simile con tutti i gruppi del cosiddetto ‘dissenso socio-teologico’, cioè con quei mondi del ‘pianeta cattolico’ che vengono sistematicamente ignorati dalla Curia romana se non anche condannati e discreditati o perseguitati come molti teologi troppo avanguardisti?

Potrebbe essere una gran bella occasione, non solo per conoscersi e per dialogare direttamente, ma anche per scusarsi, da parte della massima autorità cattolica, a  in nome di tutta la Chiesa, come fece Giovanni Paolo II per tutte quelle volte che gli uomini dell’istituzionale ecclesiastica aveva (ha?, continua…?) offeso parte del genere umano, facendo soffrire uomini e popoli, in un modo o nell’altro.

 Ecco, oggi potrebbe essere l’occasione per guardarsi in faccia e condividere insieme una preghiera per una maggiore comunione ecclesiale in nome dell’unico Signore e Maestro Gesù Cristo. E poi trovare i modi per incominciare a tessere – nei ‘luoghi’ teologici di scambio, di dialogo e di confronto senza reciproche condanne e senza scomuniche – una reciproca fraternità umana e spirituale. Cioè condividere la bellezza di un’accoglienza interiore ed esteriore in cui reciprocamente si progredisce nel rispetto e nell’amore vicendevole: ritrovare insieme la gioia di essere figli dello stesso Padre e fratelli nella stessa Chiesa! Chiedo troppo?

E’ lecito pretendere, oggi come oggi forse impossibile?, un cammino di comunione ecclesiale che richieda, come dice Vito Mancuso, una capacità a saper leggere – da parte della gerarchia cattolica - “con più attenzione e più amore” quei “segni dei tempi” che Gesù ci ha insegnato a decifrare con umiltà sotto il segno della Croce?

 

Piero Cappelli

 

 


Articoli correlati

  Piero Cappelli: Quando la Vita va avanti... dopo la morte del commissario Calabresi.
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Sinistra postconciliare e Chiesa Corpo Mistico"
  Piero Cappelli: Nel ‘Vietnam’ afghano i morti valgono più di quelli in terra italiana?
  Piero Cappelli: Sulle elezioni, sulla sinistra da ripensare
  Piero Cappelli: Vi segnalo da Alba Magica: Rivolte per la crisi. Islanda e Svizzera.
  Piero Cappelli: La coscienza dell’occidente e le chiese nel XXI secolo post-cristiano
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Due lettere sul Vaticano II e l’attuale papato"
  Piero Cappelli: Come salvare questo mondo?
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: Chiesa per i giusti o per i peccatori? Due lettere.
  Piero Cappelli: Ciao Gianni! AdDio… caro Amico e Padre spirituale
  Piero Cappelli: Atei alla riscossa, Chiesa in difesa. Ma dove siamo?
  Piero Cappelli - Anteprima: “Lo scisma silenzioso” tradotto in portoghese, in Brasile
  Piero Cappelli: Sacco & Vanzetti. Uccisi due volte, ieri e oggi.
  Piero Cappelli: Dopo 45 anni dal Concilio vaticano II ormai dimenticato...
  Piero Cappelli: Piove? No... Ma è lo stesso. Governo ladro.
  Piero Cappelli: La casta Ecclesiasticae, lo "scisma silenzioso" nella Chiesa
  Piero Cappelli: La Chiesa del futuro.
  Piero Cappelli: Ritornando dopo aver scritto un libro sulla Chiesa-casta
  Piero Cappelli: Classe dirigente nazionale e locale
  Piero Cappelli: Poveri unitevi, anzi ribellatevi! Ma come?
  Cristina Cappellini. Di sole non ce n'è mai abbastanza
  Carlo Forin: Recuperar la pausa per tornar cittadini. Primarie e PD
  Piero Cappelli: Essere genitori ed essere figli: Quando ce ne accorgiamo? Letture per gli studenti
  Piero Cappelli: Come intendo "I Care... communication"
  Piero Cappelli al Festival di Internazionale a Ferrara (1): ottimo risultato! Ma…
  Piero Cappelli : L’opinione pubblica e la Chiesa
  Piero Cappelli: Scuola di Barbiana. Il metodo di scrittura collettiva.
  Piero Cappelli: Lamentarsi non basta più. Lavoriamo per noi... per ciascuno di noi!
  Piero Cappelli: Una cultura del turismo in Italia
  Piero Cappelli: Chiesa e linguaggio
  Piero Cappelli: Come costruire il dopo-Veltroni, per battere il dopo-Berlusconi?
  Velletri. 2° Incontro Orchestrale Europeo Giovani Chitarristi
  Piero Cappelli: oltre la morte: l’eternità ci appartiene
  Piero Cappelli: La restaurazione della liturgia di Pio V. Messa in latino.
  Piero Cappelli: Lo scandalo dello scandalo: le nostre armi nel mondo
  Piero Cappelli: Lettera aperta al Papa-teologo Benedetto XVI
  Piero Cappelli: Birmania, i monaci fulcro storico della liberazione.
  Piero Cappelli: D’Alema e Veltroni battuti a Firenze. È l’inizio di una nuova politica?
  Piero Cappelli: Persona Umana & Culture
  Piero Cappelli: È la fine di un mondo ‘capitalista’?
  Piero Cappelli: Don Milani e il cattocomunismo
  Piero Cappelli – Dal Che’ al Cia’: come si evolve il kult...
  Piero Cappelli – Internazionale a Ferrara (2). Economia e Conflitti nel mondo
  Piero Cappelli
  Don Oreste Benzi: Devozione e Rivoluzione
  Piero Cappelli: Crisi. Dal capitalismo alle armi, da Bankitalia a Goldman Sachs
  Piero Cappelli: Napolitano & Spinelli
  Piero Cappelli – Il fallimento della morale: Cicciolina + Marrazzo + Berlusconi...
  Milva Maria Cappellini. “L'ultima sposa di Palmira” di Giuseppe Lupo
  Piero Cappelli: Morale Privata & Affari Pubblici
  Piero Cappelli: La mancanza di un'alternativa. Elezioni 2008
  Piero Cappelli: “Cosa ne penserebbe oggi Don Milani?” Lettera aperta a Walter Veltroni
  Piero Cappelli. Dopodomani, che futuro avremo noi italiani?
  Piero Cappelli: Pedofilia, Chiesa e censura. Perché?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy