Sabato , 15 Dicembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
V. Donvito e A. Gallucci / Giorgio Gaber. Io non mi sento italiano 
...A proposito de "Le Iene" di ieri sera
17 Marzo 2011
 

Centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia. Ieri sera abbiamo visto un buon servizio della trasmissione “Le Iene” del canale tv Italia 1: tutti gli onorevoli intervistati all'ingresso del Parlamento a Roma non sapevano rispondere a semplici domande di nozionismo storico in merito al 17 marzo 1861 che oggi si festeggia, taluni asserendo che fosse l'anniversario della breccia di Porta Pia o una data presa a caso per festeggiare.

 

Non abbiamo potuto non ricordare una canzone del cantautore Giorgio Gaber che incarna il nostro modo di essere cittadini italiani, civicamente impegnati con questa associazione per il rispetto e l'affermazione dei diritti dei cittadini.

Si tratta di un brano che dà il titolo ad un album uscito a gennaio 2003 dopo la morte del cantautore.

Lo proponiamo qui in musica...

 

 

 

...e in versi:

 

 

Io non mi sento italiano

Giorgio Gaber

 

Io G. G. sono nato e vivo a Milano

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

Mi scusi Presidente

non è per colpa mia

ma questa nostra Patria

non so che cosa sia.

Può darsi che mi sbagli

che sia una bella idea

ma temo che diventi

una brutta poesia.

Mi scusi Presidente

non sento un gran bisogno

dell'inno nazionale

di cui un po' mi vergogno.

In quanto ai calciatori

non voglio giudicare

i nostri non lo sanno

o hanno più pudore.

 

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

Mi scusi Presidente

se arrivo all'impudenza

di dire che non sento

alcuna appartenenza.

E tranne Garibaldi

e altri eroi gloriosi

non vedo alcun motivo

per essere orgogliosi.

Mi scusi Presidente

ma ho in mente il fanatismo

delle camicie nere

al tempo del fascismo.

Da cui un bel giorno nacque

questa democrazia

che a farle i complimenti

ci vuole fantasia.

 

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

Questo bel Paese

pieno di poesia

ha tante pretese

ma nel nostro mondo occidentale

è la periferia.

 

Mi scusi Presidente

ma questo nostro Stato

che voi rappresentate

mi sembra un po' sfasciato.

È anche troppo chiaro

agli occhi della gente

che è tutto calcolato

e non funziona niente.

Sarà che gli italiani

per lunga tradizione

son troppo appassionati

di ogni discussione.

Persino in parlamento

c'è un'aria incandescente

si scannano su tutto

e poi non cambia niente.

 

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

Mi scusi Presidente

dovete convenire

che i limiti che abbiamo

ce li dobbiamo dire.

Ma a parte il disfattismo

noi siamo quel che siamo

e abbiamo anche un passato

che non dimentichiamo.

Mi scusi Presidente

ma forse noi italiani

per gli altri siamo solo

spaghetti e mandolini.

Allora qui m'incazzo

son fiero e me ne vanto

gli sbatto sulla faccia

cos'è il Rinascimento.

 

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

Questo bel Paese

forse è poco saggio

ha le idee confuse

ma se fossi nato in altri luoghi

poteva andarmi peggio.

 

Mi scusi Presidente

ormai ne ho dette tante

c'è un'altra osservazione

che credo sia importante.

Rispetto agli stranieri

noi ci crediamo meno

ma forse abbiam capito

che il mondo è un teatrino.

Mi scusi Presidente

lo so che non gioite

se il grido "Italia, Italia"

c'è solo alle partite.

Ma un po' per non morire

o forse un po' per celia

abbiam fatto l'Europa

facciamo anche l'Italia.

 

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

Io non mi sento italiano

ma per fortuna o purtroppo

per fortuna o purtroppo

per fortuna

per fortuna lo sono.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Alessandro Gallucci, legale Aduc


Articoli correlati

  Sergio Caivano. La battaglia di Buglio in Monte (16 giugno 1944)
  Spot/ Se peregrina voglia...
  Nemo. Centocinquant'anni…
  Amici Biblioteca Sondrio: Arti in Valtellina tra Risorgimento e unità nazionale
  Laura Tussi. 1861-2011 Unità (militare) d’Italia
  Famiglia Valtellinese di Roma. Conferenza di Garbellini “Risorgimento e unità d'Italia”
  Rosangela Pesenti. A Cortenuova (BG), se non ora quando?
  Marco Lombardi. L'inganno del Governo sul 17 marzo 2011
  Gigi Fioravanti. Lettera al vento
  Alberto Figliolia. Io da cosmopolita festeggerò il 150°
  L’Italia s’è desta. Stampa satirica, storia iconografica dell’Unità d’Italia
  Arvangia. Sarte contadine dell'Italia unita
  Vetrina/ Ezio Maifrè. L'amor di Patria e di paese
  Giovanna Corradini. Intorno alla mafia, prima e dopo l'unità
  Archivio antifascista. Benigni e Fratelli d'Italia, dubbi su una lezione di Storia
  Addio mia bella addio. Gioventù, passione, amicizia e onore nel Risorgimento comasco
  Ferrara. Il Risorgimento a Palazzo Paradiso
  Risorgimento: questioni aperte
  Momenti della riflessione filosofica e pedagogica italiana nell’età risorgimentale
  Carrara. Le interviste risorgimentali di Paolo Pratali
  Alessandra Borsetti Venier: “Addio, mia bella, addio…” il libro di Anna Lanzetta
  Giulio Casale: L’ultimo Signor G
  Gaber l’anticonformista, Watts con Gramsci & Caruso, concerto di poetry-jazz
  Vita da cani/ Do­na­tel­la Poretti. Votare animalista è di destra o di sinistra?
  Caterina Falcone. Un viaggio con Gi Gi. L’arte del teatro/canzone
  Un sabato pomeriggio alla pasticceria Gattullo
  Gordiano Lupi. I miei libri estivi
  Gino Songini. Beati coloro che possiedono certezze e verità
  Veronica Tussi. Le amare considerazioni di Alessio
 
Opere correlate

 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.8%
NO
 26.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy