Giovedì , 06 Agosto 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Aspettando Schifanoia... si espone a Bonacossi 
Inaugurazione della mostra, a Ferrara dal 3 ottobre 2014
02 Ottobre 2014
   

Palazzo Bonacossi

Ferrara – Via Cisterna del Follo 5,

 

Siamo in attesa che Palazzo Schifanoia sia ristrutturato. Dopo le lesioni del terremoto del 2012, riaprire al pubblico il Salone dei Mesi e la Sala delle Virtù è stata una conquista importante.

È ora in corso il progetto che porterà al ripristino degli ambienti che furono sede del Museo dal 1898, alla sistemazione della fabbrica trecentesca e, soprattutto, all'ampliamento museale che interesserà l'antica delizia estense.

Per dare continuità all'attività espositiva del patrimonio custodito dai nostri Musei, dal 3 ottobre Palazzo Bonacossi ospiterà una selezione delle opere che ripopoleranno Schifanoia in un prossimo futuro. La mostra “Aspettando Schifanoia... si espone a Bonacossi” è composta da quattro sezioni:

- Dipinti dalla Collezione Orfanotrofi e Conservatori e dalla Chiesa della Madonnina

- Restauri e proposte

- Novità per il Museo Riminaldi

- Leopoldo Cicognara scolpito da Antonio Canova

Si apre con una spettacolare selezione di dipinti di arte sacra del Cinque e Seicento appartenenti al deposito degli ex Orfanotrofi e Conservatori o provenienti dalla Chiesa della Madonnina, opere di grandi maestri come Sebastiano Filippi detto il Bastianino o Ippolito Scarsella detto lo Scarsellino.

Nella sezione Restauri e proposte, accanto alla cinquecentesca Madonna del cedro, si presentano per la prima volta insieme, i tre stadi dell’affresco staccato della Crocifissione, eseguito nella prima metà del Quattrocento dal Maestro di Casa Pendaglia.

Sul versante della classicità e delle belle arti si sviluppa il percorso del Museo settecentesco concepito dal cardinale Riminaldi, ampliato con sculture di recente restauro; tra le novità, un monumentale busto di Marco Aurelio impreziosito dal panneggio in marmi policromi e una raffinata serie di piccole erme in marmo rosso, eccezionalmente ricongiunte dopo oltre cinquant’anni di permanenza in diverse sedi pubbliche.

L'esposizione ha esito spettacolare al cospetto del Busto di Leopoldo Cicognara, scolpito tra 1819 e 1820 da Antonio Canova.

Nell’ambito della mostra, nel salone d’onore del Palazzo, sabato 4 Ottobre 2014 alle ore 11:00 si terrà la conferenza La Madonna del Cedro. Un capolavoro ritrovato relatori Elisabetta Lopresti e Fabio Bevilacqua. Si tratta del primo appuntamento di un ciclo che avrà come oggetto temi, opere e problemi legati all’esposizione.

 

Ferrara, Musei Civici d’Arte Antica e Storico Scientifici

arteantica@comune.fe.it


Foto allegate

Antonio canova,
Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.5%
NO
 25.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy