Domenica , 14 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Ernesto Morales. Il “prodotto” Yoani
09 Maggio 2010
 

E. Morales – L’altro grande argomento contro di te, forse il più abusato, è il concetto di prodotto. Per meglio dire: Yoani Sánchez è il più recente prodotto fabbricato dal nemico in funzione di scontro, ma non ha un pensiero proprio. Sarebbe il risultato finale di un piano concepito fuori Cuba che ti vede come una marionetta esecutiva. Per essere franchi, sei molto sensibile a questo tipo di sospetto. La tua capacità mediatica fa pensare che tu sia parte di un progetto di sovversione, valido o no da un punto di vista etico o ideologico, ma che ti annullerebbe come essere pensante. Yoani Sánchez è un soldato che esegue gli ordini, un’impiegata, una pedina di un gioco più grande?

 

Y. SánchezTi rispondo con la solita filosofia Zen con cui mi esprimo: le persone hanno il diritto di avere tutte le opinioni che vogliono. Se ho imparato una cosa in vita mia, è a dubitare di tutto ciò che produce un sentimento di approvazione unanime. Fai attenzione e allontanati da chi viene approvato da tutti e considerato un salvatore. Quando trovi una persona così, come una volta ha incontrato questo popolo, allontanati rapidamente: questi soggetti sono davvero pericolosi. Tutti li applaudono, tutti li rendono onore, senza mai una critica, senza un attacco. Fai attenzione! In quel caso sì che siamo davanti a un prodotto, e dei più pericolosi.

Queste allucinanti teorie della cospirazione, si basano sul fatto che gli individui non possono agire da soli, perché sarebbero troppo insignificanti per prendere iniziative importanti. La teoria che ti devono fabbricare da fuori, allenarti in un campo militare, darti un file con i dati precisi su cosa devi fare, parte dalla premessa che la scintilla non può nascere da una persona. Ma non è vero, perché basta guardare la storia dell’umanità per rendersi conto che la tesi svanisce come acqua al sole. Chi provocò la scintilla di Gesù? Chi produsse le tante scintille della nostra storia? Pure allora c’era dietro l’imperialismo? Io conosco la stessa essenza del mio blog. Conosco tutti i muri in cui ho dovuto sbattere, tutte le difficoltà che ho affrontato per portarlo avanti. E non sono state tutte rose e fiori. Quando certi critici analizzano il mio caso vedono solo i meriti: l’Ortega y Gasset, la lista del Time, i lettori di Generación Y, ma sembrano dimenticare i problemi più grandi che devo superare per fare quel che faccio.

Io non posso dimostrare il contrario, non posso provare che non sono un cervello comprato. Come dimostro che non sono una marionetta? Certo, non ho fili - alzo le braccia, le muovo, metto in pratica la mia idea - guarda tu se li vedi. In ogni modo, così come io non posso provare di essere innocente, gli accusatori non sono in grado di provare la mia colpa. E provare che una persona è costruita costa lavoro e prove, altrimenti è soltanto un grossolano processo di diffamazione.

Siccome sono una cittadina che vive in un paese dove lo Stato fa e disfa le leggi a suo piacimento, oltre ad avere il monopolio dei mezzi informativi, mi resta soltanto la possibilità di fare molto Tai-Chi, avere un pensiero Zen, praticare molto Yoga nel balcone di casa mia, per non deprimermi di fronte agli insulti che non posso ribattere pubblicamente. Il giorno che potrò stare in un Tribunale dirò: Dove sono le prove? Fammi vedere la fattura, mostrami l’atto di pagamento o come si chiama, mostrami la tessera della CIA, portami le foto del presunto incontro, e allora arriveremo a un accordo. Per il momento sono soltanto insulti ai quali non posso replicare. Cerco soltanto che certi insulti non influenzino la mia scrittura. Faccio in modo che queste accuse non mi radicalizzino. Che non mi trasformino in una macchina di insulti. Io continuerò a rispondere con le mie cronache del quotidiano, perché ci pensa la vita a mettere ogni cosa al suo posto.

Senti, quando ho cominciato dicevano che non esistevo, che Yoani Sánchez era un gruppo di 30 persone, e alla fine hanno dovuto riconoscere che questa persona vive all’Avana, ha un figlio e scrive un blog.

 

Ernesto Morales

ernestomorales@gmail.com

Traduzione di Gordiano Lupi

 

8. Segue alla prossima puntata...


Articoli correlati

  Ernesto Morales. Arriva il successo del blog
  Ernesto Morales. Il ruolo degli intellettuali
  Ernesto Morales. Fare opposizione a Cuba
  Carlos Alberto Montaner. HAVANA REAL di Yoani Sánchez
  Ernesto Morales. La metafora del vicino
  Ernesto Morales. Yoani, una blogger provocatrice
  Ernesto Morales. Epilogo. Torna la metafora del vicino
  Ernesto Morales. La storia di Reinaldo Escobar
  Ernesto Morales. Faccia a faccia con Yoani
  Ernesto Morales. Un blog che cambia la vita
  Ernesto Morales. Prologo al Pequeño Hermano
  Ernesto Morales. Le origini di Generacion Y
  Ernesto Morales Licea. Sotto la Pelle del Vero Nicanor
  Fidel Castro torna in TV
  Ernesto Morales. A casa di Yoani Sánchez
  Ernesto Morales. Una madre di nome Yoani
  Ernesto Morales. La fama di Yoani
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy