Martedì , 16 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > AgriCultura > Il mortaio
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Giampaolo Palmieri. Un 2013 con tanti riconoscimenti per i mieli di Valtellina
05 Dicembre 2013
 

Grande soddisfazione per l’APAS - Associazione Produttori Apistici della provincia di Sondrio per i risultati ottenuti dai campioni di miele degli associati e degli amici qui selezionati ed inviati al primo concorso regionale “Grandi Mieli di Lombardia”: il 1° premio in due tipologie di miele, il 2° posto in tre tipologie di miele e il 3° posto in una!!

I risultati ottenuti dimostrano ancora una volta la qualità e la professionalità con la quale i nostri apicoltori lavorano. Le grandi risorse e potenzialità di un ambiente floristico particolarmente bello ed interessante come quello che si può trovare in Valtellina e territori limitrofi non basta se non ci sono capacità, competenze e soprattutto una grande passione e sensibilità per l'apicoltura e per i ritmi di questi meravigliosi animali quali sono le api. Così, dopo i grandi successi raccolti, anche quest'anno, nei principali concorsi nazionali dedicati ai migliori mieli di ogni regione italiana, giunge questo concorso lombardo. Una prima edizione che ha già raccolto comunque un'adesione superiore alle aspettative.

 

Questi i risultati delle valutazioni che l'organizzazione del concorso ci ha trasmesso.

Broggi Francesca
- Millefiori di alta montagna - classifica 2° posto - punteggio 92,00%
- miele di Robinia - classifica 4° posto (pari merito) - punteggio 90,00%
- miele di Tiglio - classifica 1° posto - punteggio 88,50%*

Cornaggia Mauro
- Millefiori di alta montagna - classifica 16° posto - punteggio 79,00%

De Gianbattista Maurizio
- Millefiori di alta montagna - classifica 12° posto - punteggio 83,25%

Franceschini Mario
- miele di Castagno - classifica 6° posto - punteggio 88,50%
- miele di Rododendro - classifica 4° posto - punteggio 79,50%

Mazzetta Guido
- miele di Rododendro - classifica 1° posto - punteggio 93,00%

Nana Stefano
- miele di alta montagna - classifica 9° posto - punteggio 86,25%
- miele di Rododendro - classifica 2° posto - punteggio 90,50%

Stropeni Lidia
- miele di montagna - classifica 3° posto - punteggio 91,75%
- miele di Tiglio - classifica 2° posto - punteggio 85,75%

Redaelli Ambrogio (FestinaLente)
- miele di Tiglio - classifica 6° posto - punteggio 78,75%
- miele millefiori di montagna- classifica 6° posto - punteggio 88,50%
- miele di Robinia - classifica 4° posto (pari merito) - punteggio 90,00%

 

La premiazione dei vincitori è stata effettuata domenica 1° dicembre presso l'auditorium di S. Barnaba a Brescia. Sono stati assegnati dei riconoscimenti ai primi 3 classificati di ogni tipologia di miele. Le targhe “Ape d'oro” sono state consegnata dal Presidente dell'Associazione Apicoltori Lombardi, dott. Claudio Vertuan in una manifestazione molto ben riuscita e partecipata.

Cogliamo l'occasione per ricordare i grandi risultati ottenuti anche quest'anno nel concorso nazionale di Castel S. Pietro Terme “Grandi Mieli d'Italia - Premio Giulio Piana”. In questa manifestazione il riconoscimento “Tre Gocce d'Oro”, viene assegnato al miglior miele presentato in una determinata tipologia di miele. In totale, quest'anno, sono 14 i mieli che si possono fregiare di questo importante riconoscimento nazionale. Nell'Olimpo dei 14 mieli più buoni d'Italia ben due sono stati prodotti da aziende apistiche valtellinesi: “Apipozzi” di Francesca Baroni (e guidata da Luigi Pozzi) di Mazzo V. con un “Miele Millefiori di alta montagna” e l'azienda apistica di Guido Mazzetta di Sondalo, con un “Miele di Rododendro”. Buoni risultati anche nella categoria “Due Gocce d'Oro”, riconoscimento assegnato ad 88 campioni di miele. Fra i premiati quello di Rododendro dell'Apicoltura “Sassella” di Sara Bianconi (e guidata da Claudio Sassella) e Miele di Acacia dell'Apicoltura Oliver Gatti e di Festinalente, azienda guidata da Ambrogio Redaelli.

Sono stati inoltre assegnati 145 riconoscimenti “Una Goccia d'Oro” fra questi troviamo la Mieleria Moltoni (Miele di Acacia) e l'Apicoltura Bagini Mirko (Miele Millefiori di Alta Montagna). Da segnalare in questo ambito un ulteriore riconoscimento per l'Azienda Apistica Festinalente che si è aggiudicata “Una goccia d'oro” anche per il Miele Millefiori.

Come detto il 2013 è stato ricco di successi per le nostre aziende anche in altre importanti manifestazioni. Nel concorso internazionale dei mieli “Roberto Franci” 2013 di Montalcino il primo premio assoluto” (istituito per l'occasione perché i premi sono per tipologia) è stato assegnato alla azienda apistica Apicoltura Apipozzi di Francesca Baroni & Luigi Pozzi di Mazzo di Valtellina per il miele di Rododendro. Primo premio per la categoria miele di Tiglio alla Azienda apistica di Lidia Stropeni & Giuseppe Perotti. Un successo che giunge dopo il premio conseguito da questa ditta lo scorso anno al concorso di mieli di Lazise.

 

Giampaolo Palmieri

Presidente APAS

 

 

* Prodotto in località Vergosio, Comune di Stazzona (CO).


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.6%
NO
 24.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy