Giovedì , 01 Dicembre 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
La vera malattia è la psichiatria
23 Marzo 2006
 
C'è una base scientifica per sostenere l'esistenza di una malattia chiamata "disturbo delle abilità aritmetiche"? In realtà una lacuna di questo tipo dovrebbe rientrare nell'ambito delle abilità individuali, ma si dà il caso che sia stata catalogata come uno dei 374 disturbi presenti nel DSM-IV (Manuale Statistico e Diagnostico dei Disturbi mentali), il testo di riferimento per gli psichiatri di tutto il mondo. Qualunque ragazzo che presenti un certo numero delle sintomatologie in esso descritte può essere etichettato come malato.
I nostri diritti stanno venendo violati spudoratamente, e quando il rimedio proposto può consitere nella somministrazione di psicofarmaci, si apre uno scenario fatto di soldi e di interessi economici.
Com'è possibile che nel 1952 i disturbi elencati nel DSM fossero pochissimi, mentre ora, alla quarta edizione siano diventati più di 350? Inoltre le diagnosi per tali disturbi spesso si basano su sintomi che ognuno di noi ha sperimentato qualche volta nella vita.
Accettare che siano diagnosticate malattie attraverso sintomi mette i nostri figli nella pericolosa condizione di poter essere etichettati per il loro comportamento. Un genitore può sentirsi un po' disorientato a questo punto.
Diagnosi basate su opinioni non sono certamente un metodo scientifico, per stabilire se una malattia esiste devono esserci delle prove certe, cosa di cui la psichiatria non dispone. Non si possono dichiarare affetti da ADHD milioni di ragazzi, quando non vi sono test attendibili ma soltanto questionari basati su nove banalissime domande, ambigue e soggettivamente interpretabili. In Italia è stato stimato che ci siano 400 mila bambini con questo "disturbo". Ma è corretto che le persone siano informate che simili etichette di scientifico hanno ben poco.
Esistono malattie di ogni tipo e per tutti i gusti: la "malattia da shopping compulsivo", esiste il "disturbo da internet dipendenza", il "disturbo nella scrittura" o il "disturbo specifico della lettura". È forse scienza questa?
Secondo il New England Journal of Medicine esiste anche il "disordine di attività", che colpisce chi fa sport in maniera eccessiva e compulsiva. O magari fa più al caso vostro il "disordine dismorfico del corpo"? Già, se passate molto tempo allo specchio preoccupandovi per la vostra taglia e cose di questo tipo... la psichiatria ha una diagnosi in serbo per voi.
Se qualche disturbo per caso non fosse ancora stato inventato, chi lo sa, può darsi che in futuro inventino la "mania da esposizione al sole" o il "disturbo del lavoratore maniacale". Così sarà sufficiente chiedere a qualcuno: «Sente che sta lavorando troppo? Be’, lei è affetto dal disturbo del lavoratore maniacale. Prenda due di queste pillole, cinque volte al giorno».
 
Davis Fiore

Articoli correlati

  Amore, non pillole!
  “Si possono fare montagne di soldi convincendo la gente sana che è malata”
  “Psichiatria - un viaggio senza ritorno”. Grande afflusso di pubblico a Milano per la mostra multimediale
  Psicofarmaci. “Colpiti” anche gli anziani oltre ai bambini
  Farmaci che uccidono
  DA RÜDIN AI NOSTRI GIORNI
  Peter Brun: Malattie mentali, farmaci e morte
  Droghe da strada o psicofarmaci: quali sono più pericolosi?
  Aiutiamo i nostri figli, ma non con la psichiatria
  Psichiatria, antidepressivi e responsabilità della medicina
  “Psichiatria: un viaggio senza ritorno”. La mostra CCDU arriva a Padova
  Giorgio Antonucci. L’importanza di Dante
  CCDU. No psicofarmaci ai bambini
  Il comportamento non è una malattia. Ancora sull’invadenza “psichiatrica” nella scuola
  Nuova proposta di legge, Italia a rischio: il labile confine tra scuole e ospedali
  Dresda. Falsificazione della storia all’Hygiene Museum
  Pubblici i legami finanziari tra psichiatria e aziende farmaceutiche
  “Psichiatria: un viaggio senza ritorno”
  Prozac a “Unomattina estate”
  “No agli psicofarmaci ai bambini”
  No alla prescrizione degli psicofarmaci ai bambini!
  Screening psicopatologici bambini. Proposta di legge bipartisan in Senato e iniziative legislative di Piemonte e Veneto
  L'illusione chiamata psichiatria
  Psichiatria: le incongruenze di una pseudoscienza
  ADHD, LA MALATTIA INVENTATA
  CCDU. Da oggi a Milano. Congresso internazionale per la malattia che non esiste
  Ritalin e altre pillole
  In mille a Verona. Manifestazione per dire ''NO agli psicofarmaci ai bambini''
  “Giù le mani dai bambini®”
  ADHD. Malattia o invenzione?
  Contro gli screening psicopatologici dei bambini
  La difficoltà non è una malattia
  Psichiatria e scuola
  E se i cattivi o mancati risultati fossero dovuti a carenze dei metodi didattici?
  Stop ai test ADHD nelle scuole
  CCDU Milano. No alle scuole come bacini per rilevare disturbi mentali nei bambini
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 66.4%
NO
 33.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy