Domenica , 05 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Genova applaude i Ladri di Fuoco al Festival Internazionale di Poesia
I
I 'Ladri di Fuoco' 
21 Giugno 2013
 

Genova – Sono le 18:10 del 16 giugno 2013. Più di due ore di poesia e musica hanno appena emozionato un pubblico attento e partecipe, nell'antica e splendida Sala del Munizioniere a Palazzo Ducale, in apertura del Festival Internazionale di Poesia di Genova. Eppure, gli spettatori non si alzano, ma battono le mani senza smettere mai, reclamando il bis dai protagonisti dell'evento “Ladri di Fuoco, Trafficanti di Sogni”: i poeti Roberto Malini, Steed Gamero, Daniela Malini e Dario Picciau. Ed ecco il bis, con due canti di Saffo nella versione di Roberto Malini, letti dall'attrice Marcellina Ruocco, intervenuta nelle letture insieme alle giovani colleghe Silvia Olmi e Biancalice Sanna.

I Ladri di Fuoco sono finalmente insieme sul palco, con le attrici e i musicisti che li hanno accompagnati e che hanno suonato brani di musica elettronica: Giacomo Grasso e il giovane Fulvio Masini. La poesia, l'arte hanno ancora il potere di emozionare e coinvolgere il pubblico, quando si esprimono in un mix di cuore, talento e coraggio. Oggi abbiamo assistito a uno spettacolo davvero innovativo. I temi trattati, strettamente legati ai diritti umani hanno commosso tutti fin da subito, quando Roberto Malini ha iniziato la sua performance cantando nello stile del grande cabarettista degli anni '30 Paul O'Montis – assassinato dai nazisti a Sachsenhausen perché omosessuale – il brano “Ramona”, alternando doppi sensi e nonsense, espressioni in italiano, francese e tedesco. Poi il poeta, dopo aver parlato della persecuzione contro gli omosessuali durante l'Olocausto, ha interpretato la poesia inedita “L'amore secondo don Gallo”, al termine della quale il pubblico è esploso in un'accorata ovazione.

«Don Gallo», ha esclamato Malini, «ci hai lasciato da poco, ma ci manchi già. Il Vaticano qualche giorno fa ha parlato di una 'lobby gay' che richiama le 'lobby ebraiche' delle calunnie antisemite promosse dai nazisti. Duecentomila persone hanno sfilato a Parigi contro il matrimonio gay e un ragazzino si è buttato dalla finestra perché non sopportava più di subire insulti omofobi. Continua a illuminarci, don Gallo!»

Nel suo reading, l'autore della raccolta Dichiarazione (un libro che è già oggetto di episodi di censura culturale, come purtroppo accade spesso a questo poeta e difensore dei diritti umani) ha posto in rilievo la necessità di un impegno globale contro l'omofobia, che in molti paesi pone gay e lesbiche nel rischio di subire condanne detentive, tortura e anche il patibolo; altre poesie – nella cui interpretazione Malini alterna il recitato al cantato, sempre con maestria d'interprete e intensità emotiva – sottolineano attraverso contenuti spesso scioccanti la necessità di tutelare le minoranze etniche: rom, migranti dall'Africa e da altri paesi poveri, profughi. Don Gallo, nella poetica di Roberto Malini, appare come un profeta del nostro tempo, un modello per l'umanità.

Alcuni spettatori, al termine della performance del poeta, avevano le lacrime agli occhi; un appassionato di poesia gli ha gridato con entusiasmo: “Sei magico!”

Dopo la lettura di Roberto Malini, è iniziata quella del giovane poeta peruviano Steed Gamero. Sul quotidiano Il Secolo XIX era apparso un articolo dedicato alla performance “Ladri di Fuoco, Trafficanti di Sogni”, con una bella foto di Steed, molto atteso dal pubblico. Prima che il poeta, affiancato da due giovani attrici genovesi di talento: Silvia Olmi e Biancalice Sanna – iniziasse la sua performance, è stata annunciata una notizia freschissima da Camaiore, dove gli era stato assegnato il giorno precedente il Premio Letterario Camaiore - Proposta, il più importante riconoscimento riservato ai giovani poeti in Italia. La gente in sala ha riservato all'autore de I ragazzi della Casa del Sole un applauso pieno di calore e ammirazione. La lettura di Steed è stata coinvolgente, con la sua voce calda e l'alternarsi delle giovani voci femminili a raccontare in versi le vicende dei giovanissimi ospiti della Casa del Sole, paradigma di tutti gli istituti di accoglienza per minori “con problemi”. La poesia “Metilfenidato”, che denuncia l'abuso di questo psicofarmaco, che viene somministrato a centinaia di migliaia di adolescenti nel mondo, ha suscitato grande interesse.

«Tanti adolescenti sono costretti ad assumere il metilfenidato», ha spiegato Gamero dopo la lettura, «per la cura di una sindrome che non esiste: il Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività. È una violazione incredibile dei diritti del fanciullo. Nel 2012, prima di morire, lo 'scopritore' di tale malattia, Leon Eisenberg, ammise pubblicamente che si tratta di una malattia fittizia, perché iperattività e sbalzi di attenzione sono normali nei bambini e nei ragazzi. Eppure si continua a dar loro il metilfenidato, che ha effetti collaterali devastanti».

Le poesie di Steed Gamero, contemporanee e fresche portano una nuova brezza rinfrescante nel mondo della poesia!

Al termine della performance di Steed Gamero è stato proiettato il video-poema Makwan, lettera dal Paradiso, di Dario Picciau e Roberto Malini. Un'opera d'arte intensa e drammatica, bellissima e traumatizzante, che ricorda Makwan, ragazzo gay iraniano assassinato dalle autorità iraniane per la sua inclinazione (che in Iran è di per sé un crimine), e denuncia con parole e immagini indimenticabili la persecuzione degli omosessuali. Ed ecco Daniela Malini e i suoi versi che presentano l'amore e l'armonia del mondo naturale come antidoti alla violenza e alle discriminazioni. Una forma di salvezza dal buio, ancora nel nome di don Gallo. L'attrice Marcellina Ruocco, grande interprete, ha personalizzato le parole come se fossero riverberi della coscienza. Tutto accompagnato dai brani di musica elettronica di Giacomo Grasso e Fulvio Masini, che hanno cesellato il reading con interventi molto apprezzati dai presenti, che hanno battuto le mani lungamente, esprimendo il proprio consenso anche con esclamazioni di elogio.

E dopo oltre due ore di vera poesia, ecco che i Ladri di Fuoco hanno dedicato le scintille 'rubate' al ricordo di don Andrea Gallo, accendendo una candela. «Questo è il fuoco che abbiamo dentro, don Gallo», ha detto nel microfono Roberto Malini, «ed è per te. Ti vogliamo bene, ci manchi tanto e non ti dimenticheremo mai». Così è terminato un evento di poesia d'autore, che ha ricevuto l'applauso dal cuore dei presenti e ha lasciato in ognuno il desiderio di contribuire al cambiamento necessario della società in cui viviamo. Grazie, Ladri di Fuoco!

 

Fabio Patronelli e Laura Campagnoli


Foto allegate

Steed Gamero, con Biancalice Sanna e Silvia Olmi
Roberto Malini
Daniela Malini, con Marcellina Ruocco
Un momento della performance. Genova, 16 giugno 2013
Articoli correlati

  Genova, Parole su tela. Premio per la poesia ispirata ai capolavori di Palazzo Reale
  Eventi/ La poesia di Roberto Malini va nello spazio con la Nasa
  Lettera al mondo. Poeti che scrivono ai potenti della Terra
  Spot/ Notte della Poesia con i Poeti per la Pace
  Premi e concorsi/ Daniela Malini finalista all'“Amalia Vilotta”
  Premi e concorsi/ A Danie­la Malini il ri­co­no­sci­men­to speciale della giuria alla 1ª edizione del “Blesio 1860”
  In libreria/ Anteprima: “Bligal di pietra e luce”
  Premi e concorsi/ Tra Secchia e Panaro & Louise-Victorine Ackermann Award
  Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film
  EveryOne Group: Pensatore cattolico critica evento di poesia contro l'omofobia
  In libreria/ Patrizia Garofalo. Bligal di pietra e luce: riconoscere il tempo
  “Ladri di fuoco, trafficanti di sogni”. Domenica 16 giugno al Suq di Genova
  Editoria/ Recensione della collana “Le isole del suono” (Lavinia Dickinson Edizioni) sul prestigioso Le Monde diplomatique
  Anteprima/ "Cenere sulle ciglia", il nuovo libro di poesia di Daniela Malini
  Finalmente il documentario “In viaggio con Anne Frank” è stato trasmesso in Austria
  Il gruppo italiano di artisti The Oxen Road alla Fiera Art Los Angeles Contemporary
  Andrea Mancaniello. L'uovo: pura poesia in un film sul valore della vita
  Alba Montori. La memoria: Grüne Rose
  Esopo era ebreo?
  Addio, Pesaro. Una videopoesia, un invito a intraprendere un viaggio di civiltà
  Roberto Malini. Un grande reading di poesia civile sul “Sole 24Ore”
  Yom HaShoah. Dall'Italia in regalo la App che ricorda Helga Deen e l'Olocausto
  Roberto Malini. La mafia è un mostro dalle cinque teste
  Dall’Uganda un riconoscimento all’artista Fabio Patronelli, innovatore e amico dei diritti del fanciullo
  Roberto Malini. In Uganda l’evento “Leggi una poesia a un bambino”
  Fabio Patronelli: L'artista dice no alle multinazionali che avvelenano l'ambiente
  Milano: un pomeriggio per i bambini con favole 3D, musica, un film inedito e il “Truccabimbi”
  Spot/ “Poesie in Saldo – 2”. Sabato a Palazzo Ducale di Genova
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy