Martedì , 31 Marzo 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Il risveglio interiore. La ricerca spirituale di Tolstoj 
Nel centenario della scomparsa esce per Incontri la raccolta di saggi dello scrittore russo. È il terzo titolo della Collana Kufferle
24 Luglio 2010
 

Lev Tolstoj

Il risveglio interiore

Scritti sull’uomo, la religione, la società

A cura di Guglielmo Leoni e Nicola Caleffi

Traduzione a cura degli Amici di Tolstoj

Incontri Editrice, 2010, pagg. 224, € 12,00

 

È uscito per Incontri Editrice Il risveglio interiore, raccolta di scritti di Lev Tolstoj. Si tratta del terzo titolo della Collana Kufferle, curata da Guglielmo Leoni e Nicola Caleffi e dedicata a libri “straordinari” e fuori dal comune. Il volume propone saggi, articoli e riflessioni su alcuni dei temi che impegnarono maggiormente Tolstoj nell’ultima parte della sua vita, quando l’autore di Guerra e pace e Anna Karenina, a seguito di una profonda crisi interiore, iniziò una riflessione radicale alla ricerca del senso più profondo e ultimo dell’esistenza.

Nei saggi raccolti in Il risveglio interiore, tradotti dall’Associazione Amici di Tolstoj, lo scrittore russo affronta temi decisivi, dal ruolo dell’uomo nel mondo al funzionamento della società, dal significato autentico della religione al rapporto con il prossimo, in una prospettiva spirituale che ispirerà importanti movimenti etici del Novecento, dalla non violenza (la lettura di Tolstoj fu decisiva per il giovane Gandhi) al vegetarianesimo.

Ciò che Tolstoj propone ai suo contemporanei, e che oggi, a cento anni di distanza dalla sua scomparsa, suona più che mai attuale, è la necessità di una svolta radicale nella coscienza degli uomini, di un ripensamento di sé, unico strumento per una reale trasformazione della società: «siamo di fronte ad uno scrittore», scrivono i curatori nella nota introduttiva, «che a un certo punto del suo percorso di uomo si disinteressa totalmente dei propri capolavori letterari perché sente l’urgenza di lavorare per la propria anima, a volte in sintonia e a volte in contraddizione con le strade religiose più battute, cercando nuove interpretazioni da utilizzare non per impianti teorici ma per focalizzare la rimembranza di sé. E prestare ascolto al Tolstoj di questi saggi, al suo richiamo così radicale, può essere un opportuno esercizio interiore anche per l’uomo del XXI secolo». (Nota editoriale)


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy