Mercoledì , 18 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Fabio Patronelli: L'artista dice no alle multinazionali che avvelenano l'ambiente
16 Luglio 2014
 

Genova – L'artista italiano Fabio Patronelli ha donato un dipinto della serie "Il fiore della speranza" all'avvocato Pablo Fajardo Mendoza, che difende le popolazioni dell'Amazzonia ecuadoriana colpite dal disastro ecologico causato dal gigante petrolifero statunitense Chevron-Texaco. Il coraggioso legale ha vinto una storica battaglia giudiziaria nei confronti del colosso multinazionale, a favore dei nativi dell’Amazzonia, ma la Chevron-Texaco ha approfittato del suo status di multinazionale per abbandonare l’Ecuador e non pagare un solo centesimo dei nove miliardi di dollari che sarebbero vitali per le popolazioni della selva, che sono state funestate da migliaia di decessi a causa dell'avvelenamento dell'ambiente provocato dalle scorie.

Patronelli ha incontrato privatamente l'avvocato Fajardo a Genova, presso l'hotel Bristol, quindi gli ha consegnato il dipinto nel corso della conferenza che il legale ha tenuto nel capoluogo ligure, a Palazzo Ducale, il 26 giugno scorso. L'artista, che è particolarmente attivo nella difesa dell'ambiente e dei popoli nativi, contro la piaga dello sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali da parte delle multinazionali, ha inoltre fatto dono di un altro dipinto al testimone della tragedia ecologica e umanitaria Oscar Herrera. L'opera è già esposta nella sede dell'Associazione delle Vittime del disastro causato dalla Chevron-Texaco, in Ecuador. «Fabio Patronelli è un artista prezioso per il nostro mondo», ha detto Fajardo, «perché mette il suo talento al servizio della vita e di chi è perseguitato, contro l'irresponsabilità delle aziende che distruggono l'ecosistema e annientano intere popolazioni. Questo è il fine più alto che l'arte possa inseguire».

Fabio Patronelli è stato invitato a tenere mostre personali in Ecuador, Perù e Brasile. Nel 2015 una personale delle sue opere della serie “La flor de la esperanza” sarà organizzata a San Paolo, in Brasile. Nel frattempo, è in stampa il libro che raccoglie i suoi dipinti della serie “The Pure Source” (La Pura Sorgente), pubblicato e diffuso da Lavinia Dickinson Editore (casa editrice molto attiva nella difesa dell'ambiente e dei diritti dei popoli) in Europa, negli Usa e in Sudamerica. Recentemente l'artista ha ricevuto il Premio Internazionale Milano 2014 presso il Salotto del Consolato Generale dell'Ecuador a Milano.

 

Roberto Malini

 

 

Nelle foto, Fabio Patronelli fa dono dei suoi dipinti a Pablo Fajardo e Oscar Herrera.


Foto allegate

Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy