Martedì , 17 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Telluserra
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Paolo Brondi: La parabola delle pernici
01 Febbraio 2009
 

“Historia magistra vitae”, si ripeteva un tempo in cui la forza del sapere antico non era corrosa dalla rapidità dei mutamenti e dall’incessante desiderio del “ che altro? “ .

Eppure, nel volgere lo sguardo e l’attenzione un poco più in là del presente , si scoprono  fatti e insegnamenti di straordinaria luce sugli stessi avvenimenti attuali . E’ il caso della “parabola delle pernici” che compare in un libro di non recente edizione, Nikita S. Kruscev, Kruscev ricorda, Sugar Milano 1971. 

Kruscev ricorda, non senza ironia, le virtù di Stalin fra cui quelle di cacciatore: Stalin amava vantarsi di avere ucciso, in due tempi separati fra loro, ventiquattro pernici, tutte appollaiate su un albero. Appena avvistate , ne uccide dodici, una dopo l’altra. Poi, a corto di cartucce, si allontana dal luogo per procurarsene un numero sufficiente. Tornato in vista delle pernici, uccide le restanti dodici, sempre una dopo l’altra!

Kruscev lascia intendere di non credere ad una parola di quel resoconto, denso com’è d’assurdità: le pernici non stanno sugli alberi, ma ben acquattate fra le erbe; un cacciatore, pur bravo, non avrebbe potuto ucciderle una alla volta, senza veder fuggire tutte le altre!

Stalin era senz’altro un bugiardo e un vanitoso!

Ma in quella storia non vera  si celava una bella e profetica parabola : le ventiquattro pernici erano  gli avversari , ingenui nell’ uscire dai loro ripari e incauti  nel  mettersi  sotto tiro di un esperto cacciatore , così determinato e astuto nell’andarli a scovare e nell’abbatterli , senza difficoltà , uno per uno….!

La profezia sta nel carattere illuminante della parabola, capace di svelare le verità e di aprire la strada, oltre l’ovvietà e l’abitudine, a conoscenze, scelte e certezze… le più coerenti e chiare possibili.

Tuttavia, nel nostro tempo, mentre prevalente è la tendenza a considerare il momento del profitto, della forza, del potere, come primario nel dialogo fra le parti, mescolato ad una litigiosità senza freno e misura, con conseguente generalizzata disaffezione dei giovani, e non solo, verso i vari interpreti , assai raro è il ricorso alla funzione della parabola e del ruolo che essa può giocare nel quotidiano , con la fecondità dei propri apporti di riflessione, di prudenza , di previsione e di progettualità logica ed etico-storica. 

 

 

 

                                                           Paolo Brondi

 

 

 

 


Articoli correlati

  Paolo Brondi: “La folla silente dei ricordi…”. 3ª Epistola.
  Paolo Brondi: I “Valori Giovanili”. Breve messa a schema
  Paolo Brondi: Equilibrio e dovere in Nietzsche
  Paolo Brondi: Promozione umana e ambiente educativo
  Paolo Brondi: La parabola della tigre
  Paolo Brondi: L’epressività giovanile negata
  Paolo Brondi: Tempo narrativo e poesia. Con stupore.
  Paolo Brondi: Sull’inquieto esistere …
  Paolo Brondi: Sui troppo verbosi. Con l'aiuto di Giovanni della Casa
  Paolo Brondi: Elogio della “terza pagina”. Con esempio dal Corriere della sera
  Paolo Brondi: Dare le ali ai fanciulli….
  Paolo Brondi: Disagio giovanile e pedagogia dell’apprendimento.
  Paolo Brondi: Nascere nella scrittura, attraverso la scrittura...
  L'AIES Toscana si presenta.
  Paolo Brondi: "Giolì". Ovvero ridar voce alle favole belle...
  Paolo Brondi: Sulla "logica" del tempo presente
  Paolo Brondi: Per la storicità della scienza
  Paolo Brondi: Per una rivisitazione del sapere critico e dell’istruire.
  Paolo Brondi: La follia dell’amore. Erasmo da Rotterdam attualizzato per la scuola.
  Paolo Brondi. L’inserimento del portatore di handicap nel mercato del lavoro
  Paolo Brondi: Genitori e figli nel secondo millennio
  Paolo Brondi: Per una brevissima storia di infelicità.
  Paolo Brondi: Emozioni e apprendimento
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy