Sabato , 19 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Valter Vecellio. Si comportano come i ladri di Pisa… Il diritto, la legalità, il rispetto della Legge
21 Ottobre 2008
 

Nel momento in cui queste note verranno lette, deputati e senatori, in seduta comune a Montecitorio, metteranno probabilmente in scena l’ennesima, avvilente, capucinade: non risulta infatti che in questo fine settimana si siano fatti progressi particolari per quanto riguarda la scelta di chi mandare come giudice alla Corte Costituzionale e chi eleggere come presidente della Commissione Parlamentare di Vigilianza. L’impressione è che si voglia da una parte la Grande Manifestazione indetta dal Partito Democratico; e dall’altra raggiungere l’accordo – ancora non trovato – per la direzione generale e la presidenza della RAI. Dopo che si sarà trovata un’intesa per quelle due “poltrone”, allora probabilmente verranno anche le altre. Nel frattempo, si continuerà con queste elezioni fasulle, convocate e disertate dalla maggioranza dei parlamentari fino al “contrordine compagni”?

Lo spettacolo avvilente in corso – in spregio a qualunque regola e norma democratica – e questo permanere di illegalità costituzionale è possibile perché tutto ciò si consuma tra il silenzio e l’indifferenza dei mezzi di comunicazione. Non si deve (dovrebbe) fare nulla di straordinario: semplicemente informare; una cosa facile, normale; vero è che si vive in un paese dove è eccezionale la “normalità”. Un paese dove il presidente del Consiglio annuncia la chiusura delle Borse e poi spiega che ha scherzato; che consiglia di acquistare azioni ENI, ENEL e Mediaset, e nessuno fiata; dove si stringono accordi con la Libia di cui nessuno conosce il contenuto, dove si varano riforme della scuola per decreto, e dove un presidente del Consiglio si può permettere di dire, in significativa sintonia con il leader del PD Walter Veltroni, che l’elezione di un giudice della Corte Costituzionale, mancante da oltre un anno, è una bazzecola di cui importa agli italiani importa un fico secco; rivelando così, in che conto tengono le questioni di legalità e diritto…

 

In questo paese bizzarro, un signore di ormai ottant’anni, ha condotto un lungo e defatigante sciopero della fame e della sete; per il rispetto di una legge che non è la sua, che è di chi per primo la viola e dovrebbe invece tutelarla e difenderla; e una mezza dozzina di parlamentari per una settimana hanno occupato il corridoio antistante la commissione parlamentare che da maggio non riesce a funzionare per la buona ragione che i rappresentanti della maggioranza la disertano. Tutto ciò è “normale”? La domanda la si gira agli Eugenio Scalfari e ai Giorgio Bocca, ai Francesco Merlo e ai Curzio Maltese, ai Piero Ostellino e ai Pierluigi Battista, ai Luca Riconfi e Mario Pirani… A tutti coloro che hanno la possibilità di commentare quel che ci capita davanti agli occhi ogni giorno, e sanno come farlo. Per tutti loro vale la domanda che hanno posto i parlamentari radicali venerdì scorso, esibendo a Montecitorio un telone con l’interrogativo: “Fino a quando?”. Primo Levi a questa domanda ne aggiunse un’altra: “Se non così, come?”.

Lo si chiede ai tanti che possono, se solo vogliono: “Fino a quando?”. E a quanti come Beppe Lopez, che apprezzano Pannella e però gli dicono di farla finita con i digiuni, si chiede, e ci dicano, se lo sanno: “Se non così, come?”.

Intanto le sedute vanno a vuoto, la vergogna cresce. Se i giornali informassero, raccontando quello che accade; se un solo editorialista decidesse di dedicare uno dei suoi tanti editoriali su queste vicende, forse la questione già sarebbe risolta o in via di soluzione. Per i loro traffici da ladri di Pisa hanno bisogno che non si sappia, non si veda, non si dica. Anche di questo saremo chiamati a discutere a Chianciano. Sarò un bel congresso, compagni.

 

Valter Vecellio

(da Notizie radicali, 20 ottobre 2008)


Articoli correlati

  Marco Pannella. Perché grido convinto: viva l’abominevole Santoro, e il suo insopportabile “Anno Zero”
  Rai e commissione parlamentare di vigilanza. Una beffa in cui controllori e controllati sono gli stessi
  Rai. Commissione Vigilanza. Basta con la tv di Stato!
  Valter Vecellio. Diario del digiuno. 4
  Marco Pannella. Se Villari dovesse dimettersi verrebbe preso in giro anche il Capo dello Stato
  Marco Pannella. Estromettere quanti occupano con la violenza il nostro Paese
  Rai-Consulta. Pannella al 9° giorno di sciopero della sete
  Commissione parlamentare di Vigilanza: la legalità repubblicana difesa solo da Marco Pannella
  Valter Vecellio. Capita di sognare!
  Valter Vecellio. Diario del digiuno. 6
  Valter Vecellio. Il miglior alleato di Berlusconi è Di Pietro, e il miglior alleato di Di Pietro è il PD, e…
  Commissione vigilanza Rai. I partiti come il dio Kronos: si sono mangiati il proprio figlio
  Dichiarazione di Marco Pannella dalla Commissione di vigilanza RAI TV
  Marco Pannella. Da R/esistenza a Conquista...
  Radicali: cresce mobilitazione per la legalità del Parlamento
  I parlamentari radicali mantengono il presidio a San Macuto
  Senato: ordine dei lavori. Presidenza si attivi per convocazione vigilanza Rai
  Vincenzo Donvito. Rai. Abbiamo la commissione parlamentare di vigilanza... e ora?
  Valter Vecellio. Sarà un bel congresso, compagni
  Valter Vecellio. Diario del digiuno. 5
  I parlamentari radicali occupano l’Aula di Montecitorio
  Commissione di Vigilanza Rai. Azione nonviolenta
  Vincenzo Donvito. Commissione vigilanza Rai. Lo sfascio delle istituzioni
  Roma. Dalle 14 di oggi assemblea permanente in via del Seminario
  Valter Vecellio. Un articolo del “Foglio”, le riflessioni di Andreatta, un saggio di Walzer
  Verso la terza “Assemblea del Dopo Chianciano”
  “E ora Chianciano”
  Rino Formica. Chianciano e dintorni. Lettera aperta ai compagni socialisti
  Flavia Perina e il “Secolo d’Italia” parlano bene di Pannella e dei radicali? Censurati anche loro
  Valter Vecellio. A Chianciano, perché
  Valter Vecellio. Dopo Chianciano, una riflessione a margine
  “Assemblea dei Mille”. La relazione di apertura di Mauro Del Bue
  Marco Pannella. Convention di Chianciano. Come avevo temuto e previsto...
  Valter Vecellio. Del Governo Berlusconi, dell’opposizione, di noi stessi
  “Assemblea dei Mille”. Dal 2 al 4 maggio a Chianciano, con Emma Bonino e Romano Prodi
  Il Movimento radicale sola alternativa liberale e riformatrice
  Antonella Casu. «Il PD ci tratta non da alleati, ma, spesso, da avversari»
  VII Congresso di Radicali Italiani. L’intervento di Donatella Poretti
  Radicali Italiani. Si apre oggi a Chianciano Terme il 7° Congresso
  VII Congresso Radicali Italiani. L’intervento di Anna Paola Concia
  Angiolo Bandinelli. Perché andrò a Chianciano
  Valter Vecellio. Una proposta a Federico Orlando
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy