Giovedì , 03 Dicembre 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. Sicurezza e immigrazione 
Un Convegno a Cesano Boscone, venerdì sera
21 Ottobre 2009
 

Cesano Boscone, periferia sud-occidentale della metropoli milanese. Un paese di antica esistenza, un moderno luogo di coabitazione. Cesanesi sono tutti coloro che lo abitano, che vi hanno stabilito la propria vita e affetti e consuetudini: non solo i nati in loco, non solo quelli che da generazioni risiedono nel sito di quella che fu Ghisanum o Cizanum, ma anche gli immigrati, o migranti, da qualsiasi angolo del Bel Paese e i loro figli e nipoti. Il medesimo discorso vale per la Grande Milano e il suo melting pot, per la sua lezione, da sempre, d'integrazione, accoglienza e convivenza, per il suo humus di vasta solidarietà sociale. Chi giunse (giunge) a Milano è diventato (diviene) milanese, pur senza mai dimenticare il proprio vissuto e passato. Lo stesso discorso può valere per ogni piccola o grande città italiana, per ciascuna municipalità. Siciliani con lombardi, piemontesi con calabresi, friulani con sardi et cetera, tutt'insieme per una società variegata e unita, ricca di diversità – e la diversità è ricchezza, checché se ne dica – e unitaria. E questo non è detto che abbia ammazzato la storia e l'identità locale. Anche se, potrebbe dirsi, è una questione di punti di vista.

Del resto va considerato che gli italiani sono un magnifico coacervo di genti, un mosaico di culture che spesso hanno portato la propria identità e speranze in giro per il mondo. Gli italiani sono stati dei migranti: sporadicamente mal accolti, ben accetti più di frequente; talvolta perseguitati, quasi sempre stupendamente integrati grazie al valore del proprio lavoro e a tante altre virtù. Ma gli italiani hanno memoria di tutto ciò? È nota la storia o implacabilmente e colpevolmente accantonata da una certa superficialità dei tempi con la complicità di mezzi di comunicazione di massa, diciamo così, distratti?

C'è una nuova generazione d'italiani (se già non lo fossero, pronti a divenirlo anche con le carte della burocrazia), che proviene da ogni parte del Mediterraneo e dell'Europa Orientale, dall'Africa profonda, dal Sud-America e dall'Asia. Le scuole sono colme di bambini nati altrove o qui nati da genitori nati altrove. Nuovi italiani. Immigrati che lavorano nelle fabbriche, nelle famiglie o nei servizi alla persona. Necessari all'economia nazionale. Esseri umani, con voglia di vivere dignitosamente la propria vita, sovente fuggiti da fame, bisogno, guerre, ingiustizie e sopraffazioni. Ius soli o ius sanguinis? Semplicemente, il diritto alla vita, rispettando – tutti - regole e leggi.

Di contro c'è il rischio concretissimo di un ritorno a stereotipi e pregiudizi razzisti e xenofobi. Sarebbe consigliabile leggere e far leggere alcuni libri: L'orda-Quando gli albanesi eravamo noi di Gian Antonio Stella o Bilal-Il mio viaggio da infiltrato nel mercato dei nuovi schiavi del coraggioso giornalista Fabrizio Gatti, testo sulle contemporanee rotte degli schiavi, come da emblematico titolo, fra Africa nera e Libia, sulle condizioni di vita nei Centri di permanenza temporanea o sul caporalato le cui violente e inumane leggi vigono in tanta campagna nostrana. Quando mangiamo un bel pomodoro rosso a fette, nel nostro bel piatto, intorno alle nostre belle tavole, quello potrebbe ben essere stato raccolto con il sangue, il sudore e le lacrime di un immigrato sfruttato e schiavizzato...

Cesano Boscone, Circolo Arci Cesare Terranova, venerdì 23 ottobre 2009, ore 20:30. Sicurezza e immigrazione” è il titolo del convegno che si terrà nelle sale del Circolo Arci di via Kuliscioff. Il tema verte su qual è l'impatto della legge sull'immigrazione del governo Berlusconi. Riduce o ingigantisce i problemi? Non aver paura. Apriti agli altri, apri ai diritti è peraltro lo slogan della campagna lanciata dall'Arci nazionale per sensibilizzare sulla questione e informare i cittadini.

Interverranno al convegno (ingresso libero) l'Avvocato Luigi Stolfa, il quale sviscererà contenuti ed esiti della legge, Don Giancarlo Quadri, responsabile della Pastorale Migranti dell’Arcidiocesi di Milano, Giuseppe Vallifuoco, responsabile del Dipartimento Immigrazione della CGIL Milano, Ilaria Scovazzi, responsabile delle Politiche Sociali dell'Arci Milano, e Çlirim Muça, poeta ed editore di origine albanese, fondatore della casa editrice Albalibri, da diciannove anni in Italia, con una compagna italiana e padre di due bambini. Presenzieranno Ferruccio Fabbri, presidente del Circolo Arci cesanese, e il Dottor Vincenzo D'Avanzo, sindaco di Cesano Boscone.


Alberto Figliolia


Articoli correlati

  Carlo Forin: Vogliamo confrontarci con gli altri del Terzo Mondo signora Emma Marcegaglia?
  Due amici, Ravasi e Coccopalmerio, in Vaticano
  Fulvio Schiano. A proposito di CASTA
  Annagloria Del Piano. L’altra faccia di una storia: l’emigrazione italiana
  Annagloria Del Piano. Godair, mi tocca partire
  “L’orda” ispira lo spettacolo “Godair” in scena questa sera a Morbegno
  'Legge sicurezza'. Provvedimento criminogeno e criminale. Le prove in due storie drammatiche
  Dacia Maraini. Al Presidente della Repubblica
  Paolo Farinella. Il parlamento clandestino dichiara illegale la clandestinità (degli immigrati)
  Marco Lombardi. La lotteria della sanatoria per le badanti irregolari
  Rosangela Pesenti. Al Presidente della Repubblica
  Stalking e decreto sicurezza: aggravanti solo per gli ex mariti ed ex fidanzati. E quelli attuali?
  Carlo Forin: Maroni contro l’Europa e contro i pellegrini.
  Evelina Savini. Al Presidente della Repubblica
  “Esclusi a norma di legge”. A Morbegno si discute del “decreto sicurezza”
  Rosario Amico Roxas. “Avvenire”: il reato di clandestinità è uno strumento persecutorio
  Ddl Sicurezza. “Onorate la Costituzione, votate senza vincolo di mandato”
  Aborto. Relazione al Parlamento del ministero della Giustizia... e quella del ministero della Salute?
  Beati i costruttori di pace. Religiose e religiosi: “Onoriamo i poveri”
  Mao Valpiana. Un gravissimo atto di discriminazione contro i Rom a Verona
  Vincenzo Donvito. Immigrazione. Chi paga? Ovviamente i più deboli!!
  Annamaria Rivera. Al Presidente della Repubblica
  Mao Valpiana. Al Presidente della Repubblica, sul “pacchetto sicurezza”
  Gianni Somigli. La politica sotto al letto
  Pacchetto sicurezza
  Clandestinità. Un reato criminogeno che deve essere eliminato dall'ordinamento
  Valter Vecellio. L’interrogazione: 34mila enti che non dovrebbero esistere
  Marco Di Lello. Immigrazione: “Strage figlia della legge, torni dalle ferie la coscienza dei parlamentari”
  Movimento Nonviolento di Brescia. “Siamo sulla stessa barca”
  Carlo Forin. Il porcile
  Gigi Fioravanti. Quegli stessi
  Peppe Sini. Quattro tranci di vite tranciate. Un racconto di Natale dal vero
  Considerazioni su Rosarno e altro
  Attilio Doni. Ai cristiani che vogliono il crocifisso nelle aule scolastiche o sulla bandiera
  Enrico Peyretti. Come la Germania anni ‘30
  Martina Simonini. Vaccino antinfluenzale
  Maria G. Di Rienzo. Donne migranti invisibili
  Enrico Peyretti. Vedo che il problema è grande e grave...
  Rosario Amico Roxas. 21 novembre 2009: Lettera aperta al sig. Papa
  Immigrazione: continua e si estende lo sciopero della fame per i tempi dei permessi di soggiorno
  I fatti di Rosarno... Domani ad Ancona col sindaco Gramillano e microfono aperto
  Niccolò Bulanti. Due, tre, molte Rosarno
  Gino Songini. L'amico Pàvel e un freddo Natale
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy