Giovedì , 19 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Spot/ L’opera poetica di Tullio Gadenz 
A Ferrara il 7 febbraio con Marco Dalla Torre, Patrizia Garofalo e Matteo M. Vecchio
31 Gennaio 2012
   

Comune di Ferrara

Musei civici d’arte antica
e storico-scientifici


Martedì 7 febbraio, alle ore 18.00,

presso casa Ariosto verrà presentato

il volume a cura di Marco Dalla Torre

INFINITEZZE

L’opera poetica di Tullio Gadenz

(EIF Edizioni Il Foglio, 2010)

 

Alla presentazione interverranno

Patrizia Garofalo (direttrice della collana “Orizzonti” che ha ospitato il volume)

e Matteo M. Vecchio (dell’Università di Firenze).

 

Nato a Fiera di Primiero nel 1910, Tullio Gadenz studiò a Rovereto e a Trento, iniziando diciassettenne a collaborare con la rivista Trentino. Qui pubblicò le prime liriche Cavalcata crepuscolare e Cimitero di guerra, ma la passione per la montagna ispirò in quel periodo la prosa Le Aquile, resoconto della scalata alla Pala di San Martino che nel 1928 intraprese insieme ai rocciatori Carlo e Michele Zagonel. Iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Padova, mantenne la collaborazione con la Rivista di Venezia Tridentina e Il Brennero, pubblicandovi racconti e versi. Nel 1933 ha inizio il sodalizio con la poetessa milanese Antonia Pozzi e subito ricevette da lei incoraggiamenti e stimoli a produrre versi.

Così l’anno successivo le sottopose una silloge manoscritta di quarantacinque liriche, incontrando la sua lusinghiera approvazione. Nello stesso anno conseguì la laurea in legge, a cui si aggiunse un appagante riscontro nazionale con la pubblicazione ne L’Italia letteraria delle poesie Verso l’autunno” e “Vespero”.

Altre riviste, pur meno prestigiose, in quegli anni ospitarono i suoi versi, ma Tullio Gadenz lavorava con assiduità e costanza a una raccolta che vide la luce nel 1939 con il titolo di Melodie della sera, un anno dopo la scomparsa di Antonia. Con l’entrata in guerra dell’Italia, Gadenz rivide e corresse quest’ultima pubblicazione, mutandone il titolo in Vento sugli alberi e integrandola con dieci liriche inedite. Nel 1945, a pochi giorni dalla fine del conflitto, il suo corpo fu ritrovato tra Fiera di Primiero e San Martino. Le indagini portarono a una conclusione ancora oggi incerta: un efferato omicidio a scopo di rapina compiuto da un disertore tedesco in fuga.

Il volume, oltre a raccogliere appunto l’intera opera poetica di Tullio Gadenz e alcuni apparati critici, include contributi di Matteo Veronesi, Patrizia Garofalo, Matteo M. Vecchio.

 

 

MUSEI CIVICI D’ARTE ANTICA E STORICO-SCIENTIFICI

44121 Ferrara – Tel. 0532 232933 – Fax 0532 232944

arteantica@comune.fe.it


Articoli correlati

  Antonia Pozzi. Salii al cimitero di guerra in un pomeriggio nebbioso…
  Infinitezze. L'opera poetica di Tullio Gadenz
  Marco Dalla Torre. La filatrice dell’inesprimibile
  Marco Dalla Torre. Ottima l'operazione di rieditare Ideale Cannella
  Marco Dalla Torre. Un Dio in agguato
  Patrizia Garofalo. Le “Lettere di guerra” di Clemente Rebora curate da Marco Dalla Torre
  In libreria/ Alessandro Rivali. La caduta di Bisanzio
  ANTONIA POZZI FOTOGRAFA
  Spot/ Antonia Pozzi raccontata da Federica Volpe e Adriana Libretti
  L’amore di Antonia Pozzi per gli altri e per il mondo
  Antonia Pozzi. Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938/ 0.
  La regista Marina Spada parla del suo film su Antonia Pozzi: Poesia che mi guardi
  Patrizia Garofalo. Antonia Pozzi e la Poesia della Montagna
  Spot/ AperiPoesia Pavia: sabato 23, con Montagna e Guglielmana
  Poesia al femminile a Morbegno. Antonia Pozzi con Gabriella Rovagnati e Marina Spada
  Antonia Pozzi. "Sventatezza", "Periferia in aprile"
  Antonia Pozzi, Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938
  Antonia Pozzi: il prezzo delle parole
  PoesiaPresente. Per Antonia Pozzi
  Ferrara. A casa Ariosto le Lettere di Antonia Pozzi
  Antonia Pozzi. Parole / Worte & Musica / Musik
  Piero Stefani. Il disagio dell'appartenenza
  Antonia Pozzi. Un Convegno dell'Università degli Studi di Milano e un libro di Gabriella Rovagnati
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy