Lunedì , 27 Giugno 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Produrre energia elettrica col sole, “Morbegno 2020” svela i vantaggi del fotovoltaico 
Presentato il progetto 100 tetti, per portare il solare nelle case di Morbegno
04 Dicembre 2008
 

Aula Magna delle medie “Vanoni” gremita ieri sera al convegno sul solare fotovoltaico promosso da Morbegno 2020. Gianni Chianetta, presidente di Assosolare, ha approfondito l’argomento, sottolineando in modo particolare come funzionano gli incentivi.

Raramente un convegno che tratta di argomenti apparentemente tecnici e settoriali è seguito da un pubblico numeroso, 130 persone circa, che a decine – ben oltre il termine dell’incontro – “rapiscono” il relatore tempestandolo di domande e richieste.

Lo stesso relatore, Gianni Chianetta, si è detto sorpreso dell’affluenza e non solo: «Assosolare è l’Associazione Nazionale dell’Industria Fotovoltaica, normalmente i nostri interlocutori sono imprenditori o professionisti del settore. La presenza e il vivo interesse manifestato da singoli cittadini mi ha colpito in modo molto positivo, significa che uno dei principali ostacoli alla diffusione del solare, una certa resistenza culturale, si sta finalmente affievolendo».

Significa anche che uno sviluppo basato su principi di sostenibilità una volta tanto è conveniente per tutti, imprenditori e semplici cittadini. E l’ambiente ci guadagna.

È il segno evidente, la prova provata, che la convenienza delle energie rinnovabili – in modo particolare il solare fotovoltaico - rispetto a quelle tradizionali è oggi un traguardo raggiunto.

Grazie al meccanismo degli incentivi poi, non solo azzeriamo la bolletta elettrica producendo in proprio l’energia che ci serve per far funzionare casa nostra, ma ci paghiamo in toto l’investimento per l’impianto e – una volta terminato il mutuo – ci guadagniamo anche dei soldi. Il tutto sfruttando una fonte di energia pulita e contribuendo ad abbattere le emissioni di anidride carbonica nell’aria, la causa principale del surriscaldamento globale e dei conseguenti fenomeni da clima impazzito.

È il segno evidente che la direzione intrapresa da Morbegno 2020 è quella giusta, come ha ricordato l’assessore all’Ambiente Cristina Pinciroli durante l’introduzione della serata.

«La serata sul fotovoltaico è il terzo di una serie di incontri (ne seguiranno altri…) che si prefigge l’obiettivo di offrire alla cittadinanza l’opportunità di approfondire le tematiche e gli strumenti che consentano loro di diventare protagonisti di quel cambiamento che Morbegno 2020 intende valorizzare e promuovere. Grazie ad una rinnovata consapevolezza e una maggiore attenzione nelle scelte di tutti i giorni possiamo oggi, dal basso, innescare un cambiamento che contribuisca a rispondere in modo più appropriato e sostenibile ai nostri bisogni, ai bisogni di tutti».

Ecco perché Morbegno 2020 non si è limitato a presentare teorie, ma ha fornito indicazioni, da subito applicabili che vanno nella giusta direzione di attenzione all’ambiente e convenienza economica.

I convegni di approfondimento, la guida al risparmio energetico spedita alle famiglie di Morbegno, l’audit energetico degli edifici pubblici, sono la manifestazione di questo impegno concreto.

«Sul fotovoltaico abbiamo ritenuto utile adoperarci per favorire la sua diffusione da subito e contribuire a superare le difficoltà - soprattutto la diffidenza legata alla disinformazione - che ne rallentano la crescita nonostante il conto energia ed i suoi evidenti vantaggi economici», ha continuato l’assessore Pinciroli. «A questo proposito qualcuno dei presenti avrà già sentito parlare del progetto 100 tetti. Si tratta di un progetto che grazie all’iniziativa di Morbegno 2020 promuoverà l’installazione di 150 impianti fotovoltaici su altrettanti tetti di abitazioni nei comuni di Morbegno e Cosio.

Per raggiungere questo importante risultato e renderlo ancora più significativo, estendendolo tra breve all’intero territorio provinciale, è in atto una collaborazione tra M2020, Politec Valtellina, il Polodell'Innovazione Tecnologica; presto forniremo maggiori dettagli alla popolazione in merito all’iniziativa».

 

Stefano Mogavero, Morbegno 2020

 
 
info@morbegno2020.it

Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy