Lunedì , 06 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Valter Vecellio. Indovina chi non c’è, tra i candidati impresentabili e invotabili di “Micromega”?
26 Maggio 2009
 

Interessante, l’ultimo fascicolo (n. 3) di Micromega, il bimestrale diretto da Paolo Flores d’Arcais. La rivista da sempre è dipietresca, e anche questa volta tira la volata all’Italia dei Valori; lo fa in modo esplicito, dichiarato, e dunque onesto. L’ultimo fascicolo si apre con una sorta di “promemoria” curato da Marco Travaglio: “Le pagine gialle degli impresentabili del 2009”. Nel sommario si legge: «Da Berlusconi a Mastella, da Magdi Cristiano Allam a Cofferati, dall’immancabile Ciriaco De Mita a Emanuele Filiberto, da Sgarbi a Dominici, fino a quel che resta delle veline. Un’imperdibile rassegna dei candidati impresentabili alle prossime elezioni europee. Impresentabili perché spesso la loro fedina penale risulta non proprio immacolata. Ma anche solo per incoerenza o inopportunità politica».

Travaglio, com’è suo costume, picchia duro, pesante. «Questa è una piccola guida ai candidati impresentabili e agli invotabili per le elezioni europee», scrive Travaglio, che poi aggiunge: «Il che vuol dire che potrebbe pure trattarsi di persone degnissime che però – a nostro personalissimo avviso – è bene che non si avvicinino al Parlamento Europeo anche a prescindere dai guai giudiziari o dalla fedina penale a volte sporca, ma anche per motivi di inopportunità e di incoerenza politica. C’è chi, indagato, è bene resti a casa. E ci può essere chi, pur indagato, può figurare degnamente in lista e al Parlamento Europeo, vedi il caso De Magistris, coperto di denunce pretestuose di suoi colleghi persecutori e di suoi indagati».

 

In questa specie di baedeker Travaglio praticamente non risparmia nessuno. Per il Popolo della Libertà, a giudizio di Micromega, gli impresentabili e invotabili sono Lucio Barani, Silvio Berlusconi, Vito Bonsignore, Clemente Mastella, Aldo Patriciello, Nino Strano, Veline & affini. Sei gli “impresentabili” della Lega Nord: «Mario Borghezio, Erminio Boso, Umberto Bossi, Matteo Brigandì, Matteo Salvini, Enrico Francesco Speroni». Impresentabile anche Magdi Cristiano Allam, fresco acquisto dell’UdC, seguito da Ugo Bergamo, Ciriaco de Mita, Giuseppe Naro, Ferdinando Pinto, Francesco Saverio Romano, Angelo Maria Sanza, Emanuele Filiberto Savoia, Ivo Tarallo; cinque gli impresentabili dell’Autonomia (il cartello costituito da Mpa, destra, alleanza di centro, pensionati): Tommaso Barbato, Raffaele Lombardo, Francesco Musetto, Vittorio Sgarbi, Francesco Storace.

Sistemato il centro-destra, Travaglio si occupa del centro-sinistra. Nel Partito Democratico gli impresentabili si chiamano – secondo Travaglio – Sergio Cofferati, Andrea Cozzolino, Paolo De Castro, Leonardo Domenici, Andrea Losco, Angelo Montemarano, Mario Pirillo. “L’invotabile” dell’Italia dei Valori si chiama Carlo Bulletti. Non presentabili Riccardo Di Palma, Sergio Staino; e infine Bruno De Vita della Sinistra europea (che vede insieme PRC e PdCI).

Ogni candidato è accompagnato da una breve scheda, che racconta fatti e misfatti; anche se a volte non si tratta di misfatti, e i fatti difettano. Per dire: Sergio Staino, “colpevole” di essere iscritto al PD e di essersi candidato con Sinistra e Libertà, non è esattamente la stessa cosa di un candidato bisognoso dell’immunità parlamentare; lo stesso discorso si può fare per Magdi Cristiano Allam, le cui opinioni sono un qualcosa che ci vede stellarmene lontano, ma che certo ha le mani pulite…

 

Come sia, dall’elenco travagliesco manca un partito, una lista; mancano dei candidati. Il partito è quello radicale, la lista quella Bonino-Pannella; i candidati sono i radicali. Neppure citati di striscio. Se i menzionati sono impresentabili, chi viene “risparmiato” evidentemente è “presentabile”, dunque “votabile”. Che un coriaceo come Travaglio, “antipatico” per definizione, vocazione e costituzione, non abbia saputo e potuto trovare nulla di imputabile ai radicali, significherà qualcosa o no?

 

Valter Vecellio

(da Notizie radicali, 26 maggio 2009)


Articoli correlati

  Valter Vecellio. Lettera aperta al direttore de “L’Espresso” Hamaui
  Lista Bonino-Pannella: sintesi delle proposte per l'immediato
  Valter Vecellio. Più che la festa di Casoria a inquietare è che “papi” dilaghi in Europa
  Rosangela Pesenti. Stare dentro o chiamarsi fuori: perché ho scelto di candidarmi nel PRC
  Primo Mastrantoni. Europa. Che fare?
  Pier Paolo Segneri. Pannella vuole radunare ciò che è sparso e spartire ciò che è stato radunato
  Lidia Menapace. Mi spiace che non ce l'abbiamo fatta
  Enrico Peyretti. Che fare col Caimano?
  Tre appuntamenti per un giorno. Prossime iniziative radicali a Milano
  Giuseppe Candido. Europa dei Governi Nazionali o Patria europea?
  Aldo Loris Rossi. Un decalogo per l’Europa
  Emma Bonino inizia l'occupazione degli studi Rai
  Valter Vecellio. Regime: Berlusconi è il prodotto ultimo di un processo che viene da lontano
  Calendarizzato voto agli intrasportabili
  Chiusura della campagna elettorale della Lista Bonino-Pannella a Milano
  Europee. 4 liste chiedono la moltiplicazione degli spazi di informazione politica
  Lista Bonino-Pannella. Un appello (impegnativo) per la partecipazione alla campagna elettorale
  I radicali presentano il documento su “La peste italiana”
  “Per una nuova Liberazione: dal sessantennio partitocratico ora, come dal ventennio fascista allora!”
  Per un’Europa senza nazionalismi
  Valter Vecellio. La “resistenza” non è una metafora
  Stati Uniti d’Europa subito!
  Lotta di Liberazione per restaurare la legalità democratica
  Tino Vittorio. Satyagraha 2009. Aderisco
  Decine i personaggi che annunciano il loro voto radicale e, dei radicali, puntualmente subiscono la sorte: silenziati
  Rosario Amico Roxas. “Er più” vincente perché sconfitto
  Il succo di frutta di Pannella
  Rita Bernardini. “Con questo voto si onora il Parlamento”
  Ernesto Rossi. Contro l'industria dei partiti
  Maurizio Bolognetti. Rai/Travaglio. Ladri di Verità, Ladri di Legalità, Ladri di Democrazia
  Erminia Passannanti: Blogging, Dissidence e Comunità on-line.
  “La scomparsa dei fatti” di Marco Travaglio
  Piero Cappelli. Dai cacciabombardieri al Superenalotto e… i poveri, tanti! Che Italia, ragazzi!!
  Annagloria Del Piano. Il caso Travaglio. Fatti e verità
  Alice Suella: No a censure per Santoro e Travaglio
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy